Newsletter n. 52
19 giugno 2014

Nuovo appuntamento settimanale per provare a riassumere il tanto che si fa e per dare qualche dritta a chi avesse voglia di approfondire quello che stiamo facendo. Colgo l'occasione per rinnovare l'invito a partecipare al prossimo incontro di #OpenCamera una finestra aperta sul Parlamento in programma per lunedì prossimo 23 giugno alle ore 20.45 al circolo di San Lorenzo in Noceto (viale dell'Appennino 638 - qui il volantino, che puoi aiutarmi a diffondere).
Anticipo poi altri appuntamenti a cui parteciperò: sabato sera alle 20.30 alla Festa di San Martino in Strada, alle 21.45 alla Festa di Beneficienza "Villarottainfesta" nella frazione di Villa Rotta (Forlì, via Brasini 15). Lunedì parteciperò anche alla Festa PD di Predappio dalle 19.30 prima di spostarmi più "a valle" per l'incontro di #OpenCamera. Per qualsiasi cosa, richieste di appuntamenti o altro mi trovi a comunicazione@marcodimaio.info

Gli argomenti della settimana.
CERVESE - Sono cominciati i lavori sulla Cervese, che da lunedì scorso è chiusa al traffico e rimarrà tale fino al 12 settembre. A questa novità ho dedicato la foto di apertura di questa newsletter, cliccando sulla quale sarà possibile ingrandire la mappa con i percorsi alternativi per chi deve andare verso il mare o, viceversa, tornare dal mare verso Forlì. Sono del tutto consapevole dei disagi che dovranno sopportare per alcune settimane residenti e turisti (del resto anche io abito lì), ma sono altrettanto consapevole dell'importanza di fare questi lavori: purtroppo non era possibile (per l'entità dei lavori che si devono svolgere) nè consentire il senso alternato ne aspettare oltre settembre, perchè a scuole aperte i disagi sarebbero stati maggiori. Sono in contatto con il Comune di Forlì e la Provincia di Forlì-Cesena per valutare se tramite eventuali residui di bilancio e dell'appalto in essere, sia possibile nel tratto tra Bagnolo e Carpinello utilizzare la tombinatura del fosso per realizzare una sorta di pista ciclabile. La proposta non è stata scartata a priori e c'è l'impegno a valutarne la fattibilità. Certo, sarebbe stato più facile gridare allo "scandalo" per la chiusura della strada; ma piuttosto che le polemiche inutili, ritengo più sensato darsi da fare (come ho fatto sin da quando ero impegnato nel Comitato di quartiere della mia zona) per cercare di risolvere i problemi. Ci sono poche cose più insopportabili di chi specula sul disagio delle persone senza dare alcuna soluzione o proposta alternativa. Ho raccolto in questo articolo alcune riflessioni personali sulla vicenda Cervese, di cui mi occupo personalmente da quasi 10 anni.

TANGENZIALE E COLLEGAMENTO CON VILLA SELVA
- Come anticipato nella precedente newsletter in assoluta anteprima, il prossimo 26 giugno aprirà al traffico il quarto lotto della tangenziale. La novità, però, è che grazie al lavoro di questi mesi in concomitanza con questa inaugurazione verrà aperto al traffico anche il collegamento della tangenziale con Villa Selva. Uno snodo fondamentale per dare respiro alla viabilità forlivese e non solo. Nel frattempo proseguiamo il lavoro per ottenere da Anas l'inserimento nel piano triennale anche del terzo lotto della tangenziale di Forlì: la vera priorità (assieme all'esigenza di un collegamento più funzionale con Ravenna) per il nostro sistema di strade.

IRPEF E TAGLIO TASSE
- Bonus Irpef da 80 euro fino a 26mila euro lordi l'anno per lavoratori dipendenti e taglio del 10% all'Irap. E poi spending review per tutti, dagli organi costituzionali alle partecipate, agli enti locali. Tagli alla Rai, rinvio della prima rata Tasi per i comuni 'ritardatari', aumento della tassazione sui redditi di natura finanziaria (compresi i proventi dei conti correnti), obbligo di fatturazione elettronica, pagamento di altri milioni di debiti Pa. E ancora, una clausola di salvaguardia che, in caso non si dovessero realizzare gli attesi proventi dalla maggiore Iva, farà scattare da ottobre aumenti per tabacchi, alcol, energia. Queste le principali misure contenute nel decreto Irpef che abbiamo approvato alla Camera con voto di fiducia. Qui il dettaglio di tutti i provvedimenti approvati e diventati legge.

GARANZIA GIOVANI
- Il primo maggio 2014 è partita la Youth Guarantee, programma europeo per favorire l’occupabilità e l’avvicinamento dei giovani al mercato del lavoro. Se ne parla troppo poco e dunque voglio cogliere questa occasione per accendere un riflettore su questa opportunità. Si tratta di un percorso che prevede una serie di misure, a livello nazionale e territoriale, volte a facilitare la presa in carico dei giovani tra 15 e 29 anni per offrire loro opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro. Ho riassunto in questa pagina sul mio sito le modalità di funzionamento e una spiegazione del programma. Qui, invece, il sito dedicato del Governo.

ZONE TERREMOTATE - La Camera ha approvato all'unanimità (una volta tanto) il decreto per le aree terremotate e alluvionate dell'Emilia Romagna, a dimostrazione che si può collaborare positivamente tra gruppi di forze politiche diverse di fronte a provvedimenti che rispondono a esigenze importante per il Paese e i cittadini. Per le aree terremotate è previsto lo slittamento di un anno del pagamento dei mutui per le imprese e lo stanziamento di 210 milioni di euro per la sistemazione idraulica del territorio. Sono state introdotte anche semplificazioni e agevolazioni per i privati nelle aree terremotate e la possibilità di defiscalizzare le donazioni ai Comuni per eventi calamitosi. E' stato rifinanziato con 100 milioni il Fondo nazionale per le emergenze, coprendo così tutte le calamità che ad oggi hanno avuto la dichiarazione di stato di emergenza in almeno otto regione. Qui una sintesi di tutti i provvedimenti contenuti nella legge.

CONTRO L'AMIANTO - Abbiamo approvato alla Camera (all'unanimità) una mozione unitaria per le vittime dell'amianto e le loro famiglie.  Il testo impegna, tra l'altro, il Governo alla rapida e definitiva approvazione del Piano nazionale Amianto, che vuol dire rifinanziare e portare a termine gli interventi previsti di bonifica dei siti, rifinanziare il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie. Qui maggiori informazioni sul testo che abbiamo provato.

PER LA SEMPLIFICAZIONE - Abbiamo approvato anche un'altra mozione, sempre all'unanimità, sulle iniziative per la semplificazione normativa ed amministrativa. Con questo atto la Camera impegna il Governo "a realizzare tutti gli sforzi possibili per mettere in atto una vasta opera di semplificazione legislativa ed amministrativa, a partire dalla predisposizione di testi unici compilativi per ciascun settore delle politiche pubbliche, eventualmente avvalendosi, oltre che del Consiglio di Stato, di stagisti specificamente reclutati per l'attuazione del programma di semplificazione e degli apporti del mondo dell'universita' e della ricerca".

NUOVA GIUNTA COMUNALE DI FORLI' - Si sono insediati tutti i nuovi consigli comunali e le giunte dei Comuni che sono andati al voto il 25 maggio scorso. Ho già avuto modo di augurare a tutti buon lavoro; ma in particolare lo faccio alla nuova giunta del Comune di Forlì, perchè ha responsabilità in più rispetto agli altri Comuni (essendo il Comune-guida di tutto il territorio forlivese). Il nuovo sindaco Davide Drei ha nominato la nuova giunta, composta da più donne che uomini e con tanti volti nuovi. Una nuova classe dirigente che avanza: proprio ciò per cui da sempre mi batto assieme a molti altri e che pochi anno fa non sarebbe stato possibile. Dunque buon lavoro a Veronica Zanetti, Francesca Gardini, Sara Samorì, Elisa Giovannetti, Emanuela Briccolani, Raoul Mosconi, Alberto Bellini e Lubiano Montaguti: con tutti loro sono già in contatto per riprendere il lavoro lasciato in sospeso e impegnarci insieme su nuovi progetti. Il bello (e il difficile) comincia adesso.

LIBERTY E SAN DOMENICO - La mostra sul Liberty a Forlì ha chiuso in pompa magna, piazzandosi tra le 5 mostre più visitate dell'anno con i suoi 125mila biglietti staccati. Molta soddisfazione e anche tanto orgoglio per un evento che, arrivando dopo altre straordinarie mostre, ha ormai inserito Forlì nel circuito delle città d'arte italiane. Già annunciato anche il tema delle prossima grande mostra del 2015: sarà la "Belle Epoque". Complimenti a tutti, dal Comune di Forlì alla Fondazione a tutte le associazioni che hanno lavorato per costruire attorno alla mostra eventi e occasioni di conoscenza del territorio. E' proprio da qui che bisogna ripartire: cioè dallo sforzo di rendere questi eventi un'occasione per far conoscere tutto il territorio, per fare arrivare qui turisti che rimangano più di un giorno a Forlì e soprattutto nei comuni del comprensorio, ricchi di patrimonio da scoprire. C'è ancora molto lavoro da fare su questo versante e insieme, unendo tutte le forze presenti sul territorio senza gelosie, si possono ottenere risultati ancora migliori.

FESTA ARTUSIANA - Ormai è un appuntamento fisso per il territorio forlivese e romagnolo: la Festa Artusiana per una decina di giorni anima Forlimpopoli e la rende la capitale della gastronomia italiana, ospitando tra le vie del borgo ristoranti di ogni tipo e tutti ispirati alla migliore tradizione artusiana. L'appuntamento è dal 21 al 29 giugno prossimi (qui il programma).
Si tratta di un evento straordinariamente importante anche per la promozione del territorio, forse non adeguatamente sfruttato dalle città vicine a Forlimpopoli (che invece è abilissima a cogliere al massimo le potenzialità di questo evento, così come quelle della storia di Pellegrino Artusi a di "Casa Artusi"). Lavorare in sinergia tra territori differenti è fondamentale per socializzare non solo i problemi, ma anche e soprattutto le opportunità che ciascuno è in grado di offrire.
Il sito della Festa - Il programma - Pellegrino Artusi

Rinnovo l'invito a partecipare alla prossima OpenCamera, lunedì 23 giugno alle 20.45 a San Lorenzo in Noceto (qui il volantino, che puoi aiutarmi a diffondere).

A presto e alla prossima!

Marco