Newsletter n. 109
31 luglio
2015

L’immagine del Rockin'1000 al Parco Ippodromo a Cesena

Ci sono cose che possono succedere solo in Romagna. Rockin'1000, al Parco Ippodromo una rock band di mille musicisti ha suonato all'unisono
Domenica scorsa a Cesena migliaia di persone hanno animato al Parco Ippodromo la grande festa del “Rockin’1000”. All'interno di questo contesto, mille musicisti hanno all'unisono il brano “Learn to Fly” dei Foo Fighters, un vero e proprio tributo alla musica e alla nota band capitanata da Dave Grohl. Ne è venuto fuori uno spettacolo eccezionale, in cui è stato girato un video che una volta pubblicato su YouTube ha già totalizzato oltre 3 milioni di visualizzazioni in tutto il mondo. Una promozione pazzesca, che ha portato la Romagna sulle testate giornalistiche di mezzo mondo (tra cui il Time, solo per citarne una tra le più famose). Ma meglio di qualsiasi parola, il video esprime ciò che è stato l'evento e ti suggerisco di vederlo.

Potrebbe interessarti: http://www.cesenatoday.it/cronaca/rockin1000-cesena-parco-ippodromo-foto-26-luglio-2015.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/CesenaToday/146865878725646

> IL VIDEO DELL'EVENTO A CESENA

Invito

L'UNITA' A FORLIMPOPOLI - So di essere in ritardo, ma non sono riuscito a scrivere la newsletter prima di ora. Questa sera alle 21 sarò in piazza Garibaldi a Forlimpopoli per partecipare ad una iniziativa sul ritorno in edicola del quotidiano "L'Unità", procedura che ho seguito da vicino. Sarà presente il vice direttore del giornale, Vladimiro Frulletti. Se ti va, mi farà piacere incontrarti lì.
> L'evento su Facebook - Il volantino

I temi della settimana

ELECTROLUX, BUONE NOTIZIE - Una bella notizia per l’economia forlivese, regionale e nazionale. Grazie all’accordo siglato giovedì a Roma con il Ministero dello Sviluppo economico e la Regione, vengono stanziati fondi che consentiranno di attivare progetti di ricerca e sviluppo per circa 28 milioni di euro negli stabilimenti friuliani e forlivese del Gruppo Electrolux. Si tratta di realizzare attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, finalizzate a dar vita a nuovi prodotti, processi e servizi oppure a migliorare quelli esistenti. Un accordo frutto di un lavoro di mesi e che fa seguito all’intesa di oltre un anno fa che consentì di evitare licenziamenti e spostamenti della produzione.

ROMAGNA, IL MOMENTO E' ADESSO. I CONSIGLI DECIDANO - La Regione Emilia-Romagna ha approvato la nuova legge regionale sugli enti territoriali. Incrociata con la riforma costituzionale in corso in parlamento, è l'occasione che la Romagna non deve perdere per eliminare le tre Province attuali e fare un unico ente romagnolo. Si può fare da subito. Perché non cominciare facendo approvare in tempi brevi ad ogni consiglio comunale dei comuni romagnoli un impegno in questa direzione? Non perdiamo tempo. È il momento di superare campanili e divisioni territoriali che non hanno più senso di esistere.
> Il comunicato della Regione sulla nuova legge

AEROPORTO - La notizia che l'aeroporto di Forlì non sia inserito tra gli scali di interesse nazionale del nuovo piano aeroporti è stata accolta con delusione da alcuni cittadini. Devo dire che non mi sorprende la decisione del Senato (che non ha fatto altro che ratificare la decisione della Conferenza Stato-Regioni di qualche mese fa): come si può inserire un aeroporto chiuso e non funzionante da qualche anno in un piano, privo di un piano industriale di rilancio, addirittura con lo status di interesse nazionale? Sarebbe stato sorprendente il contrario. Piano viene aggiornato di anno in anno. L'aeroporto (per il quale il piano offre ancora una possibilità grazie ad una norma che abbiamo voluto, assieme alla Regione) potrà rientrare nel piano una volta che la Air Romagna (società interamente privata che ha ottenuto, nonostante i ritardi, tutte le concessioni e le autorizzazioni necessarie) renderà nuovamente attivo lo scalo di Forlì, avrà fatto i lavori che servono per farlo riaprire, avrà le certificazioni che deve avere, avrà riaperto lo scalo ai voli commerciali, avrà rispettato i parametri che servono. Ne ho parlato anche con il sottosegretario ai Trasporti, Umberto Del Basso De Caro, che ha seguito il provvedimento e che mi ha spiegato come "annualmente il piano verrà aggiornato, anche per valutare l'inserimento di altri aeroporti". Ci sono cose che potevano essere ottenute da fuori e le abbiamo fatte tutte: autorizzazioni, deroge dei termini previsti nonostante i ritardi nel versamento dei capitali e negli adempimenti necessari da parte del privato, incontri, concessioni. Si è fatto tutto il possibile e anche di più; c'è solo una cosa che non posso e non possiamo fare, che è sostituirci all'imprenditore.

COLLEGI ELETTORALI - La Commissione Affari Costituzionali ha approvato a maggioranza il mio parere sui nuovi collegi elettorali derivanti dalla nuova legge elettorale approvata nei mesi scorsi. E' un argomento che non appassiona le folle, ma è molto delicato perché si tratta di ragionare sui confini dei 100 collegi in cui verranno candidate ed elette le persone che faranno parte del prossimo parlamento. Su ogni Regione ho fatto un lavoro analitico, di analisi sociale, culturale, economica di quei territori per capire se ci fossero modifiche da suggerire al Governo. L'ultima volta che venne fatto questo lavoro fu, in condizioni diverse e con poteri maggiori rispetto a quelli di oggi, il parlamento del 1993 con relatore l'allora deputato e oggi presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Sono soddisfatto del lavoro che ho fatto e spero che il Governo tenga conto nel disegnare i collegi anche del lavoro che, assieme ai tecnici del mio gruppo, ho svolto.
> Qui il testo del mio parere approvato dalla Commissione

CONTRO GLI SCAFISTI - Abbiamo approvato in via definitiva la legge che disciplina la partecipazione dell'Italia dei nostri militari all'operazione militare dell'Unione europea nel Mediterraneo centromeridionale denominata Eunavfor Med. L’obiettivo di questa operazione è contribuire a smantellare il business delle reti del traffico e della tratta di esseri umani adottando una serie di misure sistematiche per individuare, fermare ed eliminare imbarcazioni e mezzi usati o sospettati di essere usati dai passatori o dai trafficanti, in conformità con il diritto internazionale.
> La sintesi del provvedimento 
> Il dossier di approfondimento


GIUDIZIO ABBREVIATO - Prosegue il lavoro intenso che stiamo facendo alla Camera sui temi della Giustizia. Questa settimana abbiamo approvato la proposta di legge recante Modifiche all'articolo 438 del codice di procedura penale, in materia di inapplicabilità e di svolgimento del giudizio abbreviato (C. 1129-A). Il provvedimento passa ora all'esame del Senato per l'approvazione definitiva.
> L'estrema sintesi della legge

LEGGE SULLA CONCORRENZA - Da qualche giorno sono impegnato giorno e notte (letteralmente) in commissione Finanze assieme alla Attività produttive nell'esame della legge annuale sulla concorrenza. Un provvedimento molto complesso, che riguardano tantissimi settori. Un piccolo risultato lo abbiamo già raggiunto. E' stato approvato, infatti, un emendamento a cui avevo lavorato assieme alla collega Moretto (prima firmataria) che elimina la possibilità per le compagnie assicurative di imporre all'assicurato la scelta della carrozzeria o di negargli il diritto di cessione del credito, il tutto in cambio di uno sconto in polizza. Si tutela così l'automobilista, in particolare colui che non ha la possibilità di affrontare economicamente i costi della riparazione a seguito di incidente, e le 17.000 imprese italiane del settore dell'autoriparazione. Sono molto soddisfatto, anche se dovrò passare tutto il fine settimana a Roma, salvo un parentesi stasera (venerdì) in cui riuscirà a tornare a casa.  
> Legge sulla concorrenza, il testo

AZZOLINI - Giustamente ha destato clamore la scelta del Senato di negare l'arresto per custodia cautelare del senatore Azzolini. Una scelta che va in contraddizione con quanto deciso dalla giunta per le autorizzazioni del Senato (l'organo deputato a valutare e decidere le richieste di arresto) che invece si era pronunciata per il sì all'arresto. Giustamente alcuni lettori di questa newsletter mi hanno chiesto cosa ne penso. Lo dico subito. Quando ho votato per l'arresto di colleghi deputati, e l'ho fatto per due volte finora per i casi di Genovese (Pd) e Galan (Forza Italia), l'ho fatto dopo aver letto i documenti facendomi aiutare di tecnici in grado più di me di interpretarli. Ho utilizzato questa attenzione e questa cautela perchè sapevo che in base a quale bottone spingevo, queste persone sarebbero andare o meno in galera. Attenzione: il parlamento deve valutare se l'arresto è giustificato dal rischio o meno che la persona in oggetto possa inquinare le prove, fuggire, o alterare le indagini; non si sostituisce ad un tribunale. Sul caso-Azzolini non sono in grado di fornire un giudizio sul merito della vicenda perché non ho letto i documenti dell'inchiesta (la votazione si è svolta al Senato). Se fossi stato un senatore avrei fatto come ho fatto da deputato: avrei studiato i documenti dell'inchiesta e deciso in autonomia. L'errore vero che è stato compiuto dalla maggioranza (e dunque anche dal PD) è stato aver votato in un modo nella giunta per le autorizzazioni e poi, in aula, aver votato in maniera differente. Questa contraddizione, che ha giustamente generato stupore, clamore e indignazione, andava evitata oppure spiegata con grande chiarezza.

COMUNE DI FORLI', DEBITO FUORI BILANCIO - Il Consiglio comunale di Forlì martedì scorso ha votato martedì una delibera molto importante, per far fronte ad un debito fuori bilancio (incredibilmente non emerso negli anni precedenti) per circa un milione e mezzo di euro. Hanno fatto bene i consiglieri a votare questa delibera, assumendosi la responsabilità di fare chiarezza e di rendere pubblica una chiara inefficienza della macchina burocratrica che per anni non ha segnalato nulla a bilancio. Spero che ora, come promesso dal sindaco, si faccia chiarezza sulle reali responsabilità e si assumano provvedimenti conseguenti e all'altezza della gravità. Anche in questo caso vanno lette con attenzione le carte, ma ci sono cose che suscitano più riflessioni: come è possibile che dirigenti pubblici possano tenere fuori bilancio un debito per un milione e mezzo di euro? Come è possibile che la gran parte di questo debito, oltre un milione di euro, sia nei confronti di un solo avvocato? Come è possibile che parcelle così lontane nel tempo vengano pagate così in ritardo (sono tutti incarichi precedenti il 2011)? E' normale che una notizia di questa portata abbia suscitato così poco clamore, a differenza di altre assai meno rilevanti che pur occupano per giorni gli spazi sui media? Domande a cui non so rispondere, se non con supposizioni. So solo che la riforma della Pubblica amministrazione, che responsabilizzi di più la dirigenza pubblica, è quanto mai urgente. Abbiamo approvato nei giorni scorsi una legge importante, ora il Governo acceleri nell'attuazione. Casi come questo di Forlì dimostrano che non si può più aspettare.

BOLLETTINO BANKITALIA - L'economia italiana si rafforza. I dati dell' ultimo bollettino economico di Bankitalia ci dicono che è prevista una crescita del Pil dello 0,7% nel 2015 e dell'1,5% nel 2016. Si tratta di percentuali importanti che se confermate avrebbero una ripercussione positiva sull'occupazione (dal 12,6% del 2014 al 11,9% del 2016) e i consumi (+0,6% nel 2015 e +1,1% nel 2016) grazie ad una maggiore disponibilità del reddito disponibile reale. L'aumento dei consumi e la fermezza nel proseguire con le riforme necessarie per risollevare l'Italia sono gli elementi fondamentali per un ritorno alla crescita. Le misure di riduzione del cuneo fiscale introdotte dalla legge di Stabilità 2015 sosterrebbero l’occupazione per 0,2 punti percentuali (percentuale con prende ancora inconsiderazione i dati relativi alle misure del Jobs Act).
> Qui il bollettino di luglio della Banca d'Italia

ROADMAPS FOR EUROPE – Nel futuro come saranno gli edifici e gli spazi urbani di Forlì? Il progetto europeo “ROADMAPS FOR EUROPE”. Al progetto, oltre a Forlì, partecipano sette città europee (Eindhoven, Murcia, Sant Cugat, Palermo, Tallin e Newcastle) e la città di Istanbul. Il progetto mira a definire un percorso per accompagnare le città verso un futuro più sostenibile, operando sull'efficienza energetica degli edifici, spazi urbani, mobilità.
> Maggiori informazioni sulla notizia

Agenda
FESTA DI FORLIMPOPOLI – Dal 31 luglio al 3 agosto un programma ricco di appuntamenti. In particolare la serata di apertura di venerdì 31 luglio sarà dedicata al ritorno in edicola de L’Unità e ai 70 anni delle Feste de L’Unità. Intervengono, a partire dalle 21, il deputato Marco Di Maio e il vice direttore de L’Unità, Vladimiro Frulletti. A seguire la proiezione del docufilm “La grande festa”, dedicato alle Feste de L’Unità ed ai loro principali protagonisti: i volontari.
> Qui trovi il programma delle serate

PLAUTUS FESTIVAL 2015 – La rassegna è alla 55° edizione. Nata per ricordare Plauto, celebre commediografo di lingua latina, propone ogni estate un ciclo di interessanti rappresentazioni teatrali. Gli spettacoli si svolgono nell'Arena Plautina, teatro aperto in Località Calbano, n. 42 a Sarsina.
> Tutti gli appuntamenti della rassegna 2015 del Plautus

GINO MANDOLESI – Palazzo Romagnoli ospita le opere dell'artista forlivese per il centenario dalla nascita dell'artista. Sarà possibile ammirare i ritratti, i paesaggi, le nature morte e gli splenditi disegni in china acquarellata dal 08/07 fino al 31 dicembre 2015.
> Qui il volantino 

LIGABUE – MORENI – A Santa Sofia presso la Galleria d'Arte Contemporanea Vero Stoppiono in Via di Roma è possibile visitare fino al 25 ottobre la mostra "Ligabue-Moreni. Autoritratti". Un confronto tra due artisti che vivono lo stesso disagio del tempo ma lo esprimono in forme diverse, utilizzando stili differenti.

LA VIA DELLA LUCE – La mostra dedicata alle opere di Paolo Tarcisio Generali, monaco camaldolese dell'Ordine di San Benedetto. Organizzato dal gruppo "Pietre Vive" di Modigliana, con il Patrocinio del Comune di Modigliana. L'inaugurazione si terrà martedì 4 agosto presso il Centro Giovanile Missionario, via Don Giovanni Verità,11.
> Il volantino

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco

 

 

---