Newsletter n. 106
9 luglio
2015

La bandiera europea e quella greca, sullo sfondo il partenone ad Atene

Il referendum di domenica scorsa in Grecia è stato uno dei fatti politici più rilevanti, a livello europeo, degli ultimi anni. Non tanto per il valore in sè della consultazione (il quesito era mal posto e, soprattutto, era basato su una ipotesi di accordo che non esisteva); quanto per il significato e simbolico che assunto. La vittoria del 'no' non è stato un no all'Europa o all'Euro; è stato un 'no' alle politiche del solo rigore a cui l'asse Germania-Francia sembra ancora essere troppo affezionato. Non è un caso che la stragrande maggioranza dei greci nei sondaggi si dicesse comunque favorevole alla permanenza nell'Euro e in Europa. Se da un lato la Grecia (o meglio, la politica greca) ha enormi responsabilità per ciò che non ha fatto in questi anni nonostante i cospicui aiuti già ricevuti, dall'altro la responsabilità delle istituzioni europee è stata quella di non essere uscite dalla gabbia dell'austerità. Stare insieme in Europa vuol dire rispettare le regole e farle rispettare ma anche farsi carico tutti insieme di problemi non solo dei singoli stati. E' il caso della Grecia sui temi economici, è il caso dell'Italia - ad esempio - sulla gestione dei flussi migratori. Ora va trovato un accordo che consenta alla Grecia di non andare in bancarotta, ma allo stesso tempo di pagare i debiti (sarebbe impensabile non farlo, dopo che Paesi come Irlanda, Spagna e Italia, per non citarne altri, hanno già compiuto sacrifici enormi per risanare la propria situazione); e una diversa modalità di governo dell'Europa che non più essere delegata alla sola trazione franco-tedesca. Non più sufficiente. L'Europa siamo noi, tutti noi.

InvitoOPENCAMERA - Il prossimo appuntamento di #OpenCamera, una finestra aperta sul parlamento, è fissato per venerdì 17 luglio (non siamo scaramantici!) a Bertinoro. Maggiori dettagli nella prossima newsletter, ma intanto puoi segnarlo in agenda. Ti aspetto!

I temi di questa settimana

SCUOLA, APPROVATA LA RIFORMA - Abbiamo approvato la riforma della Scuola. Una riforma importante, dai contenuti spesso oscurati dalle polemiche mediatiche di queste settimane. Essa prevede: 100mila assunzioni (dall'anno scolastico 2015/2016); un nuovo concorso entro dicembre 2015 per 60mila abilitati; 340 milioni di nuovi investimenti in edilizia scolastica. E poi per una maggiore autonomia territoriale delle scuole; valutazione dei dirigenti scolastici, che divengono i responsabili dei risultati della scuola; viene premiata la professionalità e il merito degli insegnanti; 40 milioni per la formazione dei docenti; più educazione linguistica, più educazione fisica e più educazione musicale; si potenzia l'alternanza scuola-lavoro; si istituiscono curriculum e carta dello studente; si investono 90 milioni di euro per la digitalizzazione delle scuole. È una riforma perfetta? Probabilmente no, ci sono ancora cose da fare per migliorare la nostra scuola; ma dopo anni di soli tagli, si investono quasi 4 miliardi nella scuola pubblica.
> La sintesi del provvedimento
> Il dossier di approfondimento

LEGGE SULL'AUTISMO - Abbiamo approvato una legge importante sulla diagnosi e cura delle persone con disturbi dello spettro autistico e assistenza alle famiglie. Il provvedimento prevede interventi per garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l'inserimento nella vita sociale delle persone affette da autismo. Ora il testo va al Senato, che mi auguro la approvi definitivamente in tempi brevi.
> La sintesi del provvedimento
> Il dossier di approfondimento

RAPPORTO ANNUALE INPS 2014 – E' uscito da poche ore il rapporto annuale dell'INPS che fotografa la situazione del nostro Paese su pensioni, povertà, ammortizzatori sociali e l’attività di vigilanza e contrasto all’evasione fiscale. Contestualmente alla presentazione del Report, il presidente dell'INPS, Tito Boeri ha presentato i cinque punti della sua proposta di riforma del sistema previdenziale: flessibilità sostenibile, rete di protezione sociale dai 55 anni in su, unificazione delle posizioni assicurative, armonizzazione dei tassi di rendimento, nuove opportunità di versamenti. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi, rispondendo a questa mail o scrivendo a comunicazione@marcodimaio.info
> Il rapporto annuale Inps
> La relazione del presidente Tito Boeri
> Grafici e tabelle

RELAZIONE ANNUALE AGCOM – La relazione annuale dell'Autorità garante per le comunitazioni riporta le attività svolte dall'agenzia di vigilanza del settore delle telecomunicazioni. Il rapporto completo è suddiviso in quattro aree fondamentali: aree di intervento dell'Autorità, strategie e attività programmatiche, organizzazione e relazioni con le istituzioni, l'evoluzione del settore delle comunicazioni in Italia e in Europa. Internet ha superato i quotidiani come mezzo utilizzato dai cittadini per informarsi, anche se la televisione continua a dominare la scena come prima fonte di informazione. Anche in questo caso se vuoi aggiungere qualcosa o chiedere più informazioni puoi rispondere a questa mail o scrivere a comunicazione@marcodimaio.info
> Le slide di sintesi
> La relazione completa

COMUNI RICICLONI 2015 – Sono ben 1520 i Comuni italiani che hanno più del 65% di raccolta riciclata e 356 i comuni che producono meno di 75 chili pro capite l’anno di rifiuti da smaltire. Un buon risultato emerso dal rapporto Comuni ricicloni 2015 curato da Legambiente. Sono concentrati soprattutto al nord, anche se quest’anno c’è stata una ripresa da parte dei comuni del meridione in particolare nelle Marche e in Campania. Il segreto sono le buone pratiche, seguire le strategie che hanno prodotto risultati in altri comuni e adattarle al proprio territorio.
> Il sito
> Lo studio sui comuni "ricicloni"

SERVIZIO CIVILE - Pubblicato il bando per la selezione di 985 volontari per l'attuazione di progetti di servizio civile nazionale in Italia di cui: 823 da avviare  nei progetti di servizio civile volti all’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili in Italia; 12 da avviare  nel progetto “Ambiente e dintorni” rivalutato dalla Regione Sicilia; 4 autofinanziati dall’Autorità Nazionale Anticorruzione; 146 autofinanziati dal Ministero dell’Interno - Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione. La domanda di partecipazione va inviata direttamente all'ente capofila che realizza il progetto prescelto all'indirizzo indicato sul sito internet dell’ente stesso, entro le ore 14.00 del 31 luglio 2015.
> Scarica il bando

JOBS ACT, UN SITO PER SAPERNE DI PIU' -  E' on line da giugno all'indirizzo il sito che il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dedica alla riforma del mercato del lavoro. Il sito ha l'obiettivo di informare i cittadini, le aziende e gli operatori sulle principali novità normative introdotte dai decreti legislativi di attuazione della delega in materia di lavoro: quattro già operativi e quattro all'esame delle Camere per il parere previsto prima della loro approvazione definitiva. Nel sito sono descritti in modo sintetico i punti focali della riforma: Tutele crescenti, Politiche attive, Maternità, Flessibilità, Tutela del lavoro e Semplificazione.
> Visita il sito internet dedicato al Jobs act

CRESCE L'OCCUPAZIONE IN REGIONE - Cresce in Emilia-Romagna per il secondo trimestre consecutivo il numero degli occupati, circa 20 mila in più in valore assoluto rispetto al primo trimestre 2014 (+1,1%). Un dato superiore in termini percentuali sia a quello nazionale (+0,6%), che del Nord est (+0,1%). Per il quarto trimestre consecutivo è in calo in regione su base tendenziale il numero delle persone in cerca di lavoro: 14 mila disoccupati in meno nel primo trimestre 2015 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-7,1%), mentre il Paese nel suo complesso registra una diminuzione per la prima volta dall’inizio del 2011 (-4,2%). Il tasso di disoccupazione regionale scende così all’8,9% (dal 9,6% del primo trimestre 2014).

RIFIUTI, LEGGE REGIONALE - La giunta della Regione Emilia-Romagna ha approvato la proposta di legge regionale per i rifiuti urbani. Il testo prevede strumenti operativi come la tariffazione puntuale e incentivi ai Comuni virtuosi attraverso i quali arrivare all'obiettivo di una raccolta differenziata al 73%, alla riduzione del 25% della produzione pro-capite dei rifiuti urbani, al riciclaggio al 70%, al contenimento delle discariche e all'autosufficienza regionale. La legge dovrà ora essere esaminata e approvata dall'Assemblea legislativa (il consiglio regionale) prima di entrare in vigore.
> La sintesi del provvedimento
> Gli obiettivi
> Il portale ambiente della Regione

PRESIDENTE ANAS - Questa settimana ho incontrato nella sede di Anas il nuovo presidente Vittorio Armani e il condirettore tecnico Alfredo Bajo. Con loro ho discusso di una serie di questioni legate alle politiche infrastrutturali (a partire dall'esigenza di superare il meccanismo della legge obiettivo, di lavorare di più sulla manutenzione e sul completamente delle opere in essere, piuttosto che lavorare su nuove arterie). Ovviamente abbiamo trattato anche di alcuni argomenti importanti per il livello locale. Il primo è stato quello del Terzo lotto della tangenziale di Forlì, per il quale dobbiamo ricominciare quasi daccapo l'iter essendo passando molto tempo dall'ultima progettazione. In questo caso sarà determinante il ruolo della Regione nell'indicare l'opera come prioritaria: senza questo nulla sarà possibile. Ho fatto presente poi la situazione della Ss67, in particolare nel tratto romagnolo verso la Toscana, dove a proposito di manutenzioni è necessario intervenire in tempi brevi. E poi abbiamo discusso della E45, per la quale ho segnalato l'assoluta urgenza di intervenire sul manto stradale. E' stato un incontro interlocutorio, dal quale non mi aspettavo impegni stringenti (Armani si è insediato da solo un mese), ma ho voluto subito andare a porre alla sua attenzione una serie di priorità locali e nazionali che credo stiano a cuore a tutti noi.

NUOVO PREFETTO - Si è insediato lunedì mattina a Forlì il nuovo prefetto della provincia di Forlì-Cesena, Fulvio Rocco de Marinis. Fino a domenica era in servizio a Chieti. Sono subito andato a incontrarlo, per conoscerlo e rappresentargli immediatamente una serie di questioni che attengono i temi della sicurezza, della tutela del territorio e della presenza dei vari organi dello Stato a livello locale. Gli ho anche illustrato alcune delle tante qualità di cui solo la nostra terra dispone e, ovviamente, ho assicurato a lui e alla sua struttura la massima e consueta disponibilità a lavorare insieme. Questo primo incontro mi fa essere fiducioso che il nuovo prefetto si inserirà bene nella comunità locale e saprà farsi apprezzare.
> Il sito della prefettura di Forlì-Cesena

PREDAPPIO - Sabato scorso a Predappio ho incontrato le ANPI di tutta l'Emilia-Romagna, per sviluppare il progetto di riutilizzo della ex Casa del fascio (l'immenso edificio collocato in piazza Sant'Antonio). Un progetto, ovviamente, che non vuole vivere in chiave nostalgica l'epoca del Ventennio, ma vuole essere un modo per far conoscere e studiare perché e come l'Italia e l'Europa abbiano potuto vivere quella stagione tremenda; e ancora cosa ha provocato, come è avvenuto, quale eredità di memoria ci lascia. Capire la storia, le nostre radici e far sì che quel "mai più" tante volte pronunciato possa davvero realizzarsi. Fare i conti con la storia e trasmettere il valore della memoria alle future generazioni.

Agenda
PESCHE IN FESTA - La quarta edizione della manifestazione è in programma dal 16 al 19 luglio. Anche quest'anno gli obiettivi della festa sarano quelli di promuovere le aziende del territorio, la qualità della vita del quartiere e la buona alimentazione, attraverso degustazioni, esposizioni, conferenze, musica e giochi per i più piccoli. L'evento è stato organizzato dal Comitato di Quartiere di San martino in Villafranca in collaborazione con l'associazione culturale San Martèn

CHEF SOTTO AL PORTICO - Un evento da non perdere è l'edizione 2015 del festival "Chef sotto al Portico". Da sabato 11 a domenica 12 luglio si potranno degustare le prelibatezze cucinate dai migliori chef europei. La manifestazione è organizzata dalla Pro-Loco di Portico di Romagna e in caso di maltemo la manifestazione si terrà presso il ristorante "Al Vecchio Convento".

ECCIDIO DI TAVOLICCI - Domenica 19 luglio si svolgerà la commemorazione in onore delle vittime dell’eccidio di Tavolicci (22 luglio 1944). Un appuntamento a cui non mancheranno i saluti delle istituzioni e la testimonianza dell' On. Lidia Menapace, scrittrice, voce del femminismo e del pacifismo italiano. ANPI Forlì-Cesena sta raccogliendo le preadesioni per organizzare un pullman, chi è interessato può telefonare al 0543 / 28042 – Pier Paolo 3397805588 o inviare e-mailinfo@anpiforli.it entro il 13/07/2015.

FESTA NAZIONALE AGROALIMENTARE - Quest'anno la Festa de L'Unità di Forlì ospita la festa nazionale sull'agroalimentare dal 13 al 16 luglio. Ogni sera un evento a partire dalle ore 20.30. Il 13 luglio ci saranno: Maria Chiara Gadda, membro della Commissione Ambiente della Camera e Marco Lucchini, tra i fondatori del Banco Alimentare e l’assessore regionale Simona Caselli. La serata del 14 luglio sarà dedicata al tema centrale di Expo, nutrire il pianeta con il vicepresidente di Slow Food Italia, Silvio Barbiero. Giovedì 16 si parlerà si economia agroalimentare, iniziativa a cui  parteciperò insieme all’onorevole Sabrina Capozzolo, responsabile nazionale agricoltura del Pd.
> Qui il volantino con tutti gli appuntamenti della Festa

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

A presto,

Marco

 

 

---