Newsletter n. 62
4 settembre 2014

---

Un avvio di settembre intenso e pieno di novità. Lo abbiamo detto in più occasioni, anche sabato sera scorso all'incontro di #OpenCamera che abbiamo fatto a Borgo Sisa assieme al mio collega Francesco Bonifazi: ora l'Italia ha bisogno di concretezza, ma non di scelte frettolose. Serve il passo del maratoneta, perchè i problemi da affrontare sono tanti e complessi. Serve una prospettiva di medio periodo in cui passo dopo passo si facciano le tante cose per cui è nato questo Governo e al termine di questo cammino l'Italia sia più semplice, più veloce e più competitiva.

Le questioni italiane ci assorbono, ma non si può rimanere indifferenti di fronte a quello che sta succedendo nel resto del mondo. Ho dedicato la foto di copertina di questa settimana al fotogramma tratto dal video in cui gli estremisti islamici dell'Isis mostrano la decapitazione del giornalista americano Steven Joel Sotloff perchè quelle barbarie sono inaccettabili; come lo sono i soprusi che si verificano in Ucraina, per non parlare di quanto avviene in altre zone del mondo. Federica Mogherini, neo eletta commissario europeo alla politica estera (questo significa la famosa definizione di "lady Pesc"), avrà un compito importante: fare dell'Europa, nata per costruire e promuovere la pace, un attore capace di evitare la guerra anche negli scenari internazionali più difficili. Non si può rinunciare alla ricerca della mediazione e commettere nuovamente l'errore che commisero le potenze occidentali con la guerra in Iraq: non è con la guerra che si risolvono le crisi. Mi auguro davvero che si faccia di tutto per evitarlo e che l'Italia sia in prima linea in questo, come del resto recita a chiare lettere la nostra Costituzione.

MILLE GIORNI - Il presidente del consiglio Matteo Renzi, assieme al sottosegretario Graziano Delrio e al ministro Maria Elena Boschi, ha presentato il 1° settembre il sito passodopopasso.italia.it, ossia una sorta di "diario di bordo" di ciò che si è fatto, si sta facendo e si farà nei prossimi mille giorni (cifra simbolica, che comprende all'incirca la restante durata della legislatura) per consentire a tutti di rimanere costantemente aggiornati, di partecipare e di conoscere l'attività che si svolge. Un modo per avvicinare istituzioni e politica e soprattutto per consentire a cittadini e imprese di farsi un'idea di ciò che si fa e di come lo si vuole fare.
> Il sito passodopopasso

LA BUONA SCUOLA - La scuola è il motore di un Paese. Lo si dice da tanto tempo, ma da tanto tempo non si assiste ad altro che tagli, manovre vessatorie nei confronti di insegnanti e studenti, annunci e pochi fatti concreti. Per questo abbiamo deciso di presentare non una riforma, ma una serie di interventi che vadano nella direzione di ridare centralità all'educazione pubblica. E' l'obiettivo del piano "La buona scuola", che è stato presentato mercoledì e che sarà sottoposto ad una ampia consultazione in tutto il Paese, per due mesi. Fino al 15 novembre sarà possibile per tutti, a partire da studenti, insegnanti e operatori della scuola, inviare proposte, correttivi e integrazioni alle linee guida presentate. Siamo convinti che ogni aspetto del futuro dell'Italia passi dalla scuola, che deve tornare ad essere concepita non più solo come luogo dell'apprendimento, ma anche e soprattutto come luogo dell'Educazione.
Qui puoi scaricare il testo delle linee guida: oltre 130 pagine (a proposito di chi lamenta un eccessivo utilizzo di slogan) con proposte e coperture finanziarie.

Approfondimenti: il messaggio di Renzi - Le linee guida - sito dedicato - Conferenza stampa del ministro Giannini

SBLOCCA ITALIA - Nei giorni scorsi è stato presentato anche il piano di interventi che rientrano nel cosiddetto "Sblocca Italia". Il provvedimento contiene misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive. Cercherò nei prossimi giorni di preparare una sintesi per ciascun settore di intervento, ma intanto se vuoi consultare le opere che sono state "sbloccate" con il provvedimento puoi consultare questa pagina. Ti segnalo in particolare che con l'inserimento dell'autostrada Orte-Mestre, abbiamo ottenuto il rilsutato che aveva chiesto al Governo, ossia quello di cogliere questa occasione per affrontare le condizioni disastrose della E45 con un intervento defintivo. Questo provvedimento accelera un cammino che è ancora lungo e accidentato (dunque rispecchia fedelmente le condizioni di quella strada).
> L'elenco delle opere dello "Sblocca Italia"

GIUSTIZIA - Anche sulla giustizia si lavorerà intensamente nelle prossime settimane e nei prossimi mesi. Come spiegato nelle precedenti newsletter, dopo la consultazione pubblica attraverso la pubblicazione delle linee guida. Sono stati decisi alcuni provvedimenti riguardano vari aspetti dei tanti problemi che fanno della nostra giustizia uno dei freni alla crescita del nostro Paese. Qui puoi trovare una breve sintesi degli argomenti trattati, mentre per i testi di legge occorre attenderne la pubblicazione in gazzetta ufficiale.

PRIMARIE EMILIA-ROMAGNA - Sta cominciando la campagna elettorale per le elezioni primarie del 28 settembre 2014, in cui gli emiliano-romagnoli saranno invitati ad esprimersi per scegliere il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione. Un appuntamento importante, che arriva a conclusione di un ciclo di 15 anni di governo guidato da Vasco Errani e ne apre necessariamente uno nuovo. Tre sono i candidati, di cui colgo l'occasione per segnalarti i riferimenti.
Roberto Balzani: sito - Facebook - Twitter - mail: iostoconbalzani@gmail.com
Matteo Richetti: sito - Facebook - Twitter - mail: comitato.richetti.fo@gmail.com
Stefano Bonaccini: sito - Facebook - Twitter - mail: forliconbonaccini@gmail.com

CON DON CIOTTI - Nei giorni scorsi sono state diffuse alcune intercettazioni che riguardano l'ex boss dalla mafia, Totò Riina. Conversazioni nelle quali Riina minaccia apertamente Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, l'organizzazione che raggruppa molte associazioni impegnate nella lotta contro la malavita organizzata attraverso la gestione dei beni confiscati e opere di sensibilizzazione. "Ciotti, Ciotti, putissimo pure ammazzarlo”, avrebbe detto Riina in una conversazione durante l'ora d'aria con il boss della Sacra corona unita Alberto Lorusso. Ho conosciuto Don Ciotti l'ultima volta che è venuto a Forlì, ho aderito da candidato e poi da deputato alla sua campagna sui braccialetti bianchi. Sono certo, come ha detto, che non arretrerà di un millimetro nell'impegno per la legalità; ma la sua forza sarà tanto più maggiore quanto maggiore sarà il sostegno che sapremo garantirgli. Come ha scritto lo stesso don Ciotti nella sua risposta, non è un uomo da solo che può contrastare la criminalità organizzata; ma "solo un noi può opporsi alle mafie e alla corruzione".

MOGHERINI - L'Italia riacquista peso in Europa. Dietro la nomina di Federica Mogherini, ad Alto commissario Ue per la politica estera c'è non solo un successo politico per il nostro Paese; c'è anche la possibilità concreta di cambiare il modo in cui l'Unione Europea concepisce se stessa, di avvicinarla ai cittadini, ai problemi concreti e reali di famiglie e imprese. C'è la reale possibilità di uscire dalla gabbia dell'austerità e percorrere la strada della crescita, attraverso un volto che rappresenta anche una nuova classe dirigente europea. Federica, che ho conosciuto in questo anno e mezzo di lavoro alla Camera perchè entrambi componente dell'intergruppo sulla Cooperazione internazionale, sarà anche vice presidente della Commissione Europea e dunque potrà intervenire su tutti i temi, non solo su quelli di politica estera. Una opportunità che l'Italia deve saper giocare al meglio.

FORLI' CALCIO - E' cominciata nel migliore dei modi il campionato di LegaPro per il Forlì calcio, che dopo 34 anni di astinenza torna nel calcio "che conta", quello professionistico e che un tempo cominciava dalla serie C (oggi, appunto, LegaPro). Con la vittoria per 1-0 in casa al "Morgagni" sulla Reggiana, i galletti hanno tenuto a battesimo una stagione in cui ci sarà bisogno il supporto degli sportivi forlivesi: per questo ti segnalo la possibilità di abbonarti per sostnere la squadra (che vanta anche un rigoglioso settore giovanile), consultando qui le informazioni necessarie.
Faccio questo invito perchè conosco la società, i soci e i dirigenti del Forlì calcio, che più volte ho incontrato: imprenditori e persone serie, che rischiano del proprio e sono animati da una passione autentica. Non è cosa frequente nel mondo del calcio e dello sport professionistico in generale.

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco

---