Newsletter n. 104
25 giugno
2015

L'attaccamento alla propria divisa, ai propri valori, al proprio Paese; e la tenerezza di un gesto, quello di asciugare lacrime di emozione durante un momento così solenne. L'immagine di copertina che ho scelto questa settimana è stata scattata pochi giorni fa nel cortile della Caserma Cernaia, a Torino, dove 346 nuovi carabinieri hanno prestato giuramento e sono entrati a far parte dell'Arma. La foto ritrae una ragazza, che nell'atto di cominciare ufficialmente la propria carriera non riusce a trattenere le lacrime dall'emozione. Uno scatto che simboleggia un senso di rispetto, di appartenenza e di orgoglio per il nostro Paese che spesso appare sbiadito; e allo stesso, con il gesto dell'uomo che asciuga il viso della ragazza, esprime quell'umanità che anche negli ambienti compassati o rigorosi è indispensabile per non perdere di vista l'essenza di ogni azione che compiamo. Specialmente quando si assumono ruoli pubblici.

La lettura

LAUDATO SI' - Dire che si tratta di una svolta epocale, può apparire esagerato; ma l'enciclica presentata nei giorni scorsi da Papa Francesco è qualcosa senza precedenti nella storia della Chiesa e che invita tutti, laici e credenti, a riflettere sullo stato di salute del pianeta, sulle responsabilità che ciascuno di noi ha, ma anche su ciò che ciascuno di noi può fare per la "cura della casa comune". Un testo meditativo, che segna un'ulteriore svolta impressa da questo Papa e che fornisce a tutti noi molti spunti su cui ragionare. Da leggere e diffondere.
> Il testo dell'enciclica | Versione Pdf

I temi di questa settimana

DIFFAMAZIONE - Una nuova legge sulla diffamazione a mezzo stampa. L'abbiamo approvata mercoledì mattina alla Camera, a larghissima maggioranza. Il testo prevede lo stop alla possibilità del carcere per i giornalisti, il diritto per il diffamato ad una vera rettifica, sanzioni più efficaci per le notizie palesemente false. Un testo che sostiene la piena libertà delle testate giornalistiche rafforzando allo stesso tempo le tutele per i cittadini. Ora la legge passa al Senato per l'approvazione definitiva.
> La sintesi del provvedimento
> Il dossier di approfondimento

DECRETO ENTI LOCALI - Dopo qualche settimana di attesa di troppo, il Governo ha approvato nell’ultimo consiglio dei ministri di venerdì scorso il Decreto Enti locali che contiene molte novità: dalla ricostituzione del fondo perequativo Imu/Tasi alla possibilita’ di rinegoziare i mutui con Cdp, dall’allentamento del Patto di stabilita’ per i cofinanziamenti europei e per gli interventi di edilizia scolastica e idrogeologici sino alla riduzione delle sanzioni a carico delle Citta’ metropolitane per gli sforamenti delle ex Province, senza sottovalutare i provvedimenti in favore dei Comuni montani e agricoli.
> La sintesi del decreto
> Il testo del decreto

CODICE APPALTI - Il Senato ha approvato, dopo una discussione durata troppi mesi, il disegno di legge che riforma il codice degli appalti. Il testo, che ora giungerà alla Camera, autorizza il governo ad adottare un decreto legislativo (entro 6 mesi) per l'attuazione di tre direttive europee (sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino complessivo della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture) che sostituirà le attuali norme in materia.
> La sintesi del provvedimento

SICUREZZA FORLI'-CESENA - Lunedì è stata una giornata importante per Forlì. La visita sul territorio forlivese del sottosegretario del ministero dell’Interno, Gianpiero Bocci, tutta focalizzata sui temi della sicurezza, è stato un fatto importante. Una visita che ho fortemente voluto e concorso ad organizzare, insistendo con Bocci fino ai limiti dello “stalking”. Assieme a lui abbiamo svolto molti incontri significativi: alla polizia stradale, presso la Procura della Repubblica in tribunale, in prefettura per la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, con tutti i sindaci, i rappresentanti delle imprese e dei sindacati in prefettura, poi in visita presso la Questura di Forli-Cesena, quindi al Comando provinciale dei Vigili del fuoco dove abbiamo incontrato tutti gli operatori e il comandante nazionale. Infine in Comune a Forlì, dove abbiamo incontrato e dialogato direttamente con i rappresentanti dei quartieri cittadini. La visita ha portato anche impegni concreti assunti dalle istituzioni locali e nazionali, con la firma del Patto per la sicurezza e con l'impegno a seguire una serie di problematiche a partire dalle carenze della sede della Questura al monitoraggio delle sedi periferiche di polizia, carabinieri e forestale, fino alle carenze di mezzi e organico. C'è ancora molto lavoro da fare, ma sicuramente è stato fatto un passo in più.
> La sintesi della giornata
> Rassegna stampa: Carlino di Forlì - Corriere Romagna - La Voce

AEROPORTO - Nei giorni scorsi il direttore generale di Enac, Alessio Quaranta, e l'amministratore unico di Air Romagna spa, Robert Halcombe, hanno firmato a Roma nella sede di Enac la convenzione per la gestione totale dell'aeroporto di Forlì. Se prima non c'erano più alibi, ora non ci sono nemmeno più dubbi: adesso la Air Romagna (società al 100% privata) ha tutte le condizioni per predisporre investimenti e azioni finalizzati alla riapertura dello scalo, avendo la possibilità di gestirlo per i prossimi 30 anni. Parlo di "alibi" non per mancanza di rispetto verso il signor Halcombe o i suoi soci o per amore di polemica, ci mancherebbe! Lo dico per chiarezza, perchè si è letto sui giornali e su Facebook che gli investimenti privati non potevano partire a causa delle inadempienze del pubblico. In realtà non era e non è così, tanto più dopo la firma della convenzione con Enac. Attendiamo fiduciosi e con la consueta disponibilità rinnovata ai diretti interessati anche in queste ore, le azioni di Air Romagna.

SCUOLE FORLI'-CESENA - Soldi freschi e concreti per le comunità locali. Sono i 4 milioni e 600mila euro che sono destinati al territorio della provincia di Forlì-Cesena per gli investimenti nell'edilizia scolastica per il solo anno 2015. Un risultato superiore alle attese grazie alla qualità dei progetti fatti sul territorio e ad un buon lavoro fatto a Roma per sostenere il nostro territorio. Grazie a questa azione, nel 2015 verranno finanziati: il Comune di Bertinoro con un cofinanziamento di 580mila euro (per la scuola secondaria di Primo grado "P. Amaducci"); il Comune di Cesena con un cofinanziamento di 1 milione di euro (per le scuole "De Amicis" e "Anna Frank"); il Comune di San Mauro Pascoli con un cofinanziamento di 1 milione di euro (per la realizzazione del nuovo polo scolastico); il Comune di Galeata con un cofinanziamento di 400mila euro (per la scuola per l'infanzia "S. D'Acquisto"); il Comune di Meldola con un cofinanziamento di 395mila euro (per la scuola media "Dante Alighieri"). Inoltre arriverà un milione e 200mila euro per la Provincia di Forlì-Cesena che serviranno per una serie di manutenzioni nelle scuole superiori del territorio provinciale e (per un importo di 700mila euro) per il Centro studi di Forlì. Sono molto soddisfatto di questo risultato, ma il lavoro continua: per provare portare altre opportunità al territorio, ai nostri ragazzi, alle nostre scuole, alle nostre imprese.

RIORDINO ISTITUZIONALE - Tantissime persone venerdì scorso hanno partecipato all'incontro che ho organizzato per discutere delle riforme istituzionali che interessano Comuni, Province e Regioni. Nonostante il forfait dato all'ultimo momento dal sottosegretario Bressa (comunicato poche ore prima dell'incontro e causato da una convocazione urgente a palazzo Chigi), ne è emersa una serata interessante. Ringrazio Emma Petitti, assessore regionale, che ha fatto un'ampia illustrazione della legge regionale; il professore Luca Mazzara, che ha vestito il ruolo di moderatore-provocatore; tutte le persone che sono intervenute per porre domande, fare critiche, dare suggerimenti. Affrontare il cambiamento degli assetti territoriali è doveroso, soprattutto per le comunità più piccole. Come tutti i cambiamenti, ci sono aspetti più o meno chiari, difficoltà, preoccupazioni; ma se è doveroso correggere ciò che non funziona, è altrettanto chiaro che non possiamo illuderci che si possa lasciare tutto così com'è. I fatti sono lì a dimostrare che non è più sufficiente.
> Il comunicato stampa di sintesi della serata

FAMILIARI A CARICO - Il Governo, attraverso il sottosegretario all'Economia, Enrico Zanetti, ha risposto alla mia interrogazione sull'innalzamento della soglia minima per essere considerati "familiari fiscalmente a carico". Oggi chi percepisce un reddito annuo complessivo superiore ai 2840,51 euro non è considerato 'a carico' e quindi il nucleo familiare non può beneficiare delle detrazioni fiscali previste. E' una cifra troppo bassa, che genera iniquità. La mia proposta è di innalzare questa soglia a 5mila euro. Una eventualità che il ministero dell'Economi ha stimato costare oltre un miliardo di euro. Forse non riusciremo a portarla a 5mila euro, ma sicuramente proveremo ad alzarla rispetto a questi 2800 euro annui, che sono veramente inadeguati al costo reale della vita.

SIMONA GALASSI - Sabato con il fiato sospeso per gli sportivi romagnoli. La campionessa di pugilato Simona Galassi (forlivese di Bertinoro) darà l'assalto al titolo mondiale della categoria Supermosca IBF nella sfida decisiva, forse la più importante della sua luminosa carriera, contro la campionessa Debora Dionicius. Il match tra Simona e la sudamericana si svolgerà al palazzetto dello sport di Manerba sul Garda alle ore 20.30. Un grande in bocca al lupo a Simona!
> Il sito ufficiale di Simona Galassi

BUONE PRATICHE IN COMUNE - Tanti amministratori locali di tutte le regioni d’Italia hanno partecipato, lo scorso marzo, all’evento “Italia in Comune” a Cerveteri. In questo incontro è sorta la necessità di attivare delle attivare strumenti di presentazione e condivisione delle pratiche virtuose. Così è nato il portale Italia in Comune dove è possibile inserire una pratica sociale purché sia supportata da un atto amministrativo (delibera, determina o altro) già adottato dal Comune. Segnala quelle adottate dalla tua amministrazione comunale.
> Il sito di Italia in Comune

Mini-agenda

ARTUSIANA - Si concluderà domenica sera la Festa Artusiana, uno degli eventi più importanti dell'anno. Ho partecipato a una serie di eventi e incontri nella serata di lunedì e tornerò all'Artusiana sabato sera. Vale davvero la pena andarci non solo per le straordinarie bontà culinarie che si possono assaporare, ma per il clima, la genuinità e lo spirito di questa festa che ogni anno sorprende sempre di più.
> Il sito della Festa Artusiana

PROTEZIONE CIVILE BERTINORO - Sabato mattina parteciperò alla festa della Protezione civile di Bertinoro, che grazie allo sforzo dei suoi volontari e del territorio si doterà di un nuovo strumento da utilizzare in caso di emergenza (e non solo): si tratta della struttura ricettiva per alloggio di mezzi e attrezzature. L'appuntamento è a partire dalle 10.30 presso l'associazione "Il Molino" a Fratta Terme (via Fratta, 207 - Bertinoro).

ECONOMIA CIRCOLARE – Dal 28 giugno fino al 20 agosto sarà possibile partecipare alla consultazione pubblica aperta dalla Commissione europea, per raccogliere pareri sull’economia circolare, la gestione del rifiuto e l’economia sostenibile. Dalle proposte nascerà una nuova proposta legislativa per rendere l’impiego delle risorse più efficiente, per realizzare azioni concrete al fine di chiudere il cerchio dell’economia circolare e per realizzare programmi che favoriscano incremento dei posti di lavoro. Possono partecipare alla consultazione: cittadini, organizzazioni e amministrazioni pubbliche.
> Maggiori info

PIAZZE D'ESTATE - Sono partiti gli eventi di "Piazze d'Estate" gli eventi promossi dal Comune di Forlì  e che ci accompagneranno durante tutta la stagione estiva. Una rassegna ricca e variegata che ci accompagnerà fino al 16 settembre.
> Tutto il programma

FESTA A SAN MARTINO – Venerdì 26 giugno sarò alla Festa dell’Unità di San martino in Strada. Dalle 20.30 ci sarà l’Ascoltagiovani, uno spazio aperto in cui ascolterò le idee e le proposte di tutti i partecipanti all’incontro. La festa dei democratici a San martino inizia venerdì 26 ma continua fino al 28 giugno.
> Il programma della festa

 Per questa settimana è tutto, alla prossima!

A presto,

Marco

 

 

---