Newsletter n. 65
26 settembre 2014

---

Un'altra settimana in cui non mancano gli argomenti su cui confrontarsi e riflettere; quello che manca rischia di essere il tempo per scrivere tutto e per leggere per intero questa newsletter, quindi andiamo subito al sodo partendo dal tema a cui ho dedicato la foto di copertina di questa settimana. Nello scorso fine settimana un'eccezionale ondata di maltempo ha provocato danni in alcuni comuni del territorio forlivese e romagnolo, dove in questi giorni si stanno contando i danni. Stiamo lavorando per attivare i meccanismi di sostegno economico necessari e già la Regione ha dato una prima risposta con la dichiarazione dello stato di crisi e lo stanziamento di primi fondi per far fronte alle impellenze. Sono in contatto sin dai primi momenti successivi al fenomeno con i sindaci e con la Protezione civile, per sostenere in sede nazionale la richiesta di stato d'emergenza. Già sono stati fatti i primi rilievi da parte del Dipartimento nazionale di Protezione civile. Certo che resta la priorità, che riguarda tutto il Paese: investire in prevenzione è un dovere a cui non possiamo più venire meno. Servono molti milioni di euro, ma il costo è nettamente inferiore a quello che dobbiamo pagare per la gestione di emergenze continue (ormai settimanali) che colpiscono di fatto tutte le regioni del nostro Paese.

PRIMARIE EMILIA-ROMAGNA - Prima però vorrei ricordarti l'appuntamento con le Primarie per la scelta del candidato alla presidenza della Regione. E' un appuntamento importante perchè ne va del futuro della nostra terra. La sfida è aperta, vede in campo due candidati: Roberto Balzani e Stefano Bonaccini. Come già annunciato sin dall'inizio, io sostengo Roberto Balzani (qui una mia intervista che spiega alcune - non tutte - delle ragioni per cui lo sostegno), non 'contro' ma 'per' rilanciare una regione che è tra le prime dieci d'Europa per qualità e che, però, non può esimersi dal cambiamento se non vuole commettere l'errore di sedersi sugli allori. Di seguito alcuni link a informazioni utili e approfondimenti:
> Dove si vota: i seggi a Forlì - I seggi nelle altre province
> Il sito delle primarie
> Roberto Balzani
: il sito - twitter - la pagina facebook
> Stefano Bonaccini: il sito - twitter - la pagina facebook


LAVORO E JOBS ACT -
In questi giorni si è infervorato il dibattito sulla riforma del mercato del lavoro. Cerco brevissimamente di chiarire la situazione. Al Senato è in discussione la legge delega sulla riforma del mercato del lavoro: è una legge delega, che stabilisce quindi dei principi, degli indirizzi e degli obiettivi che il Governo dovrà attuare attraverso propri decreti (sui quali comunque il parlamento dovrà esprimersi). Non è in discussione l'abolizione dell'articolo 18, che nel testo della legge non è neppure citato espressamente; a prescindere dal merito (che puoi approfondire nei link qui sotto) è giusto discutere, criticare, capire, chiarire le posizioni in campo. Poi però bisogna decidere, senza veti, e stare tutti dentro alla decisione che la maggioranza decide di portare avanti. Per troppo tempo l'Italia ha rimandato decisioni o preso decisioni sbagliate perchè qualcuno non era d'accordo. Nessun aut-aut da parte di chi deve decidere, quindi; ma neppure veti o rappresaglie da parte di chi non condivide (legittimamente) una proposta. Sono fiducioso che questa riforma, più che mai urgente, prenderà corpo e sarà efficace.
> Il testo e le relazioni in discussione al Senato
> La scheda di approfondimento

BUON VIVERE
- La prossima sarà una settimana importante per il territorio forlivese e cesenate. Saranno, infatti, i giorni della quinta edizione della Settimana del Buon Vivere, che dal 2 al 5 ottobre faranno delle nostre zone la capitale del benessere, il luogo in si ragionerà di futuro in chiave positiva. La Settimana del Buon Vivere è ormai un evento di carattere nazionale e internazionale, che accende per qualche giorno i riflettori della grande stampa sulle nostra realtà, sulle nostre imprese, sulla nostra terra. Per questo ritengo la Settimana del Buon Vivere un evento che merita non solo di essere vissuto, ma anche promosso, fatto conoscere. Ci sono realtà in Italia che su festival o rassegne di vario tipo e argomenti hanno costruito un volano economico formidabile e un polo attrattivo senza eguali: continuiamo a lavorarci anche noi, sono convinto che i risultati ci daranno ragione. E avendola seguita e sostenuta sin dalla prima edizione, posso dire che in parte i risultati già ci stanno dando ragione. 
> Guarda il programma: ce n'è per tutti i gusti!
> I luoghi del Buon Vivere
> Social: Facebook - Twitter - Sito web

DOPPIO COGNOME AI FIGLI - Abbiamo approvato alla Camera la proposta di legge sul doppio cognome ai figli. La legge prevede che alla nascita il figlio potrà avere il cognome del padre o della madre o il doppio cognome, secondo quanto decidono insieme i genitori. Il principio della libertà di scelta, con qualche aggiustamento, vale anche per i figli adottati. Il cognome (soltanto uno) da anteporre a quello originario è deciso concordemente dai coniugi, ma se manca l'accordo si segue l'ordine alfabetico.
> Scheda di approfondimento

DEPISTAGGIO - Abbiamo approvato alla Camera la legge che introduce il reato di depistaggio e inquinamento processuale. Secondo le nuove norme sarà punito chiunque, allo scopo di ostacolare o impedire indagini o processi, modifica il corpo del reato o la scena del crimine, distrugge, occulta o altera prove oppure crea false piste. Un provvedimento doveroso in un Paese in cui ancora tante stragi sono avvolte nel mistero di torbidi rapporti tra apparati dello Stato e organizzazioni criminali.
> Scheda di approfondimento

ORARI APERTURA NEGOZI - Un altro importante provvedimento è stato approvato questa settimana alla Camera, è quello che riguarda la proposta di legge sugli orari di apertura degli esercizi commerciali. In estrema sintesi la legge prevede obbligo di chiusura dei negozi per almeno sei giorni fissi l’anno, multe (salate) per chi non rispetta l’obbligo, possibilità per i sindaci di limitare l’apertura dei locali nei luoghi della cosiddetta “movida”, ma con ordinanze che hanno valenza di tre mesi. Qui ho sintetizzato tutti i contenuti del provvedimento.

AEROPORTO - Dopo il risultato importantissimo e sul quale ormai non ci sperava più nessuno che riguarda l'ok di Enac alla proposta di gestione dell'aeroporto di Forlì, lunedì il consiglio di amministrazione dell'ente per l'aviazione civile ha ratificato la decisione presa qualche giorno prima dalla commissione e che ti avevo annunciato nella precedente newsletter. Sono subiti cominciati i preparativi per approntare tutto quanto è necessario per passare dalla concessione temporanea a quella definitiva. Sono in contatto non solo con i privati che si sono aggiudicati la gara, ma anche con molti che sono interessati alle sorti dell'aeroporto. Il percorso richiede ancora pazienza, a causa di una burocrazia che talvolta appare infinita, ma la strada è spianata. Continueremo a tenerci aggiornati.
> Rassegna stampa: Carlino Forlì - Corriere Forlì

COMMERCIO AMBULANTE - Sabato sera a Cervia ho incontrato la giunta nazionale e il presidente della Federazione italiana venditori ambulanti (Fiva): un'organizzazione che raggruppa 178mila piccole imprese del commercio con cui ho discusso delle azioni di sostegno che possiamo portare avanti a livello locale, regionale e nazionale per sostenere il piccolo commercio, ossatura fondamentale per la nostra economia e per rilanciare i consumi interni. Abbiamo già programmato incontri e iniziative di approfondimento per le prossime settimane: si tratta di un mondo che con il proprio lavoro contribuisce anche ad animare i nostri centri storici, come è successo lo scorso weekend a Cervia con il Mercatino Europeo (solo per fare un esempio).

 IL FUTURO DELL'EDILIZIA - Costruire sul costruito: per l'edilizia il futuro passa da qui, dalla sostenibilità ambientale, energetica ed economica. Ne è un esempio la nuova sede di Formula Servizi, a Riccione, che ho visitato lunedì mattina in occasione della sua inaugurazione assieme al ministro Giuliano Poletti. Un edificio fatiscente acquistato e completamente rigenerato fino a portarlo in classe energetica A e rendere la sede completamente autosufficiente sotto ogni punto di vista. Un esempio di ciò che significa ripensare al futuro dei nostri territori, che non possono più permettersi un'economia espansiva, ma c'è bisogno invece di lavorare su ciò che già c'è: ci sono infinite opporunità nella ristrutturazione e nella riqualificazione energetica e ci sono anche incentivi fiscali considerevoIIi.

SANITA' - Tornando sulla sanità, tema a cui ho fatto riferimento anche nelal precedente newsletter prendendo spunto dall'ennesimo servizio della trasmissione televisiva "Presa diretta", segnalo una trasmissione degna di nota e che certifica ancor di più quanto la nostra sanità di primissimo livello vada non solo difesa ma promossa, valorizzata, migliorata. La Casa della Salute di Folimpopoli a "Vista da vicino", il magazine di informazione video della Regione Emilia-Romagna.
> Qui puoi vedere il servizio sulla Casa della salute di Forlimpopoli

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco

---