Newsletter n. 71
06 novembre 2014

---

Rieccoci al nostro appuntamento settimanale per fare il punto della situazione su quello che si fa e Roma e quello che si fa sul territorio. Anche questa settimana tanti argomenti da affrontare e molti fatti da commentare. Dedico la foto di copertina di questa settimana a Barack Obama, di cui mi ha colpito la correttezza e la determinazione con cui ha accolto la sconfitta dei Democratici americani alle elezioni di "Midterm". Un risultato che lo costringerà ad affrontare gli ultimi due anni che lo separano dalla fine del mandato con il suo partito in minoranza sia alla Camera che al Senato. Ciò che avviene negli Stati Uniti influenza, come sempre, tutto il mondo; forse meno che un tempo, ma va comunque seguito e osservato con attenzione. Per capirne di più e approfondire l'argomento, ti consiglio questo articolo di Paolo Mastrolilli, inviato de "La Stampa".

LA BUONA SCUOLA, LA TUA OPINIONE - Tra pochi giorni, il 15 novembre, si concluderà la fase di ascolto aperta a tutti i cittadini (non solo agli operatori) sul tema della scuola. Il programma "La buona scuola", di cui abbiamo già parlato nelle precedenti newsletter, rappresenta non il testo della riforma ma la traccia che il Governo e il parlamento intenderanno seguire per scrivere materialmente il testo di legge. Queste linee guida (piuttosto approfondite, dato che sono più di 130 pagine) sono gli obiettivi e le cose che vorremmo fare e sulle quale ci interessa raccogliere l'opinione delle persone. Non solo degli insegnanti, degli studenti, del personale non docente: ma anche dei genitori e di chi non va più a scuola. Perchè l'educazione è una questione che riguarda tutti, direttamente o indirettamente.
Per questo ti chiedo, se ti va, di inviarmi le tue considerazioni che invierò al presidente del consiglio e al gruppo di lavoro che assieme al Governo sta lavorando alla riforma. Puoi inviarmi la tua opinione scrivendomi a comunicazione@marcodimaio.info
Ne parleremo anche lunedì pomeriggio 10 novembre alle ore 17 presso la Saletta di via Bruni, 2 a Forlì in uno "speciale" di #OpenCamera tutto dedicato alla scuola. Con me ci sarà anche la mia collega Anna Ascani, componente della Commissione Istruzione ed esperta della materia.
> Il programma "La buona scuola"
> Il sito
> Il volantino di #OpenCamera speciale scuola

413MILA EURO PER CASTROCARO - Castrocaro è l'unico comune della Romagna per cui si è riusciti, grazie ad un lavoro non facile e non scontato, a prevedere lo sblocco del patto di stabilità nell'ambito del decreto legge 133 del 2014 (il cosiddetto "Sblocca Italia"). Di cosa si tratta? Nella sostanza il Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole non dovrà conteggiare i 413mila euro di lavori svolti nell'ambito di un apposito progetto di riqualificazione urbana. I soldi sono serviti per la realizzazione del ponte di via Matteotti, per lavori di asfaltatura, manutenzione dei marciapiedi.  La quota di 413mila euro che sarebbe stata conteggiata nel patto, quindi, potrà essere occupata da altri investimenti a beneficio della comunità che diversamente il Comune non avrebbe potuto svolgere. Un atto molto importante, di cui sono orgoglioso. Spero che già dalla legge di stabilità si riesca ad allentare per tutti i Comuni che hanno i conti a posto il vincolo assurdo del patto di stabilità.

GIUSTIZIA CIVILE - Abbiamo approvato alla Camera un'altra importante legge a proposito di giustizia, l'ennesima di questa legislatura. Si tratta del decreto sul Processo civile, che introduce alcune importanti novità come la negoziazione assistita anche per coppie con figli minori o maggiorenni con handicap gravi, taglio a 30 giorni delle ferie dei magistrati, stop alla norma che introduceva la testimonianza scritta nei procedimenti civili, arbitrato anche per i procedimenti pendenti in tribunale e Corte di appello, tranne che sui diritti indisponibili.
> La sintesi
> Il testo completo


SLA E NON AUTOSUFFICIENZA
-  I fondi per la non autosufficienza e per i malati di SLA ci saranno e saranno aumentati: è l'impegno che il Governo si è assunto e che si tradurrà in atti concreti in questi giorni di lavoro sulla legge di stabilità. Ne ho discusso venerdì scorso a Forlì con Giuseppe Brescia, presidente della locale sezione di Aisla, condividendo la preoccupazione per la riduzione di fondi disponibili. Abbiamo sottoposto il caso al sottosegretario Graziano Delrio, ospite a Forlimpopoli la sera stessa, mentre con altri colleghi parlamentari abbiamo agito sul Governo. Non è stato difficile far comprendere che questa svista andava subito corretta e sono contento che stasera l'impegno sia stato ufficialmente sancito dal Governo.
> L'impegno del Governo

LEGGE STABILITA' - Tagliare la spesa pubblica improduttiva, ridurre il costo del lavoro, favorire la ripresa degli investimenti pubblici e privati: sono gli obiettivi principali della legge di stabilità. Ci stiamo lavorando in queste ore in commissione Finanze e in commissione Bilancio, incontrando e ascoltando i rappresentanti di tutte le categorie sociali ed economiche: sindacati, associazioni di categoria, banche, fondazioni, istituzioni nazionali, enti locali. Tutti, ma proprio tutti (e mi scuso se non cito ogni singola organizzazione che viene "audita", come si dice in gergo parlamentare).
> Il testo della legge di stabilità

DICHIARAZIONE PRE-COMPILATA - Al termine dei previsti passaggi parlamentari, il consiglio dei ministri ha approvato definitivamente il 30 ottobre scorso  il decreto legislativo contenente disposizioni in materia di semplificazioni fiscali. Il provvedimento (presentato in primo esame al Consiglio dei Ministri del 20 giugno 2014), contiene inoltre numerose misure di semplificazione e snellimento di adempimenti relativi alle persone fisiche, alle società e ai rimborsi fiscali. L’introduzione della dichiarazione precompilata è fissata, in via sperimentale, a partire dall'anno 2015, per i redditi prodotti nel 2014.

LAVORO - Prosegue la discussione pubblica e quella parlamentare sulla riforma del lavoro. Il cosiddetto "jobs act" che tante polemiche sta suscitando, è in questo momento all'esame della commissione Lavoro della Camera dei deputati. Come sai, non ne faccio parte (sono componente della Commissione Affari Costituzionali e della Commissione Finanze), tuttavia penso sia utile tenere alta l'attenzione e soprattutto diffondere una corretta informazione. Qui puoi scaricare il testo di cui si sta discutendo. Torneremo, ovviamente, a parlarne.

PROSSIMI APPUNTAMENTI - I prossimi saranno giorni molti impegnativi sotto ogni punto di vista. Colgo quindi l'occasione per segnalarti i prossimi appuntamenti a cui prenderò parte, che possono essere anche un'occasione per vederci. Venerdì sarò tutto il giorno assieme a Stefano Bonaccini, candidato alla presidenza della Reginoe, per numerosi incontri sul territorio forlivese (Qui il programma completo). Alle 12 saremo in piazza Saffi a Forlì con l'europarlamentare Simona Bonafè. Ti segnalo in particolare l'incontro delle 17.30 a Forlimpopoli (chiesa dei Servi, zona Casa Artusi) rivolto al mondo economico per discutere di politiche per la crescita e il lavoro, e quello delle ore 19 in piazza Saffi, 2 aperta a tutti.
Sabato mattina alle 10.30 sarò alla Sala Multimediale San Luigi per tenere una relazione al convegno "La Filiera della Solidarietà" organizzato dal Cnos-Fap di Forlì (qui scarica l'invito). Poi a Castrocaro parteciperò alle celebrazioni per i 40 anni della Idrotermica, storica cooperativa forlivese. Nel pomeriggio sarò all'inaugurazione di una scuola alla Cava, mentre alle 17 sarò allo stadio "Morgagni" per la partita casalinga del Forlì calcio. Alla sera sarò a cena al circolo di Bagnolo per un evento elettorale assieme ai nostri candidati al consiglio regionale, Valentina Ravaioli e Paolo Zoffoli.
Domenica parteciperò alle iniziative istituzionali organizzate in occasione del 70esimo della Liberazione di Forlì, sarò a pranzo a Predappio e al pomeriggio alle 18 al PalaRomiti per l'esordio casalingo della Volley 2002, la squadra forlivese di serie A1 di pallavolo.
Lunedì alle 17 #OpenCamera speciale dedicato alla scuola a Forlì (qui il volantino) mentre alle 20.30 sarò a Casola Valsenio, in provincia di Ravenna, per una assemblea pubblica sulle riforme (se vuoi venire, siamo nella sala Nolasco Biagi della Biblioteca G. Pittano in Via Card. Soglia).

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

A presto,

Marco

---