Newsletter n. 155
14 luglio 2016

Il terribile scontro fra treni in Puglia ha innescato non solo una grande ondata emotiva (qui il mio post su Facebook e qui l'intervento tenuto in aula alla Camera dal ministro Graziano Delrio che abbiamo convocato in maniera urgente). Un disastro che rilancia la discussione sugli investimenti nel "ferro" compiuti dal nostro Paese, di cui c'è un gran bisogno. Si sono messi a disposizioni miliardi di euro nell'ultimo anno e mezzo; ora bisogna spenderli e fare sul serio. Sono convinto che si debba fare di più anche dalle nostre parti in Romagna. Pensiamo allo stato dei collegamenti ferroviari tra Forlì, Cesena, Ravenna e Rimini, per citare solo le quattro città più importanti, ma potremmo aggiungerne altre. In alcuni casi sono davvero ridicoli. Bisogna ripensare tutta la mobilità nei territori e fra i territori, pensare a cosa ci servirà non da qui alle prossime elezioni, ma da qui ai prossimi 20 anni. Pensiamo, tra 20 anni, di poter continuare a muoverci come ci muoviamo oggi? Pensiamo di poter ancora per molto eludere ciò che avviene in tutti i paesi, ovvero collegamenti veloci su ferro, anche per brevi tratti? Chiamiamola metropolitana di superficie, chiamiamola ferrovia della Romagna o come volete; ma cominciamo oggi a pensare ad un progetto di mobilità veloce e sicura tra le città della Romagna. Risparmieremmo tempo e salute, ne guadagneremmo in benessere.  

INVITI E SEGNALAZIONI

Forlì lunedì sera. Ti aspetto lunedì 18 luglio alle 20.30 a Forlì, alla Festa di San Lorenzo, assieme al mio collega Matteo Richetti. Partendo dal suo libro "Harambee, per fare politica ci vuole passione", discuteremo (con domande dal pubblico, come sempre) dei principali temi di attualità nazionale e locale. Qui la pagina dell'evento su Facebook: aiutami a farla circolare!

A Premilcoure. Domenica sera, 17 luglio, sarò a Premilcuore alle ore 21 per parlare di riforma costituzionale e delle ragioni per cui vale la pena votare Sì al referendum autunnale.

A San Lazzaro. Venerdì sera, 15 luglio, alle 21 alla Festa di San Lazzaro parteciperò ad una iniziativa dedicata a illustrare e discutere i temi della riforma costituzionale. Il volantino

I TEMI DELLA SETTIMANA 

REFERENDUM - In queste ore qui a Roma abbiamo consegnato le firme per il referendum costituzionale. A livello nazionale l'obiettivo che ci eravamo dati era quello di arrivare almeno a 500mila: obiettivo raggiunto e superato di slancio. Se ce l'abbiamo fatta è anche grazie all'impegno che abbiamo messo sul nostro territorio e ringrazio per questo tutte le persone che si sono impegnate a queste scopo e a cui ho "rotto le scatole". Il Comitato per il NO, invece, non ha raggiunto la soglia e si è fermato a 316mila firme. Ora inizia la parte più appassionante, quella della campagna referendaria per sostenere le ragioni del SI' in vista del voto nel prossimo autunno (a giorni sapremo la data esatta). Ognuno nel proprio ambito può fare molto per contribuire al risultato: è un'occasione unica per l'Italia di dimostrare che le cose si possono cambiare davvero e per rispondere in tempi certi ai bisogni delle persone.
> Referendum: il sito ufficiale della campagna per il Sì

ILVA, NUOVE NORME PER SOSTENERE LAVORO E AMBIENTE - Abbiamo approvato alla Camera un nuovo decreto sul gruppo Ilva. Il testo prevede una possibile proroga di 18 mesi per l'attuazione del Piano ambientale; estensione del cosiddetto scudo giudiziario; assunzioni in Arpa Puglia; procedura definita per l'eventuale modifica del piano ambientale. L'obiettivo è quello di coniugare la necessaria difesa dei posti di lavoro e del valore economico di tutto il settore, con l'altrettanto necessaria tutela dell'ambiente. Nella convinzione che lo sviluppo economico del futuro non possa prescindere dalla questione ambientale.
> Il dossier di approfondimento 
> La sintesi del provvedimento  

SCUOLA, RISULTATI A 1 ANNO DALLA RIFORMA - Un Piano Nazionale da 1 miliardo per la Scuola Digitale, con 350 milioni già stanziati nei primi 6 mesi dal lancio. Fondi aggiuntivi e nuovi strumenti e interventi per migliorare la qualità dell’edilizia scolastica. Risorse raddoppiate per il funzionamento delle scuole. Novantamila insegnanti assunti nel 2015, il numero più elevato degli ultimi 20 anni. Un concorso da 63.712 posti bandito nel 2016. Sono alcuni dei risultati raggiunti nei primi12 mesi di attuazione della legge “Buona Scuola”, approvata il 9 luglio 2015 e poi entrata in vigore il 16 luglio.
> Lo speciale di approfondimento realizzato dal Ministero 

START-UP, A CHE PUNTO SIAMO - Al 30 giugno 2016 sono 1.065 le startup innovative destinatarie di finanziamenti bancari facilitati dall’intervento del Fondo di Garanzia per le PMI, per un totale di 417.990.236 € (di cui l’importo garantito è pari a 327.017.034 €), con una media di 252.868 € a prestito, per un totale di 1.653 operazioni (alcune startup hanno ricevuto più di un prestito). Sono alcuni dei dati presenti nell’8° rapporto bimestrale sull’accesso al Fondo di Garanzia da parte delle startup innovative e degli incubatori certificati.
> Il rapporto realizzato dal Mise 

PROCESSO TRIBUTARIO TELEMATICO, ANCHE IN EMILIA-ROMAGNA - E’ stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale (Serie Generale n. 161), il decreto 30 giugno 2016 del Direttore Generale delle Finanze che estende le modalità telematiche del processo tributario in altre sei regioni. Il Processo tributario telematico, già operativo in Toscana ed Umbria, sarà attivabile per gli atti processuali ed i ricorsi notificati a partire dal 15 dicembre 2016 anche in Emilia-Romagna.
> Il portale dedicato alla Giustizia tributaria 
> Il testo del decreto 

GARANZIA GIOVANI, OPPORTUNITA' PER I RAGAZZI - Nei primi quattro mesi di attuazione, il "Super-Bonus occupazionale trasformazione tirocini" fa registrare 5.412 contratti di lavoro attivati, di cui 2.020 contratti a tempo indeterminato e 3.392 contratti di apprendistato professionalizzante. Il "Super-Bonus occupazionale trasformazione tirocini" è una misura di "Garanzia Giovani" che integra il Bonus Occupazionale e mira a promuovere l'assunzione a tempo indeterminato, o con contratto di apprendistato professionalizzante, dei giovani che sono stati avviati o hanno concluso un tirocinio finanziato nell'ambito del programma.
> Il portale di Garanzia Giovani 
> Il sito del Ministero del Lavoro  

SPIAGGE E DEMANIO - Le concessioni sulle spiagge italiane vanno messe a gara, in quanto la proroga automatica e generalizzata fino al 31 dicembre 2020 per lo sfruttamento turistico di beni demaniali marittimi prevista dalla legge italiana "impedisce di effettuare una selezione imparziale e trasparente dei candidati". Lo ha stabilito la Corte di giustizia europea nella sentenza pubblicata oggi, giovedì. Una doccia fredda per la Romagna, che - come tutti sappiamo - sulle spiagge fonda una parte della sua ricchezza e della sua forza turistica. Assieme alla Regione, in particolare all'assessore Andrea Corsini, stiamo sollecitando il Governo ad adoperarsi nei tempi più brevi possibili affinchè si adotti un provvedimento d'urgenza per sanare la situazione e mettere in sicurezza le nostre imprese balneari. Peraltro è noto che il provvedimento è già ad uno stato avanzato di scrittura e predisposizione tra i vari ministeri coinvolti: bisogna accelerare e dare una risposta concreta.
> Il mio comunicato stampa

AEROPORTO - E' bastato qualche articolo di giornale per svegliare dal torpore che aleggiava attorno all'aeroporto di Forlì. Così ogni giorno assistiamo ad esternazioni e ipotesi di ogni genere. Intanto va apprezzato che il sindaco abbia colto il nostro appello a mobilitarsi (in proposito ho scritto queste cose al Corriere Romagna, che le ha pubblicate sull'edizione di oggi), d'intesa anche con il prefetto, per sollecitare Air Romagna a darsi da fare e chiarire le proprie intenzioni. Bisogna sapere e ricordare - sempre - che solo un soggetto aveva partecipato al bando; dunque alternative a questo non ce n'erano. Bisogna essere consapevoli, quindi, che se esce di scena Air Romagna, si azzera tutto il processo; a quel punto bisognerebbe convincere il ministero e Enac a emettere un nuovo bando (il quarto in pochi anni), missione che mi pare oltre i limiti del possibile. Certo, Air Romagna non deve approfittare di questo alibi e uscire dall'ambiguità. Credo che sia arrivato il momento di chiedere alla Regione di provare a costruire davvero un'alleanza tra gli aeroporti dell'Emilia-Romagna. Non può limitarsi a dire "decide Bologna"; perchè allora dovrebbe comportarsi in maniera analoga anche su fiere e sanità (per fare solo due esempi) dove invece la Regione è parte attiva per costruire una sinergia e superare gli inutili campanili che ancora permangono.

INFRASTRUTTURE - Ho appreso da una intervista sul "Carlino" che nei giorni scorsi si sarebbe tenuto qui a Roma un incontro tra il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, e il presidente della Provincia di Forlì-Cesena, presidente dell'Unione dei Comuni e sindaco di Forlì, Davide Drei. Un incontro in cui si sarebbe parlato di varie questioni su cui noi stiamo lavorando da almeno tre anni, anche con qualche risultato concreto: gli investimenti sulla Ss67 Tosco-Romagnola (dove nelle settimane scorse sono stati assegnati lavori di manutenzioni, che si aggiungono ad altri lavori svolti in passato), il 3° lotto della tangenziale di Forlì (per il quale abbiamo ottenuto l'inserimento dell'opera tra quelle prioritarie per la Regione e un accordo importante con Anas per la ri-progettazione), il 'collegamento veloce' Forlì-Cesena. Ci sono anche altre priorità, però, su cui bisogna prestare attenzione e che non ho visto citate tra i punti posti al ministro Delrio. La rotonda sulla via Emilia a Panighina di Bertinoro, ad esempio; il sostegno allo scalo merci ferroviario di Villa Selva (per il quale abbiamo ottenuto, grazie al nostro lavoro, milioni di euro di investimenti che però ancora non son partiti); il collegamento Forlì-Ravenna per il quale dobbiamo pretendere (approfittando anche del cambio di amministrazione a Ravenna) un intervento deciso e non rassegnarci all'immobilismo. Per fare tutto questo, però, serve mettersi attorno a un tavolo, ragionare, studiare, approfondire, tenere rapporti con i Comuni vicini e con la Regione, sviluppare un pensiero ampio geograficamente e temporalmente. Ovviamente ribadisco la mia volontà e disponibilità a lavorare in questa direzione, che spero di trovi una maggiore corrispondenza di quanto è avvenuto fino ad oggi anche negli altri interlocutori.  

AL VIA AGEVOLAZIONI PER AUTOTRASPORTATORI - Pronte le misure agevolative a favore degli autotrasportatori per il 2016, definite dal Dipartimento delle Finanze del Mef sulla base delle risorse disponibili. Rispetto allo scorso anno, cambiano le deduzioni forfetarie delle spese non documentate, a seguito delle modifiche disposte dalla legge di stabilità per il 2016.
> Maggiori informazioni nel comunicato delle Entrate 

SAN MAURO PASCOLI, NUOVA SCUOLA - Grazie anche ai fondi che abbiamo ottenuto a livello nazionale, a San Mauro Pascoli si è aperto il cantiere per la realizzazione del nuovo polo scolastico. Un'opera importantissima, dal costo di oltre 2 milioni di euro per circa la metà coperti dai fondi messi a disposizione a livello nazionale e che siamo riusciti a far arrivare sul territorio (non solo a San Mauro, ma anche in molti altri comuni).

Per questa settimana è tutto, alla prossima. E ricorda, lunedì sera alle 20.30 a San Lorenzo in Noceto l'incontro con Matteo Richetti. Ti aspetto!

Marco

---