Newsletter n. 129
28 dicembre 2015

Antoine de Saint-Exupery in una pagina de 'Il Piccolo Principe' ha scritto: "Ecco il mio segreto. E' molto semplice: non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi". Una frase che mi è tornata in mente trovando per caso questa immagine qui sopra navigando tra le edizioni on-line di alcuni quotidiani internazionali Ritrae una famiglia di migranti appena sbarcata su un'isola greca dopo aver attraversato l'Egeo per fuggire dalla guerra e dalla furia devastatrice che imperversa nel loro paese. E' stata scattata la sera del 24 dicembre e mi ha fatto riflettere sul significato profondo del Natale e della famiglia. E su quanto forte sia quel messaggio lanciato da Saint-Exupery nel suo libro. Ho deciso di cominciare da qui l'ultima newsletter del 2015.
Non uso questa occasione per tracciare un bilancio perchè sarebbe troppo lungo e noioso; ti invito, però, a segnare in agenda la mattinata di sabato 16 gennaio: sarà l'occasione in cui presenteremo pubblicamente il mio bilancio 2015 (come fatto nei due anni precedenti) e anche per discutere delle sfide che ci attendono nel 2016. Ancora non è stano definito il luogo, ma sarà a Forlì alle ore 10 di sabato 16 gennaio. Ti prego di fissare l'appuntamento in agenda, mi farebbe piacere se tu potessi essere presente.

LEGGE DI STABILITA' - Ne approfitto, però, per fare il punto sugli importanti provvedimenti previsti dalla legge di stabilità, approvata 2 giorni prima di Natale, che sono tantissimi e importanti. Li ho suddivisi per settore, facendone per ciascuno di essi una sintesi (ho scelto solo i principali, era impossibile contenere tutto in una sintesi). Troverai qui sotto il collegamento al link per scaricare il testo definitivo e al dossier complessivo della legge.
> Dossier di approfondimento
> Il testo completo della Stabilità 2016 (testo a fronte con le modifiche apportate)

VIA IMU E TASI PER IL 70% DELLE FAMIGLIE. Sostenere la ripresa economica e dare più peso al portafogli delle persone: è l’obiettivo che vogliamo perseguire con la definitiva cancellazione delle tasse sulla prima casa, cui si è aggiunta la riduzione del 50 per cento l’Imu sulle case date in comodato d’uso a figli o genitori.  
> Tasse sulle casa, le novità in sintesi

PACCHETTO CASA. Il “pacchetto casa” è uno dei piatti forte della legge di stabilità. Non solo per l’azzeramento delle imposte sulla prima casa, ma anche per una serie di misure che incentivano l’acquisto, la manutenzione e l’investimento delle persone sulla propria abitazione. Un modo per sostenere la famiglia, le giovani coppie, progetti di vita di lunga durata.
> Le misure del "pacchetto casa" 

CONTRO LA POVERTA'. Per la prima volta dopo molto tempo, finalmente l’Italia si dota di una serie di misure organiche per il contrasto alla povertà e all’esclusione sociale. Un’insieme di interventi importanti, anche se è chiaro che serviranno anni per recuperare il terreno perso a causa della crisi economica e di lunghi periodi di assenza di politiche di questo tipo. Si interviene con risorse straordinarie anche sull’educazione, sulle disabilità gravi, sull’incentivazione alle donazioni alimentari, sull’edilizia residenziale pubblica, sulla non autosufficienza.

PER LE IMPRESE. E’ una legge di stabilità che ripone grande attenzione sulla piccola e media impresa. Dagli incentivi gli investimenti alla cancellazione dell’imu sui macchinari, dal taglio dell’Ires a partire dal 2017 agli ecobonus, senza dimenticare i provvedimenti che consentono di disattivare le cosiddette “clausole di salvaguardia” introdotte dai precedenti governi e che prevedevano per il 2016 l’aumento di accise sui carburanti e dell’Iva sui consumi per oltre 16 miliardi di tasse in più. Capitolo a parte, poi, l’agricoltura, fortemente presente nella legge di stabilità. E ancora gli sgravi per le imprese che assumono a tempo indeterminato.
> Sintesi delle principali misure per le aziende 

GIOCHI. Per il contrasto e la regolazione del gioco d’azzardo nella legge di stabilità 2016 si prevedono molti interventi. Innanzi tutto vengono introdotte nuove norme, che vietano la pubblicità dei giochi con vincita in denaro nelle trasmissioni radiofoniche e televisive generaliste dalle ore 7 alle ore 22 di ogni giorno. A partire dal 2017 si prevede, dunque, una riduzione del 30 per cento delle newslot rispetto agli apparecchi attivi al 31 luglio 2015 e si aumenta la tassazione.
> Le nuove norme sul gioco d'azzardo: sintesi

SICUREZZA. Un grande sforzo in termini di risorse (un miliardo di euro) e mezzi viene fatto nel settore della difesa e dellasicurezza nella legge di stabilità 2016. Si tratta di risorse che andranno a potenziare gli organici, a dare un riconoscimento economico maggiore (finalmente!) ai lavoratori del comparto della sicurezza e della difesa, compresi i vigili del fuoco. Si potenziano le misure per il contrasto al terrorismo e agli attacchi informatici (ormai sempre più frequenti) e si prevede una maggior presenza di agenti sul territorio. Ad ogni euro speso in sicurezza, corrisponde un euro speso in cultura.
> La sintesi delle misure per la sicurezza

CULTURA. L’investimento in cultura è uno dei capitoli più importanti della legge di stabilità 2016. In controtendenza rispetto al passato, si aumentano in maniera cospicua gli investimenti nel comparto puntando sulla riqualificazione, sulle professionalità, sulla fruizione dei nostri beni e del nostro patrimonio. Si rende permanente la detrazione fiscale del 65% per chi eroga donazioni allo scopo di sostenere la cultura e lo spettacolo (il cosiddetto art-bonus), si investe sulle biblioteche, si attribuisce una carta ai giovani che compiono 18 anni per l’ingresso in teatri, musei, aree archeologiche, mostre, eventi culturali e per l’acquisto di libri.

AGRICOLTURA. Erano anni che lo Stato centrale non metteva al centro delle proprie iniziative l’agricoltura come siamo riusciti a fare nella legge di stabilità 2016. Un insieme di interventi di poco inferiori, come valore, al miliardo di euro che sono il segno tangibile della volontà di riportare i riflettori su un settore che rimane strategico per lo sviluppo del Paese. Tagliare le tasse agli agricoltori significa andare incontro alle esigenze di reddito, di semplificazione e di fiducia di cui l’intero settore ha bisogno.
> I provvedimenti a favore dell'agricoltura

LAVORO E PENSIONI. Nella legge di stabilità 2016 ci sono molti interventi che riguardano il mondo del lavoro e, in misura inferiore, il settore pensionistico (che sarà oggetto di una complessiva riforma nel corso del prossimo anno). Dal rinnovo delle decontribuzioni per le assunzioni stabili, agli sgravi Irap per i lavoratori stagioneli (importante per settori come il turismo); dal rifinanziamento della cassa integrazione all’intervento per la salvaguardia di altri 26mila esodati; dall’avvio della flessibilità pensionistica con il part-time, all’estensione della no-tax area.
> La sintesi dei provvedimenti su lavoro e pensioni nella Stabilità

SANITA'. Le risorse destinate a finanziare il Sistema Sanitario Nazionale ammontavano a 109 miliardi un anno fa, sono 110 oggi e diventeranno 111 miliardi nel 2016, con 800 milioni dedicati esclusivamente ai Livelli essenziali di assistenza (Lea), da aggiornare ogni anno (con obbligo di parere delle competenti Commissioni parlamentari). Questo prevede, cifre e bilancio alla mano, la legge di stabilità 2016. Prevista anche la possibilità di nuove assunzioni. 
> La sintesi delle misure per la Sanità

ENTI LOCALI, VIA IL PATTO DI STABILITA'. La legge di stabilità 2016 prevede molte importanti novità per la finanza locale. La più importante è quella del sostanziale superamento del Patto di Stabilità, giustamente additato negli ultimi anni come la causa di molti mali per gli enti locali, impossibiliti a investire per effetto del rigido rispetto dei vincoli di bilancio. Si compie un passo avanti considerevole, che consentirà agli enti che hanno bilanci in ordine di poter investire.
> Comuni, Province e Regioni: sintesi delle novità 

Altri temi della settimana

GREEN ECONOMYFinalmente una legge nazionale organica sull'economia verde, che mette in file azioni, misure, provvedimenti e incentivi per il settore green in Italia. Abbiamo approvato prima della pausa natalizia, infatti, il cosiddetto "collegato ambientale", ribattezzato "green act", in cui sono previste norme che vanno nella direzione di premiare i comportamenti virtuosi dei cittadini, oltre che delle imprese e delle amministrazioni. C'è ancora tanta strada da fare sulle politiche ambientali, ma finalmente anche su questo fronte le cose si muovono. 
> Il dossier di approfondimento

CAMERE DI COMMERCIO, VIA ALLA FUSIONE FORLI'-RIMINI - Alla vigilia di Natale il ministero dello Sviluppo Economico ha firmato il decreto di fusione delle Camere di Commercio di Forlì-Cesena e Rimini. E' la prima Camera dell'Emilia-Romagna a nascere dalla fusione di due enti. Mi dispiace che gli amministratori delle Camere (espressioni delle diverse associazioni di categoria che rappresentano il mondo economico) non siano riusciti a trovare un accordo con la Camera di Ravenna, ma spero che le porte non rimangano chiuse per sempre.
> Il mio comunicato stampa 

ADDIO A 2 ROMAGNOLI ILLUSTRI - Due scomparse importanti hanno colpito la Romagna pochi giorni prima di Natale. Si tratta di quelle di Franco Rusticali (per 9 anni sindaco di Forlì) e Antonio Batani (il più importante albergatore della Romagna). Rusticali è stato prima consigliere e poi sindaco del Comune di Forlì lasciando un'impronta indelebile attraverso realizzazioni di cui beneficiamo oggi e beneficeremo a lungo. Antonio Batani, invece, è stato il pioniere dell'accoglienza turistica romagnola, un uomo che ha contribuito in maniera determinante a fare della nostra costa il principale distretto turistico d'Europa e forse del mondo. Lasciano entrambi, per ragioni diverse, un'eredità pesante. A noi tutti il dovere di raccoglierla e farne buon uso. 

RETE ONCOLOGICA ROMAGNOLA - E’ un fatto certamente positivo l’avvio del Programma interaziendale tra IRST IRCCS e AUSL della Romagna per la costituzione del Comprehensive Cancer Care Network (CCCN), varato venerdì mattina dal consiglio di amministrazione dell’Irst di Meldola. La decisione va esattamente nella direzione auspicata non solo dalle linee regionali in termini di riorganizzazione della rete sanitaria, ma anche anche dal Governo nazionale e soprattutto dalle politiche territoriali di area vasta. Ora bisogna proseguire senza gelosie, valorizzando ciò che di buono ciascuna struttura sanitaria della Romagna (a partire dall'ospedale "Morgagni-Pierantoni") può offrire.
> Il mio comunicato 
> Il sito dell'Irst | Il sito dell'Ausl Romagna 

Agenda

CAPODANNO - Questa settimana niente rubrica con l'agenda degli eventi, ma visto che siamo a ridosso dell'ultimo dell'anno alcune indicazioni su ciò che viene organizzato nelle principali piazze della Romagna. Qui sotto trovi i link ad articoli o pagine con tutte le indicazioni per trascorrere la notte di San Silvestro in una delle piazze della nostra Romagna. 
> Il capodanno a: Forlì - Cesena - Ravenna - Faenza - Rimini - Riccione

Per questa settimana è tutto. Ci risentiamo nel 2016. Tantissimi auguri di buon anno, che sia migliore di quello passato!

Marco

---