Newsletter n. 114
9 settembre
 2015

Un bimbo siriano alla stazione di Monaco, vestito di Europa

Gli applausi, le lacrime, i sorrisi con cui i cittadini di Monaco di Baviera hanno accolto in stazione l'arrivo dei rifugiati siriani hanno un significato profondo. Un significato attinge dalle paura e dalle sofferenze delle fasi più buie della nostra storia; tocca le corde dei sentimenti che hanno dato origine all'Europa; proietta la speranza di un futuro diverso per tutti. E rappresenta il coraggio (anche politico) di chi di aprendo le frontiere sfida la paura e le provocazioni di chi pensa che alzare muri sia la soluzione e non, invece, un ulteriore problema tra i problemi. Una grande lezione non di "buonismo" come è stata maldestramente etichettata da qualcuno; ma di puro e semplice coraggio. L'immagine di quel bambino siriano che sceso dal treno si è fatto avvolgere dalla bandiera del nostro continente, è - per me - la sintesi perfetta di ciò che dovrebbe essere l'Europa di oggi e quella di domani.
> Il video della BBC 

Invito
JOBS ACT, INCONTRO - Venerdì 11 settembre interverrò ad un incontro organizzato Fim-Cisl della Romagna sulla riforma del lavoro, il cosiddetto “Jobs act”. L’appuntamento è alle ore 17 presso la Sala Zambelli della Camera di Commercio di Forlì-Cesena (Corso della Repubblica, 5 Forlì). Oltre a me interverranno Marco Bentivogli (Cisl nazionale), Piergiuseppe Dolcini (avvocato giuslavorista di Forlì), Enzo Poggi (vice direttore di Uninduatria Forlì-Cesena) e il sindaco Davide Drei. Ti aspetto.
> Il volantino dell’incontro


I temi della settimana

LAVORO, RIFORMA COMPLETATA - Nell'ultimo Consiglio dei Ministri il Governo ha completato l'iter di approvazione della riforma del Lavoro, il cosiddetto "jobs act", varando gli ultimi quattro decreti delegati che attuano la riforma. In poco più di un anno si sono cambiate le regole del mercato del lavoro, esteso le tutele a una platea di lavoratori che non ne avevano, eliminato l'istituto della delega in bianco che colpiva soprattutto le lavoratrici giovani, introdotti importanti incentivi che rendono l'assunzione stabile più conveniente di quella precaria. E' sufficiente? No, non basta perché non si creano posti di lavoro per legge; ma offrire un quadro normativo chiaro e definito è la premessa fondamentale per attivare nuovi investimenti italiani e stranieri nel nostro Paese. Credo, inoltre, che tra un anno occorrerà fare un tagliando delle norme approvate per valutarne l'efficacia ed apportare eventuali modifiche. 
> Il sito dedicato al jobs act
La sintesi degli ultimi quattro decreti approvati:
> I nuovi controlli sul lavoro
> Le politiche attive del lavoro
> Le semplificazioni
> I nuovi ammortizzatori sociali

DDL CONCORRENZA - Abbiamo ricominciato a Roma in Commissione Finanze il lavoro sulla legge sulla concorrenza, che avevamo sospeso in agosto per la pausa estiva. Tantissimi sono gli argomenti che stiamo affrontando e proprio nel momento in cui scrivo stiamo definendo il programma dei lavori per arrivare all'approvazione in commissione entro questa settimana. Non appena possibile, provvederò predisporre una sintesi dei contenuti. Intanto qui sotto trovi il testo della legge, con un'avvertenza: alcune cose sono state cambiate grazie agli emendamenti studiati, scritti e approvati in commissione quindi il testo originario è sicuramente cambiato.
> Legge sulla concorrenza, il testo

AEROPORTO - Lunedì mattina a Forlì i responsabili di Enac hanno firmato assieme all'amministratore unico di Air Romagna spa (la società a capitale interamente privato che ha ottenuto la concessione trentennale per la gestione dell'aeroporto "Ridolfi") il verbale di consegna di tutta l'area dello scalo. Una notizia positiva, perché mette il privato ulteriormente nelle condizioni di sviluppare il proprio progetto. Progetto che - nel pieno rispetto della sacrosanta autonomia dell'impresa - attendiamo di conoscere, per poterlo sostenere così come fin qui abbiamo pienamente sostenuto il tentativo di riapertura dell'aeroporto. Qualcuno mi chiede perché ribadisco sempre la separazione tra pubblico a privato in questa vicenda. Rispondo qui a beneficio di tutti i lettori di questa newsletter. La separazione tra pubblico e privato mi sta particolarmente a cuore. Ho fatto tutto quello che ho fatto per favorire la riapertura dello scalo senza mai preoccuparmi del pensiero politico di chi si è candidato a gestirlo; sia perché non è rilevante ai fini dell'obiettivo, sia perché troppe volte in passato quando la gestione dello scalo era pubblica, le interferenze dei partiti e di alcuni politici nella gestione hanno portato a scelte sbagliate che non hanno bisogno di commenti perché a parlare ci sono i bilanci e le relative perdite. Ora facciamo il tifo per la riapertura per l'aeroporto e per il successo dei privati che dovranno investirvi. Se le cose andranno bene, sarà positivo per tutti.

NUOVO ASSESSORE ALL'AMBIENTE FORLI' - In bocca al lupo al nuovo assessore all'ambiente del Comune di Forlì, nominato proprio oggi dal sindaco Davide Drei. Sarà Nevio Zaccarelli, attualmente sindaco di Bertinoro. Come sempre e come con ogni amministratore del territorio (indipendemente dalle posizioni politiche), gli ho manifestato fin da subito piena disponibilità a lavorare insieme.

ROMAGNA? SI', PARTIAMO DALLA MOBILITA' - Sono intervenuto alla Festa di Ravenna ad un bel dibattito sui temi della Romagna. Il punto, secondo me, non è più se costruire o meno un unico ente romagnolo, ma piuttosto come farlo e soprattutto con quali obiettivi. Per dare concretezza a questo disegno, servono progetti tangibili per i cittadini, le associazioni, le imprese. Partiamo dalla mobilità e proviamo insieme a bussare alle porte della UE per portare fondi sul territorio. Se non diamo concretezza al progetto e rimaniamo ancorati ai tecnicismi istituzionali, la Romagna sarà solo un oggetto amministrativo lontano dalle sensibilità dei cittadini.
> Quello che ho detto al dibattito

TRIBUNALE DI FORLI' - Nelle scorse settimane mi sono occupato a più riprese della funzionalità del tribunale di Forlì, sollecitato da un lettera del sindaco Davide Drei e da intervista sui giornali del Procuratore della Repubblica e del presidente del tribunale. Il rischio paventato era quello che a settembre il tribunale non potesse aprire per effetto del fatto che il Comune non aveva più possibilità di erogare quelle risorse con cui in questi anni aveva garantito alcuni servizi e il trasferimento di competenze dal territorio al ministero della Giustizia rendeva ancora più incerta la situazione. Avevo contattato e incontrato il ministro Andrea Orlando, che aveva assicurato la piena disponibilità delle risorse necessarie; fatto poi confermato dal sottosegretario Cosimo Ferri nella risposta ad una interrogazione. Ieri è stato lo stesso presidente del consiglio, Matteo Renzi, ad assicurare che il Governo garantirà i soldi necessari con una differenza: che dopo 74 anni la competenza di quelle spese non sarù più a carico delle Amministrazioni comunali, ma - come è giusto e logico - dello Stato centrale. Bene così. Ora continuiamo a lavorare per potenziare i servizi.
> Il mio impegno sul tema

SALESIANI - Nei giorni scorsi ho salutato il direttore dell'Opera Salesiana forlivese, Don Enrico Cucchi, col quale ho avuto modo di collaborare per alcuni progetti e per diverse iniziative organizzate insieme. Don Enrico lascia l'incarico a don Piergiorgio Placci. L'Opera Salesiana di Forlì è una struttura molto importante sul territorio, che svolge una funzione non solo educativo-formativa, ma anche di vera e propria inclusione sociale. Peraltro collaborano con essa centinaia di aziende del territorio, per stage formativi e spesso anche assumendo ragazzi cresciuti e formati nell'istituto. Per Don Placci si tratta di un ritorno, visto che è già stato direttore dei Salesiani forlivesi dal 2005 al 2008, lasciando poi il ruolo a don Emanuele Cucchi che dopo ben 6 anni di intenso lavoro assumerà un altro incarico. Buon lavoro a entrambi!

DON ERIO - La città e il territorio forlivese saluteranno il forlivese don Erio Castellucci, da poche settimane nominato vescovo di Modena e che domenica comincerà ufficialmente la nuova missione. Sabato 12 settembre alle 16.30 con una cerimonia solenne che sarà officiata al Palafiera di Forlì (via punta di ferro), don Erio sarà ufficialmente ordinato vescovo. Non potrò esserci per impegni personali che mi portano lontano da Forlì; per questo ho voluto incontrarlo personalmente nei giorni scorsi non solo per salutarlo, ma anche per una lunga chiacchierata su tematiche di attualità come l'educazione, i problemi sociali, la funzione della Chiesa e quella della politica. Forlì perderà una grande parroco, anche se sono convinto che don Erio non perderà mai il legame con la sua città e il suo territorio.

GRUPPO TREVI - Due nuove commesse, del valore complessivo di 100 milioni dollari, nel settore 'Oil & Gas', per il gruppo Trevi, societa' cesenate quotata a Piazza Affari, attiva nell'ingegneria del sottosuolo e nel settore delle perforazioni. Nel dettaglio la divisione Drillmec ha firmato un contratto del valore di circa 60 milioni di dollari per la fornitura di attrezzatura specializzata per due impianti di tipo semisommergibili con un "contractor di primaria importanza" nel campo delle perforazioni.  La divisione Petreven, prosegue la nota, ha invece firmato un nuovo contratto con una primaria societa' internazionale italiana specializzata nella produzione di energia da fonti rinnovabili e nella geotermia in Cile per la fornitura di servizi di perforazione nel cantiere geotermico di Cerro Pavellon. Il valore della commessa e' pari a circa 40 milioni di dollari ed ha una durata di 34 mesi.

STAGIONE MUSICALE 2016 FORLI' – Il Comune di Forlì lancia un bando per la realizzazione di progetti per la stagione musicale 2016. Le domande possono essere presentate entro le ore 12 del 6 ottobre presso l'Ufficio di protocollo del Comune.
> Per info e approfondimenti

Agenda 
RINASCIMENTO A FORLIMPOPOLI - Appuntamento dal 10 al 13 settembre con "Festa Rinascimentale: un giorno nella Rocca di Forlimpopoli", un rievocazione storica di un evento risalente alla seconda metà del XVI secolo: il ritorno dalla Francia del Signore di Forlimpopoli, Brunoro II Zampeschi, uomo d'arme e letterato. Al comando di un nutrito stuolo di armati aveva portato aiuto a Caterina de' Medici ed al figlio, re Carlo IX, in guerra contro gli Ugonotti.
> Il sito dell'evento   

SPORT IMP(I)AZZA A FORLI’ - Sabato 12 e domenica 13 settembre “Sport impiazza” a Forlì. Due giorni di sport, musica ed esibizioni per le associazioni sportive del territorio, che s'impadroniranno di Piazza Saffi, nel cuore della città, per offrire alla cittadinanza uno spazio in cui sport e cultura si uniscono e creano un clima di socializzazione, divertimento, scambi sociali e arricchimento culturale. Sabato e domenica le manifestazioni proseguiranno per tutto il giorno dalle 10 alle 23.  
> La locandina dell'evento  

PIADINA DAYS – Il 12 settembre le strade e i locali di Bertinoro si animeranno con la manifestazione dei "Piadina Days". L'iniziativa parte alle ore 19 con un corteo durante il quale sarà trasportata una piadina lunga tre metri e mezzo e dalle 21 sarà la volta delle esibizioni degli artisti di strada e di vari gruppi musicali.

MOSTRA DEDICATA A SAN GIORGIO – Presso il Chiostro di San Mercuriale la mostra di Domenico Adriano Corbari ricca di opere in ceramica e legno dedicate a San Giorgio, Al chiostro di San Mercuriale la mostra retrospettiva di Domenico Adriano Corbari Eventi a Forlì patrono dell'Arte dei Corazzai e Spadai. Si tratta di una mostra benefica in favore dell'Associazione Lvia - Forlì nel mondo.

Grazie come sempre per la tua attenzione, alla prossima settimana!

Marco

---