Newsletter n. 160
29 agosto 2016

---

Il terremoto che ha colpito l’Italia centrale il 24 agosto scorso, ha sconvolto tutti. Il numero di vittime, i paesi rasi al suolo, la dignità di chi ha perso tutto, la straordinaria abnegazione dei volontari e la grande ondata di generosità che ha attraversato tutta Italia ci colpiscono nel profondo, con emozioni e sentimenti tra loro diversi. Per contro ci colpiscono e ci feriscono lo sciacallaggio mediatico e politico (oltre a quello dei miserabili che vanno a cercare qualcosa da rubare tra le macerie) di certi personaggi, soprattutto su internet. Tuttavia non bisogna dargli peso e concentrarsi su ciò che conta veramente, ovvero aiutare. Tragedie come queste non richiedono nessuna polemica, ma solo il buon senso di rispettare il dolore delle vittime e fare ciò che è possibile e utile per supportare i soccorritori nel gestire l’emergenza e, successiva, sostenere la fase di ricostruzione. Di seguito un po’ di informazioni utili a questo scopo. Vi terrò informati anche delle tante iniziative a cui sto collaborando e che stanno nascendo sul territorio per dare una mano ai cittadini di Amatrice e delle altre zone colpite dal sisma. Con alcuni di questi Comuni sono in contatto anche per individuare, quando saranno pronti, progetti specifici da sostenere con anche i nostri contributi.

Intanto un breve vademecum

DONAZIONI IN DENARO - L'appello della Protezione civile e di chi sta lavorando sul posto è quello di partecipare all'emergenza in questo momento solo dal punto di vista economico. In che modo? Inviando un sms al 45500 si donano automaticamente 2 euro che finiranno alla Protezione civile. Si possono fare bonifici sui conti correnti istituzionali appositamente dedicati e finalizzati a finanziare le operazioni di gestione dell'emergenza.
> Qui le coordinate per la Regione Emilia-Romagna 
> Qui tutte le informazioni per chi vuole donare attraverso Caritas  
> Donare attraverso la Croce rossa 
> Altre info dalla Protezione civile nazionale 

SOLO MATERIALI SPECIFICI - La Protezione civile (e persone del posto che conosco a cui ho telefonato confermano questa informazione) ha chiaramente dichiarato che in questo momento non c'è bisogno di derrate alimentari, generi di prima necessità o altri materiali. Raccoglierli senza avere un canale che li gestisce rischia di essere inutile. Ciò non toglie che qualcosa possa servire nei prossimi giorni: dunque ben vengano le raccolta, ma dei prodotti che più servono (soprattutto medicinali).

SOLO PERSONALE SPECIALIZZATO - Certamente servono braccia e gambe che diano man forte ai soccorsi, ma in questa fase serve SOLO personale specializzato e già formato per intervenire in scenari come quelli del terremoto. Per questo motivo stanno partendo persone selezionate da ogni parte d'Italia (27 solo dal nostro territorio, sono migliaia da tutto il Paese) evitando ogni improvvisazione, che sarebbe solo di intralcio. Singoli cittadini o persone non formate NON devono recarsi nelle zone del sisma.

FINANZIARE PROGETTI SPECIFICI - Chi vuole finanziare specifici progetti di ricostruzione di ospedali, edifici storici, scuole o altre strutture, deve aspettare che vengano aperti gli appositi conti correnti delle singole amministrazioni comunali (che ora sono totalmente impegnate a gestire l'emergenza).

L'IMPEGNO DELLA NOSTRA TERRA - L'Emilia-Romagna è in prima linea ad aiutare le popolazioni e i territori colpiti dal sisma. Sia attraverso la straordinaria rete della nostra Protezione civile (con i professionisti e con la mobilitazione dei volontari specializzati), che mediante altre organizzazioni di volontariato. La Regione ha anche stanziato risorse economiche e avviato una raccolta fondi per sostenere le zone colpite dal terremoto.
> Qui tutte le informazioni sull'impegno dell'Emilia-Romagna 

---

INVITO

Appuntamento da segnare in agenda: quello di mercoledì 31 agosto alle ore 20.30 (orario cambiato pochi minuti fa a causa di impegni del ministro: 20.30 e non 19) a Vecchiazzano, dove avremo ospite il ministro della Difesa, Roberta PINOTTI. E' la prima volta che avremo occasione di ascoltare il ministro Pinotti in Romagna. A intervistarla saranno Marco Di Fonzo (SkyTg24) e Beppe Boni (Quotidiano nazionale).
> Pinotti a Vecchiazzano, volantino | Evento FB

---

ALTRI TEMI DELLA SETTIMANA

DIRIGENTI PUBBLICI, SI CAMBIA - Il Consiglio dei ministri ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo recante disciplina della dirigenza della Repubblica. Ora il testo verrà esaminato (per un parere consultivo, non vincolante) dalle Commissioni parlamentari. Si tratta di un provvedimento importante per promuovere una maggior responsabilizzazione, merito e trasparenza. 
> La sintesi del contenuto del decreto 

CAMERE DI COMMERCIO - Il Consiglio dei ministri ha approvato, in esame preliminare, il decreto legislativo per il riordino delle funzioni e del finanziamento delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura. Si tratta di un testo che ha bisogno di essere migliorato per far sì che il giusto intento riformatore (condiviso anche dalle stesse Camere di Commercio) non finisca con il mortificare le esperienze virtuose di gestione di Camere di commercio, a partire da quelle dei nostri territori. Anche questo testo sarà esaminato dalle commissioni parlamentari competenti per l'espressione di un parere che comunque non è vincolante.
> In sintesi il contenuto del decreto 

INVESTIRE SU IDROGENO E MOBILITA' SOSTENIBILE - Nei giorni scorsi sono stato a Bolzano  per visitare H2 South Tyrol. Un progetto all'avanguardia, unico Italia, nato da una collaborazione tra istituzioni pubbliche e aziende private per sviluppare e diffondere la tecnologia dell'idrogeno. Ho potuto così conoscere e studiare da vicino il primo distributore di idrogeno per alimentare auto e autobus pubblici (ce ne sono 5 circolanti a Bolzano).
> Qui il post su FB e le foto dell'incontro 
> Qui il sito di H2O South Tyrol 

SCALO MERCI, VIA AI LAVORI - Giovedì mattina ho fatto visita allo scalo merci di Villa Selva, dove grazie al al lavoro portato avanti con Rfi e la Lotras di Armando De Girolamo (il privato che gestisce là struttura e che ha un accordo quadro che lo impegna a una serie di attività sul territorio) si è aperto il cantiere per l'ampliamento.  Il primo stralcio dei lavori comporta la realizzazione di quattro nuovi binari per un investimento sul nostro territorio di 5 milioni di euro. Successivamente col secondo stralcio si realizzeranno altri 2 binari e strutture di servizio allo sviluppo dello scalo. Aziende e uomini che lavorano, un'area sottratta al degrado, un potenziale di crescita importante: è un bel risultato.
> Il comunicato stampa della Lotras 

FORLI' CAPITALE DELLA FOTO: SALGADO AL SAN GIACOMO - Dopo Steve McCurry, anche in questo 2016 Forlì torna ad ospitare un grandissimo della fotografia mondiale. Si tratta di Sebastiao Salgado, che dal 28 ottobre al 29 gennaio prossimi sarà al San Giacomo a Forlì con la sua mostra "Genesi". Un grande evento che conferma il ruolo che la nostra terra si è saputa conquistare in ambito culturale e artistico. Un patrimonio da incrementare e da valorizzare sempre di più. 
> Maggiori informazioni sulla mostra e sull'autore

MONTEPAOLO, DOVADOLA - In accordo con la coordinatrice del Comitato Montepaolo per Sant'Antonio, Daniela Ronconi, e con il sindaco Gabriele Zelli, ho scritto una lettera a padre Mario Favretto (ministro per la "provincia" franescana in cui è incluso anche il nostro territorio) per sostenere la causa del mantenimento dell'eremo di Montepaolo, nelle colline sopra Dovadola. Si tratta di una mette di pellegrinaggio da tutta Europa, in forte crescita in termini di visitatori e un punto di riferimento spirituale per tutto il territorio. Ciò sarebbe ancora più grave a fronte della decisione di abbandonare tutto il territorio forlivese da parte dei Frati minori. Una scelta di cui sfuggono le motivazioni. Non siamo in grado a livello istituzionale di imporre nessuna scelta, ma far sentire la voce della comunità sicuramente sì.
> Un articolo che fa il punto della situazione

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco

---