Newsletter n. 151
16 giugno 2016

Rieccoci, come promesso, con la nostra newsletter settimanale dopo le due settimane di "congedo" che avevo annunciato nell'ultimo invio, quello numero 150. Nei 15 giorni precedenti sono successe moltissime cose, impossibile citarle tutte. Sono stato profondamente colpito dalla strage di Orlando, negli Stati Uniti. Un uomo ha fatto irruzione in un locale frequentato prevalentemente da omosessuali e massacrato una cinquantina di persone. Un attentato terroristico dei peggiori, perchè colpisce non una sede istituzionale, non un luogo ad alto rischio; ma la vita normale, la quotidianità delle persone, come è stato fatto a Parigi.  E' giusto manifestare solidarietà alla comunità LGBT come è stato fatto da tanti; ma prima dei loro gusti sessuali, quelli erano essere umani come tutti gli altri. Considerare quei morti più gravi di altri perchè gay, è un errore e - rendendomi conto forse di dire qualcosa di non popolare - il perpetuare involontariamente una discriminazione. Sono vittime del terrorismo, dell'odio e dell'intolleranza. Che si contrastano con l'educazione, la cultura e la prevenzione. 

INVITI

A tu per tu. Giovedì sera 16 giugno alle ore 21 al Demodè a Forlì (corso Garibaldi, 201) nell’ambito dell’evento “La finestra sul cortile” Marco Viroli incontra Marco Di Maio: impegno e passione per la politica. Un'intervista pubblica sui temi di attualità, con anche le domande del pubblico. Qui l'evento su FB.

#OpenCamera a Cà Ossi. Riprendono gli appuntamenti con #OpenCamera: si parte venerdì sera 17 giugno alle ore 20 nell'ambito della Festa de L'Unità di Ca' Ossi. Al centro dell'incontro i contenuti della riforma costituzionale, ma come sempre spazio aperto alle domande di tutti i partecipati. Qui l'evento su FB. Qui il volantino.

TEMI DELLA SETTIMANA

DOPO DI NOI - Abbiamo approvato alla Camera in via definitiva la legge sul "Dopo di noi". L'Italia aveva un buco nel proprio sistema di servizi sociali ed era quello legato all'assistenza alle persone disabili una volta che rimangono sole. Con questa legge si colma un vuoto che ha a che fare con la civiltà, con la tutela dei più deboli, con i diritti fondamentali delle persone. E' una legge di cui tutto il Paese può andare orgoglioso.
> La sintesi del contenuto
> Il dossier di approfondimento

AGENZIE AMBIENTALI, OK DEFINITIVO - Poche ore fa abbiamo approvato in via definitiva alla Camera la legge sulla riorganizzazione delle agenzie ambientali per garantire al paese un sistema unitario e coordinato di valutazione dei parametri ambientali evitando che il medesimo evento sia valutato in maniera differente in diverse regioni. 
> Dossier di approfondimento

PARTITI E MOVIMENTI: OBBLIGHI DI TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE - Garantire maggiore trasparenza nella gestione dei partiti, dei movimenti e dei gruppi politici organizzati; e favorire la più ampia partecipazione dei cittadini. Sono i punti principali della legge di riforma dei partiti approvata dall'Aula della Camera la scorsa settimana. Una legga a cui abbiamo lavorato molto in Commissione Affari costituzionali a Montecitorio, che dà attuazione all'articolo della Costituzione che pone i partiti (in tutte le loro forme) al centro della vita politica del Paese. 
> Sintesi dei contenuti
> Il dossier di approfondimento

UNA LEGGE CONTRO IL NEGAZIONISMO - Approvata la legge che disciplina le sanzioni contro il negazionismo. Non si colpiscono le opinioni ma coloro che - in nome anche di teorie negazioniste - istigano alla violenza o commettono e conducono degli atti di violenza.
> Sintesi dei contenuti
> Il dossier di approfondimento

TASSE, LA RIDUZIONE SI FA CONCRETA - Il 16 giugno non è un bel giorno per molti di noi, perchè è una di quelle giornate in cui si accumulano numerose scadenze fiscali. Quest'anno, però, ci sono 19 milioni di italiani che ne pagheranno di meno rispetto ad anno scorso. Sono i possessori di prime case che non pagheranno più Imu e Tasi (salvo gli immobili di lusso); sono gli agricoltori che non pagheranno più Imu e Irap; sono gli imprenditori che fino allo scorso anno pagavano l'Imu sui macchinari "imbullonati" e quest'anno non la pagheranno; sono le aziende che non pagheranno la quota lavoro dell'Irap. La lista potrebbe continuare. Forse lo si dà per scontato perchè ormai il circo mediatico divora tutto nell'arco di poche ore, ma questa è un dato di fatto misurabile e positivo. Non ci si deve certo fermare qui e occorre andare avanti. Così faremo. 

FERMATE DEI TRENI - Ho predisposto un'interrogazione al ministero dei Trasporti per sostenere la richiesta delle Camere di Commercio di Forlì-Cesena e Pesaro penalizzate nella soppressione delle corse dei Frecciarossa con l'orario estivo. E' vero che si tratta di una corsa molto poco frequentata dai forlivesi e marginale (diversa è la questione per una località di mare come Pesaro), ma è comunque un segno di disinvestimento che non fa sottovalutato ed è giusto tenere alta la tensione. 

GIUNTA DI FORLI' - Rientrato lunedì sera in Italia, mi sono trovato con una nuova giunta comunale a Forlì. E' successo tutto mentre ero via: prima l'azzeramento della giunta in carica, poi la conferma di 6 degli 8 componente con l'innesto di due nuovi elementi. Il sindaco Davide Drei ha compiuto una scelta - quella di 'azzerare' la giunta - che personalmente non avrei fatto. Non voglio comunque entrare nel merito di queste decisioni che non mi competono e che il sindaco ha compiuto in totale autonomia dal suo partito (che è anche il mio) e dalle personalità che lo rappresentano. Mi dispiace umanamente, perchè le conosco, ci ho collaborato e condiviso molta parte del mio impegno politico e istituzionale, che siano state sacrificate due persone che conosco, con cui ho lavorato e condiviso molta parte del mio impegno politico e istituzionale, come spero di continuare a fare anche se in maniera diversa: Veronica Zanetti (ex vice sindaco) ed Emanuela Briccolani (ex assessore al bilancio). Al loro posto Maria Grazia Creta e Marco Ravaioli a cui auguro sinceramente buon lavoro: non conosco la prima, conosco il secondo con cui ho collaborato per la sua attività nell'associazione "Gestire l'Ingestibile" e ne ho potuto apprezzare le qualità. Archiviata questa manovra, durata troppo tempo (se ne parla da almeno 3 mesi di 'rimpasti', nuovi assessori, ecc.) ora bisogna fare solo una cosa: lavorare, decidere, portare avanti progetti e iniziative. Forlì è una città piena di energie, risorse; certo con problemi da affrontare (sicurezza, nuove povertà, occupazione), ma anche con un grande potenziale che si può toccare con mano ogni giorno grazie al dinamismo di privati cittadini, associazioni, imprese.. Si discuta e si decida e si lavori per unire la città, non per alimentare polemiche o inutili bracci di ferro che la gente non comprende. Personalmente sarò incalzante e pressante su questo, sulle cose da fare, sulle idee da concretizzare e sulle decisioni da prendere: perchè il bello della politica (e la ragione principale per sostenere o meno una giunta), almeno per me, sta lì. 

FESTA DELLA SOLIDARIETA' - Tra i tantissimi impegni di questo fine settimana, sabato sera sarò a Villa Rotta per la Festa della Solidarietà, che anche quest'anno ha lo scopo di raccogliere fondi a favore dell'associazione Amici dell'Hospice, gestita dall'unità di cure palliative diretta dal dottor Marco Maltoni. Vale la pena partecipare, sarà una bella serata. Se hai interesse a farlo, chiama il 338.8521790.

BADIA PRATAGLIA - Domenica mattina sarò nel bellissimo borgo di Badia Prataglia, sul nostro Appennino tosco-romagnolo, per presentare il libro sui cento anni dell'azienda Bronchi di Bertinoro. L'appuntamento è alle ore 11 al Centro visite. Se hai voglia di fare un giro, ci vediamo lì!

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco

---