Newsletter n. 97
6 maggio 2015

---

Nei giorni scorsi, come sai, si è aperto l'Expo a Milano (qui testo e immagini della cerimonia d'apertura). Una vetrina mondiale, per sei mesi tutto il pianeta avrà gli occhi puntati su di noi; anzi, il mondo sarà a casa nostra. Il Primo maggio qualche centinaio di estremisti da diverse zone d'Europa hanno devastato intere zone della città. Il giorno stesso e poi domenica scorsa, migliaia di milanesi sono scesi in piazza e nelle strade rimboccandosi le maniche e sistemando ciò che questi barbari immondi avevano distrutto. Da una parte chi in pochi secondi distrugge cose di altri, magari frutto dei sacrifici di una vita intera; dall'altra c'è chi è subito sceso in strada a ripulire i disastri lasciati dai vandali. ‪Due immagini che ho voluto riproporre nella foto di copertina di questa settimana; i due volti non solo di quella giornata incredibile a Milano; ma forse anche una metafora della vita. Da una parte chi cerca di distruggere, dall'altra chi lavora per costruire e ricostruire. Godiamoci ‪l'Expo 2015‬ e cerchiamo di sfruttarne al massimo le sue enormi potenzialità. A proposito, se ti interessa andare a visitare l'Esposizione universale di Milano, qui le informazioni per i biglietti.

LEGGE ELETTORALE - L'Italia ha finalmente una nuova legge elettorale. La Camera ha approvato in via definitiva il testo, nella stessa versione del Senato (che ha apportato molte e positive modifiche rispetto alla versione originaria). Alle prossime elezioni politiche sarà chiaro chi sarà il vincitore, non ci saranno coalizioni tenute assieme con un filo di spago e sotto il ricatto dei signori dello zero virgola, torneranno i collegi territoriali a cui ogni parlamentare dovrà fare riferimento, sarà garantito l'equilibrio tra uomini e donne. Le democrazie funzionano se alla fine delle discussioni e dei confronti, c'è una maggioranza che decide, assumendosi la piena responsabilità delle scelte. Una responsabilità che troppo speso fino ad oggi la politica non si è assunta o ha preferito rimandare. Proprio in queste ore il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, (che è stato giudice della Corte costituzionale) ha firmato il testo che entra così definitivamente in vigore.
> La sintesi della nuova legge elettorale
> Le FAQ sulla legge elettorale
> Il VIDEO del mio intervento | Il testo

SCUOLA - In questi giorni, giustamente, molto si parla della riforma della Scuola. Una riforma cominciata mesi e mesi fa con un'ampia consultazione pubblica aperta a tutti. A questo è seguito un ulteriore supplemento di confronto che ha prodotto un disegno di legge del Governo per riformare il sistema scolastico italiano. Un testo molto articolato, con alcune cose che meritano di essere modificate. Infatti la Commissione Cultura e Istruzione della Camera (di cui non sono componente) sta lavorando da settimane giorno e notte e persino nei fine settimana, per modificare e migliorare il testo. Accogliendo anche molte richieste che pervengono dal mondo della scuola. Molte anche di quelle che sono state presentate martedì durante lo sciopero del settore della scuola, i cui promotori probabilmente ignoravano (volutamente o inconsapevolmente) le tante modifiche che si stanno approvando. Rispetto moltissimo quelle manifestazioni perchè, quando, così tante persone, scendono in piazza, non si può far finta di nulla; non condivido che si faccia passare l'idea di un sostanzialmente smantellamento della scuola pubblica perchè non corrisponde al vero. Solo due numeri: per realizzare il progetto di riforma si stanziano 4 miliardi di euro (dopo anni di soli tagli!) e si stabilizzano oltre 100mila lavoratori precari. E' poco? Si poteva fare meglio? Forse sì; ma credo sia un notevole cambio di passo. L'unica cosa che contesto dello sciopero, è la tempistica: lo si è fatto sulla base di un testo che è assolutamente provvisorio, che sta subendo notevoli cambiamenti e che deve ancora terminare l'esame del parlamento.
> Otto domande e otto risposte sulla scuola
> Il testo della riforma

REATI AMBIENTALI - Finalmente si introducono nel nostro ordinamento i reati di disastro ambientale, inquinamento ambientale, impedimento al controllo ambientale e traffico e abbandono di materiali ad alta radioattività. Una risposta concreta contro i tremila reati contro l'ambiente che ogni anno vengono commessi in Italia. Tutto questo grazie al voto della legge sugli ecoreati, che passa ora al Senato per il via libera definitivo. Di seguito una sintesi estrema dei contenuti della legge.
> Ecoreati, la sintesi della legge
> Il dossier di approfondimento

RAPPORTO POVERTA' E RISORSE 2014 – Ho letto nei giorni scorsi questo rapporto redatto dall'Osservatorio povertà e risorse della Caritas in collaborazione con i cinque uffici pastorali diocesani. Il Rapporto evidenzia come la trasformazione della società contemporanea abbia modificato i rapporti all'interno delle famiglie e in generale nella vita sociale. L'economia, le migrazioni, il rapporto tra il lavoro e la famiglia, sono tutti fattori che hanno modificato lo stile di vita della popolazione. Ti consiglio di leggerlo, vale la pena farlo per conoscere un po' meglio la realtà del nostro territorio.
> Scarica il rapporto completo

EXPORTIAMO BUON VIVERE - Mercoledì mattina a Roma è stata presentata a Roma nella sala della Stampa estera "Exportiamo Buon Vivere", la rassegna che da ormai sette anni porta la Romagna al centro del dibattito nazionale i temi del “Buon Vivere” che sono alla base di un diverso sviluppo economico basato sul benessere equo e sostenibile. Cambiando nome nell'anno dell'Expo. Fra gli innumerevoli ospiti nazionali e internazionali attesi da maggio a ottobre il fotografo Steve Mc Curry, che inaugurerà una sua mostra esclusiva sull’integrazione religiosa e culturale.
> Il sito del "Buon vivere"

DIVORZIO BREVE - Il recente varo della legge sul divorzio breve che riduce a sei mesi-un anno i tempi che devono intercorrere tra la separazione e la richiesta di cessazione degli effetti civili del matrimonio, ha voluto semplificare e portare fuori dai tribunali queste pratiche, prevedendo la possibilità  di comporre accordi di separazione di fronte al Comune di residenza. Lunedì 11 maggio, ore 20:45, c/o la Saletta della Banca di Forlì in via Bruni n. 2, si svolgerà una iniziativa pubblica di approfondimento assieme al deputato Franco Vazio (componente di spicco della Commissione Giustizia) che risponderà alle domande di tutti i cittadini. Un'utile occasione per conoscere meglio l'argomento.
> La sintesi della legge | Il dossier di approfondimento
> Il volantino dell'incontro | L'evento su Facebook

COLTIVIAMO LA LEGALITA’ 2015 – Per prevenire le infiltrazioni mafiose serve sensibilizzare la popolazione attraverso la promozione di iniziative di riflessione su questi temi. Solo con la cultura possiamo vincere ogni giorno le sfide che ci vengono lanciate dalla criminalità organizzata. La rassegna “Coltiviamo la Legalità” è organizzato dagli Assessorati alla Legalità e alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, Il Campus di Forlì, l’Osservatorio sulla Legalità di Forlì, le istituzioni scolastiche e le associazioni culturali e di promozione sociale del territorio. Una serie di incontri di grande interesse e che prosegue una felice tradizione cominciata negli anni scorsi.
> Il programma degli eventi

DOVADOLA - Una grande festa per la Protezione civile e per il comune di Dovadola. E' quella in programma domenica prossima 10 maggio a partire dalle ore 10 al teatro comunale di Dovadola per celebrare i 15 anni delala locale associazione di Protezione civile. Un gruppo capace non solo di operare in scenari complessi come lo sono stati quelli dei terremoti più recenti, ma anche di operare sul territorio a supporto dei cittadini e della Amministrazioni comunali, di concorrere alla vitalità di un paese. Io sarò sicuramente presente e ti invito a partecipare.

VITTIME DEL TERRORISMO - Sabato 9 maggio 2015 in occasione del "Giorno della Memoria delle Vittime del terrorismo e delle stragi", la Città di Forlì ricorda il grande statista Aldo Moro il cui corpo senza vita venne ritrovato in via Caetani, a Roma, il 9 maggio 1978. La manifestazione, alla presenza del Sindaco di Forlì, Davide Drei, e delle autorità cittadine, si svolgerà alle ore 9.30 in via Aldo Moro con la deposizione di una corona commemorativa alla tabella stradale che ne riporta il nome.

GIOVANI CAPACI DI FUTURO – Sul tema formazione-lavoro ti invito a partecipare all’evento che si terrà a Forlì il 9 maggio. Una giornata che si aprirà con l’incontro-dibattito sul tema Scuola, Formazione, Lavoro, proseguirà con Workshop tematici con gli esperti del territorio e continuerà con l’incontro dedicato alle prospettive occupazionali dei giovani a cui parteciperà anche l’Assessore regionale alle Politiche Europee, Scuola e Lavoro Regione E-R, Patrizio Bianchi.
> Il manifesto dell'iniziativa

UNIONE VALLE DEL SAVIO – Mercoledì 13 Maggio alle ore 18.00 presso la Sala del Consiglio del Comune di Cesena si svolgerà la presentazione pubblica dell'Unione dei Comuni Valle del Savio. Un incontro aperto alla cittadinanza in cui si spiegherà come sarà organizzato l'Ente e come sarà garantita la continuità dei servizi che i sei Comuni aderenti all'Unione hanno deciso di gestire insieme: servizi informativi, servizi sociali, protezione civile, sportello unico per le attività produttive (Suap). Sarà un occasione per osservare da vicino i vantaggi, le criticità e le possibilità della gestione condivisa dei servizi. Credo molto nelle unioni e fusioni di Comuni e credo vada seguito con attenzione tutto ciò che in questa direzione si muove sul territorio.

FORLI' CALCIO - (a cura di Fulvio Castellucci) Sabato di passione per i tanti forlivesi che nel primo pomeriggio erano giuntial San Marino Stadium nella repubblica del Titano. Un Forli insipido, completamente acefalo dopo 40 minuti di gioco era già stato asfaltato da una squadra che non era il Real Madrid. Nulla è ancora compromesso: basta riprendere a giocare con la tranquillità ,la "testa" della memorabile partita contro l'Ascoli. A partire dalla prossima contro il Pisa, sabato alle 14.30 allo stadio "Morgagni" a Forlì. Un abbraccio, ci vediamo tutti allo stadio.

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

A presto,

Marco

 

 

---