Newsletter n. 113
3 settembre
 2015

Bambini 'marchiati' dalla polizia in Repubblica Ceca

Molti dei lettori di questa newsletter forse si aspettano che cominci dall'immagine del bambino siriano fotografato senza vita su una spiaggia della Turchia, vicino a Bodrum. Evito di farlo non per essere "alternativo" e neppure perché ritenga sbagliato pubblicarla. Non lo faccio per il semplice motivo che il dibattito si è concentrato sul dilemma "foto sì o foto no" anziché spostarsi sul perché quel bambino è morto, per quali ragioni fuggiva dal suo Paese, perché è stato lasciato lì. Ci sono migliaia di bambini che ogni giorno muoiono in conflitti, genocidi, violenze perpetrate da qualche parte nel mondo; quello scricciolo di 3 anni lasciato sul bagnasciuga è, purtroppo, uno dei tanti che ogni giorno soccombono tra la sofferenza e gli stenti. E' un'immagine forte, che deve far riflettere non tanto sull'opportunità o meno di pubblicarla, quanto piuttosto su ciò che quel corpo privo di vita rappresenta. Che è qualcosa di molto più profondo che il dubbio sul pubblicare o meno una foto, ma ha a che fare con la coscienza di ciascuno di noi e dei vertici delle istituzioni internazionali. 

Ho scelto la foto di altri bambini per aprire questa newsletter; quelli che sono stati marchiati dalla polizia della Repubblica Ceca nei giorni scorsi mentre, assieme alle proprie famiglie, attendevano i treni diretti in Austria e Germania. Lo trovo un fatto gravissimo, caduto nella sostanziale indifferenza delle istituzioni europee, incapaci di reagire a questo gesto (dal valore simbolico pessimo, che riporta le lancette della storia indietro di 80 anni, all’epoca della shoah) con il vigore che meriterebbe. Così come insufficiente è stata la reazione alla scelta dell’Ungheria di alzare un muro al confine con la Serbia, altra azione che ci ricorda un passato che non vorremmo mai correre il rischio di vedere tornare.

Invito
CON POLETTI A VECCHIAZZANO - Ti segnalo un appuntamento importante per venerdì sera 4 settembre, a partire dalle ore 20 alla Festa di Vecchiazzano (via Castel Latino, 51 - Forlì). Assieme al ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, parleremo di politiche per il lavoro, delle scelte economiche, delle misure per affrontare la crisi. A seguire è prevista anche una cena con il ministro a base di pesce. 
> L'evento su Facebook

I temi della settimana
CRESCITA
– Dati positivi sull'andamento dell'economia del nostro Paese. L'Istat ha corretto al rialzo la crescita del Pil nel secondo trimestre, portandola a +0,3% (da +0,2%) rispetto al primo trimestre e a +0,7% su base annua (da +0,5%), l'aumento tendenziale più alto da quattro anni (secondo trimestre 2011). La crescita acquisita del Pil per il 2015, cioè quella che si otterrebbe in presenza di una variazione congiunturale nulla nei restanti trimestri dell'anno, risulta pari al +0,6%. Dati positivi anche sul lavoro. Il tasso di disoccupazione a luglio è pari al 12,0%, un calo di 0,5 punti percentuali sul mese precedente e di 0,9 punti nei dodici mesi. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni a luglio è pari al 40,5%, in calo di 2,5 punti percentuali sul mese precedente e di 2,6 punti su base annua. Gli occupati a luglio salgono dello 0,2% su giugno, vale a dire di 44 mila unità in più. Sul luglio 2014 il rialzo è dell'1,1%, con 235 mila persone occupate in più.
> Il bollettino dell'ISTAT sui conti economici 
> Il bollettino dell'ISTAT sull'andamento dell'occupazione

SCUOLA, NUOVE ASSUNZIONI - Dopo le quasi 3.000 immissioni in ruolo delle settimane scorse, ieri sono arrivate altre 809 proposte di assunzione per i docenti in Emilia-Romagna. Va avanti, dunque, il piano straordinario previsto dalla legge di riforma della Scuola. La fase 'B' ha previsto l'invio alla casella elettronica degli insegnanti, nella notte scorsa, la proposta di assunzione da parte del ministero. Ora, i docenti hanno tempo fino all'11 settembre prossimo per accettarla. Si tratta di 290 cattedre per posto comune e 519 per il sostegno. La gran parte (441) riguarda le scuole medie. Gettando uno sguardo alla Romagna, le proposte di assunzione sono state  68 a Ravenna, 25 a Rimini e 20 a Forli'-Cesena. 
Nei prossimi mesi scatteranno nuove assunzioni. Partiranno giuridicamente il primo settembre, ma saranno fatte entro la prima metà di novembre: 55 mila i posti di docenza per il potenziamento a livello nazionale, circa 7 insegnanti in più in media per ogni scuola.
> Il sito del Ministero della Pubblica istruzione

LAVORO AGRICOLO DI QUALITA' - A partire dal 1° settembre 2015 le aziende agricole interessate possono fare richiesta di adesione alla “Rete del Lavoro agricolo di qualità”, l'organismo nato per rafforzare il contrasto dei fenomeni di irregolarità nel settore agricolo, nell'ambito del piano di interventi "Campolibero" (contenuto nel decreto legge 91/2014,  convertito dalla Legge 11 agosto 2014, n. 116). Le imprese agricole in possesso dei requisiti previsti possono aderire attraverso la procedura presente sul sito dell'INPS.
> Approfondimento 

Temi locali
FORLI’ IN SERIE D
- La commissione di garanzia del
 CONI non ha acconsentito all'ampliamento dei gironi di LegaPro da 54 a 60 squadre (come peraltro prevederebbe lo statuto del campionato), dunque il Forlì calcio rimarrà in serie D. A parte il dispiacere per la squadra di cui sono tifoso e abbonato e che aveva ricevuto rassicurazioni sulla riammissione in quella che uno tempo era chiamata serie C, rimane un grandissimo rammarico per un calcio incapace di far valere quei principi di legalità e lealtà che sono l'insegnamento più importante che lo sport deve trasmettere a chi lo pratica. Continuerò a sostenere il Forlì calcio, come mi auguro facciano non solo tutti i tifosi; ma anche tutti coloro che si sono avvicinati al Forlì solo dopo che si è saputo del possibile ritorno in LegaPro. 
> Il sito del Forlì calcio

FORZA RAGAZZE! - Mercoledì pomeriggio sono stato invitato dal presidente Giuseppe Camorani a conoscere e incontrare le ragazze della Volley 2002 Forlì, che quest'anno militeranno nel campionato di A2 di pallavolo femminile. Un bellissimo gruppo, rinnovato in gran parte dopo l'amara retrocessione dello scorso anno, che comincerà la sua avventura in campionato il prossimo 18 ottobre. Il debutto casalingo al Villa Romiti è previsto per il 25 ottobre. E come sempre ho fatto anno scorso quando ero a casa, sarà sugli spalti per tifare per loro. 
> Articolo e foto dell'incontro
> Il sito della Volley 2002 Forlì

AEROPORTO - Lunedì dovrebbe/potrebbe essere un altro giorno importante per l’aeroporto di Forlì. Infatti pare - il condizionale è d'obbligo - possa essere il giorno in cui verrà firmata tra Enac ed Air Romagna spa (la società di gestione al 100% privata che ha ottenuto autorizzazioni e concessioni necessarie) il verbale per la consegna delle aree, degli immobili e di tutto quanto si trova all’interno del “Luigi Ridolfi”. E spero - lo dico senza alcuna polemica e con lo spirito costruttivo che cerco di mantenere costante nel mio impegno - che finalmente vengano svelati i piani, i progetti e le prospettive per i lavoratori dello scalo. Abbiamo fatto tutto quel che abbiamo fatto non per cercare visibilità, non per interessi di parte, non per creare illusioni; lo abbiamo fatto perché crediamo in buona fede nelle potenzialità dell’aeroporto, perché non si può lasciare al degrado un’infrastruttura così grande e costata parecchi milioni di euro pubblici; e perché abbiamo dato fiducia a chi ha voluto scommettere su Forlì partecipando al bando per la privatizzazione dell'aeroporto. Un lavoro di sostegno portato avanti con lealtà, con chiarezza, nella massima trasparenza. Arrivati a questo punto, nel rispetto delle prerogative del privato e senza alcuna volontà di interferire nella gestione, la città e il territorio hanno il diritto di conoscere ora più che mai quali sono il progetto e le intenzioni di chi ha ottenuto in concessione la gestione di un bene pubblico per 30 anni. Senza alcuna venatura polemica - lo ribadisco a scanso di equivoci -, chiarire una volta per tutte cosa si vuole fare aiuterebbe a dissipare i dubbi, fugare le voci di corridoio, eliminare molte preoccupazioni e stemperare le tante tensioni che stanno salendo di giorno in giorno in assenza di informazioni certe. La città e il territorio sono pronti a sostenere a piene mani, come abbiamo fatto fin qui, lo sforzo del privato; ma in un quadro ben delineato. 

INCENERITORE MENGOZZI - Nelle ultime settimane si è (giustamente) discusso molto dell'inceneritore pubblico di Forlì, quello gestito da Hera, e del fatto che occorre compiere ogni sforzo per garantire che venga rispettato il limite di 120mila tonnellate annue da portare in combustione. A Forlì esiste un altro impianto di incenerimento di proprietà privata della ditta "Mengozzi", che brucia rifiuti sanitari e 'speciali' provenienti da tutta Italia; eppure a mio parere troppe volte in passato non si è prestata la dovuta attenzione a questo impianto. Trovo non solo giusto, ma anche doveroso negare l'aumento del carico orario dei rifiuti alla 'Mengozzi' come è orientato a fare il Comune di Forlì. La ditta aveva chiesto di aumentare il carico orario passando dagli attuali 4.000 kg/h attualmente autorizzati, a 5.000 kg/h. Il no del Comune, che mi trova pienamente d'accordo e che sostengo apertamente, è frutto anche di uno studio commissionato al Dipartimento di Ingegneria Civile Chimica Ambientale e dei Materiali dell'Università di Bologna. Il punto non è spostare queste attività altrove, ma piuttosto incentivare e sollecitare l'azienda ad adottare diverse modalità di smaltimento dei rifiuti (che esistono) e alternative per lo sviluppo della sua attività imprenditoriale; l'inquinamento non ha confini, spostare il problema di qualche chilometro non risolverebbe la questione. 

AREA VASTA ROMAGNA - Sabato sera 5 settembre, alle 18.30, parteciperò a Ravenna ad un dibattito organizzato dentro la Festa de L’Unità sul futuro della Romagna. Parleremo del cosiddetto “riordino istituzionale”, cioè di come modificare il nostro sistema di comuni, province, regioni alla luce anche delle leggi che abbiamo approvato in parlamento e della riforma costituzionale che sta andando avanti (quello che include anche la trasformazione del Senato). Interverranno anche il parlamentare europeo Damiano Zoffoli, l’assessore regionale Emma Petitti, la consigliera regionale Manuela Rontini, il segretario provinciale del PD, Michele De Pascale. Il dibattito si svolge nell’area del Pala De Andrè. 
> La pagina dell’evento su Facebook

FESTIVAL DI CASTROCARO - Sabato scorso ho partecipato alla serata finale del festival "Voci nuove" di Castrocaro. Nella bellissima cornice di piazza d'Armi a Terra del Sole, è andata in diretta su Rai1 la fase conclusiva della celebre rassegna canora che è stata trampolino di lancio per tanti volti noti della musica italiana in passato. Un evento importante, che coincideva quest'anno con l'inaugurazione del palinsesto autunnale della tv di Stato. I dati auditel hanno consegnato la 'vittoria' tra le trasmissioni di prima serata, unendo questo successo alla qualità dell'edizione di quest'anno (nonostante Malgioglio... si scherza). Ho chiesto alla Rai di investire di più in termini di visibilità e dal punto di vista artistico su questo appuntamento; ma occorre anche che a livello locale si faccia di più per sfruttare al meglio questa straordinaria vetrina che offre al territorio una visibilità con pochi eguali. Altrimenti il rischio è che rimanga una bella manifestazione, di cui andare orgogliosi, ma fine a se stessa. 
P.S. Bravissima Dalise, la ragazza che ha vinto il Festival: qui il brano con cui ha vinto la 58esima edizione del Festival
> Mia dichiarazione sul Festival 

STAZIONE DI FORLI' - Nuovi lavori alla stazione ferroviaria di Forlì. Si tratta di un intervento che rientra nel potenziamento infrastrutturale e tecnologico della linea Adriatica Bologna-Bari/Lecce per consentire ai treni che la percorrono di raggiungere i 200 km/h e ridurre così i tempi di viaggio. Lavori di cui avevo parlato nei mesi scorsi con Antonio Gentile, amministratore delegato di Rfi, e che andranno avanti verosimilmente fino a novembre. Al termine di questa fase dei lavori i treni diretti verso Bologna utilizzeranno l'attuale binario 2, quelli diretti verso Lecce il 3, con vantaggi anche per la regolarità della circolazione. Inoltre il secondo marciapiede, a servizio dei binari 2 e 3, sarà rinnovato e innalzato (55 centimetri) per una piu' agevole entrata e uscita dei viaggiatori.

Agenda
FESTA DELL'OSPITALITA', BERTINORO – Dal 2 al 6 settembre il rito dell'ospitalità riprende vita con un ricco programma di iniziative. Il 4 settembre l'imperdibile Fricò Royal un altro momento di degustazione ricco di arte e animato dai colori delle diverse culture. E domenica il grande rito dell'ospitalità, che come ogni anno si rinnova domenica mattina nella piazza della colonna (simbolo dell'ospitalità). 
> Locandina e programma 

PALIO SANTA REPARATA, TERRA DEL SOLE – In questo fine settimana si ripropone, come ogni anno, la tradizionale rievocazione storica della sfida tra il Borgo Romano ed il Borgo Fiorentino, con una serie di 'riti' propiziatori nei giorni precedenti fino all'atto finale di domenica pomeriggio a partire dalle ore 16 nella piazza d'Armi di Terra del Sole. Un tuffo nel Rinascimento.
> Maggiori informazioni
> Il sito di Terra del Sole

TRE GIORNI DEL SANGIOVESE, PREDAPPIO - Segnalare questo appuntamento da parte di un astemio come me, può sembrare strano. Tuttavia questa rassegna, ormai divenuta un appuntamento fisso ai primi di settembre, merita di essere visitata e vissuta perché è un’occasione per conoscere da vicino i produttori, il Paese e le migliori tradizionali locali di Predappio e dei dintorni romagnoli. 
> Tre giorni del Sangiovese, il programma

FESTA DELLA CROCE E MIELE, CIVITELLA – Da mezzo secolo la croce di ferro che domina Voltre, piccola frazione di Civitella di Romagna, viene adorata la prima settimana di settembre. Anche quest'anno dal 4 al 6 settembre si potrà visitare il paese e partecipare alla cerimonia. In contemporanea anche la sagra del miele a Civitella. 
> Voltre, festa della Croce
> Civitella, sagra del miele

COMICSPOPOLI, FORLIMPOPOLI – Il 5 e il 6 settembre lungo le strade e nelle principali piazze di Forlimpopoli, raduno degli appassionati del genere dei fumetti e non solo. Un'occasione importante per incontri, autori ed eventi dedicati al modo dei fumetti. 
> Il sito dell'evento con il programma

IL SALUTO A DON ERIO CASTELLUCCI, FORLI' - Domenica pomeriggio alle ore 18 in Salone comunale a Forlì, si terrà una cerimonia civile per il saluto ufficiale della città di Forlì a don Erio Castellucci. Il nuovo vescovo di Modena, in procinto di lasciare la città per raggiungere l'Emilia, dialogherà con il sindaco Davide Drei e incontrerà tutti i cittadini presenti. Il saluto ufficiale è previsto per sabato 12 settembre, nel pomeriggio, con una cerimonia solenne alla Fiera di Forlì.

CENA PER L'ANPI - Martedì 8 settembre 2015 alle ore 20:30 in piazza Garibaldi a Forlimpopoli avrà luogo la prima delle iniziative di autofinanziamento dell’A.N.P.I Forlì-Cesena previste per sostenere l’attività della storica Associazione dedicata ai partigiani e alla lotta di Liberazione. Una cena e un concerto per ricordare, nella ricorrenza dell'8 settembre che nel 1943, con la stipula dell'armistizio, segnò di fatto l'avvio della lotta di Liberazione. Non potrò esserci perché impegnato a Roma, ma non mancheranno occasioni per dare un contributo ad una giusta causa. Per prenotazioni: 347 4486988 o 339 7805588
> Volantino e informazioni

Grazie come sempre per la tua attenzione, alla prossima settimana!

Marco

---