Newsletter n. 170
17 novembre 2016

---

"Post-verità", o meglio "post-truth": è questa la parola dell'anno secondo l'Oxford Dictionaries. Gli studiosi - tra i più apprezzati del mondo - che lavorano per il prestigioso vocabolario britannico hanno definito la locuzione come un aggettivo che si applica a "circostanze in cui i fatti obiettivi sono meno influenti nel modellare l’opinione pubblica degli appelli emotivi e delle convinzioni personali". Una locuzione balzata alle cronache in particolare dopo eventi conclusisi "a sorpresa" come l'esito delle elezioni americane e, prima, il referendum per l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea. Due fatti che hanno in comune l'utilizzo dello stesso metodo da parte dei vincitori: la menzogna. Ovvero l'utilizzo strumentale e consapevole di informazioni false per far credere a chi ascolta (agli elettori) che quella bugia è fondata perchè detta con sicurezza e fierezza. Al solo scopo di condizionare la loro opinione e trasformarla in consenso. Come hanno fatto prima Nigel Farage in Gran Bretagna e poi Donald Trump negli Usa. Un insegnamento da tenere presente per non cadere nel tranello di chi utilizza a piene mani, anche a casa nostra, questo espediente lessicale così frequente da divenire, addirittura, "parola dell'anno". 

---

AGENDA REFERENDARIA

Si infittiscono gli appuntamenti in vista del referendum del 4 dicembre. Di seguito una carrellata e nei blocchi sotto tre incontri principali. Andiamo per ordine. Stasera, giovedì, sarò con Filippo Taddei alle 18 a Forlì (al "Jump" in piazza Morgagni) e alle 21 a Cesena (all'ex Macello). Venerdì, invece, una lunga giornata in Romagna assieme al ministro Roberta Pinotti che si concluderà alle 18.30 con una grande manifestazione a Rimini (Centro Congressi Sgr, via Chiabrera, 34/d). Alle 21 sarò a Santa Sofia. Per sabato scorri qui sotto, mentre lunedì 21 novembre altri appuntamenti importanti: alle 11 sarò in una scuola superiore a Cesenatico, alle 18 a Forlì in via Battuti Rossi con il comitato CoopSì e alle 20.45 a Fratta Terme al Bar Nadiani. Per tutti gli aggiornamenti, però, segui il mio profilo Facebook
Per un ripasso sui temi del referendum, qui sotto un po di link utili:
> Referendum: 10 risposte a 10 obiezioni | FAQ Mie slide di sintesi 

REFERENDUM: INCONTRO CON BRUNELLI, CLEMENTI E VIROLI 
Un incontro sul referendum di cui sono particolarmente orgoglioso quello di sabato mattina 19 novembre (ore 10.45, sala Donati a Forlì) con Gianfranco Brunelli (direttore della rivista "Il Regno" e organizzatore delle grandi mostre del San Domenico a Forlì) e Marco Viroli (giornalista e scrittore) dialogheranno con il costituzionalista Francesco Clementi (Università di Perugia): vedere persone di questo livello impegnarsi su una sfida così importante fa davvero piacere. Qui il volantino

A CASTROCARO CON ETTORE ROSATO
Sabato pomeriggio a Castrocaro avremo l'occasione di incontrarci per approfondire i contenuti della riforma costituzionale e del referendum del 4 dicembre con uno dei suoi principali protagonisti. L'appuntamento è alle 16.30 presso la sede del Comitato Basta un Sì in piazza Macchiavelli a Castrocaro. Qui il volantino

SABATO SERA TUTTI A CENA A SAN SAVINO
La giornata di sabato si concluderà in maniera insolita: a San Savino, una frazione di Predappio, ci troveremo per un momento conviviale e per discutere in maniera diversa del referendum, grazie alle prelibatezza che saranno preparate dalle migliori cucine del posto. L'ingresso è libero e senza prenotazioni. Magari avvisami con una mail se ci sarai e verrai con qualcuno. Qui trovi il volantino. Ti aspetto!

---

I TEMI DELLA SETTIMANA

DECRETO FISCALE, TUTTE LE NOVITA' - Abbiamo approvato alla Camera il decreto fiscale, con alcune novità importanti. Si prevedono la rottamazione delle cartelle fiscali, l'eliminazione di Equitalia, la cancellazione degli "studi di settore", un pacchetto di una trentina di semplificazioni fiscali. E a proposito di lotta all'evasione fiscale, si rinnova la norma sul rientro dei capitali che lo scorso anno ha consentito di raggiungere il record di recupero di tasse dalla lotta al "nero" (oltre 15 miliardi di euro). Lo scopo di tutti questi interventi è rendere più collaborativo il rapporto tra fisco e contribuente e alleggerire le procedure burocratiche a carico di cittadini, imprese, associazioni. Ora la palla passa al Senato.
> La sintesi del provvedimento punto per punto 
> Il dossier di approfondimento

PROCEDURE D'ASILO, IL NOSTRO NO ALLA UEIl parlamento italiano dice ‘stop’ alle procedure fin qui utilizzate per le domande di asilo. Lo fa con il voto unanime che abbiamo espresso durante la riunione di oggi della commissione Affari Costituzionali della Camera contro la Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio sui meccanismi per l’esame delle domande di asilo da parte di uno stato membro della UE. Le regole che ci sono oggi, in particolare quelle degli accordi di Dublino sottoscritte dai precedenti Governi (dove sedevano gli stessi che oggi gridano "invasione!"), non solo penalizzano gli Stati di primo approdo, ma non sono ispirate ai principi di solidarietà che è uno dei cardini dell'integrazione europea. L'Europa deve cambiare, basta rinvii.

NUOVO QUESTORE - Ho avuto un primo contatto telefonico con Loretta Bignardi, ovvero la donna che da venerdì sostituirà Salvatore Sanna come Questore di Forlì-Cesena dopo aver ricoperto lo stesso ruolo a Lodi. È stata l'occasione per anticiparle alcuni degli argomenti più importanti che riguardano il nostro territorio a proposito di sicurezza e non solo. Lo farò a lui personalmente, ma voglio anche qui manifestare tutta la mia gratitudine e apprezzamento a Salvatore Sanna per il lavoro che ha svolto, per il rispettoso e leale spirito di collaborazione, per la sensibilità, per la sua grande umanità con la quale ha saputo farsi volere bene da tutti. 
> Chi è il nuovo Questore di Forlì-Cesena: il curriculum

3° LOTTO TANGENZIALE, AVANTI -  Al via la progettazione definitiva del Terzo lotto della tangenziale di Forli'. Grazie alla convenzione firmata in agosto tra Regione e Anas, prosegue l'iter per il completamento della tangenziale Est di Forli' con il tratto che andrà da San Martino in Strada a Vecchiazzano. Chi mi segue da più tempo ricorderà l'impegno portato avanti per riprendere questo obiettivo, su cui oltre un anno fa ho interessato direttamente il presidente di Anas in una pposito incontro. Il primo passo è stato ottenere la disponibilità di Anas, poi è arrivato il passaggio fondamentale dell'inserimento dell'opera tra le priorità della Regione Emilia-Romagna. Ora finalmente si dà avvio alla ri-progettazione dell'opera sulla base delle nuove norme. Nel frattempo l'investimento è stato inserito da Anas nella bozza del suo piano pluriennale degli investimenti. Passo dopo passo fino alla meta.  

INTERNET VELOCE IN APPENNINO - Arrivano oltre 10,6 milioni di euro di fondi europei per completare entro il prossimo quadriennio la copertura con la rete Internet ultraveloce del territorio rurale e in particolare di quello appenninico. Il programma di infrastrutturazione digitale interessa 96 comuni di cui 11 nella provincia di Forlì-Cesena. Si tratta di: Mercato Saraceno, Bagno di Romagna, Galeata, Rocca San Casciano, Santa Sofia, Predappio, Sarsina, Sogliano al Rubicone, Portico e San Benedetto, Premilcuore, Tredozio.

TRIBUNALE FORLI', INTERPELLATO IL MINISTERO - Ho rivolto una interrogazione al ministero della Giustizia per sollecitarlo ad approfondire la situazione che si è venuta a creare nel tribunale di Forlì a causa della riorganizzazione dell'accesso agli uffici della Procura che ha generato uno sciopero di cinque giorni degli avvocati indetto dalla Camera Penale della Romagna. Nello specifico, si chiede al ministero di capire se la carenza di organico che sarebbe alla base della decisione del procuratore di Forlì è tale da giustificare una scelta di questo tipo (non presa in altre procure in Italia che pur si trovano in carenza di organico) e come intende rispondere a questa esigenza anche alla luce delle mille nuove assunzioni previste dai provvedimenti che abbiamo varato in parlamento e al Governo.

BANDO PERIFERIE, CONFERMATI TUTTI I FINANZIAMENTI PER LA ROMAGNA - Martedì alla Presidenza del consiglio dei ministri si è riunito Cabina di regia del Fondo Sviluppo e Coesione che ha confermato l'ulteriore stanziamento ad hoc di 1,6 miliardi aggiuntivo a quello di 500 milioni già previsto nella legge di stabilità 2016 per sostenere gli investimenti nelle città italiane. Ciò conferma quanto già avevamo anticipato nelle settimane scorse, ovvero che a Forlì arriveranno 8,3 milioni di euro per 12 progetti di grande impatto sul territorio, mentre a Cesena 1 milione e 800mila euro per tre progetti.
> I progetti finanziati a Forlì 

CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE: PROGETTI PER LE SCUOLE - Il Dipartimento per le Pari opportunità, al fine di promuovere e avvicinare gli studenti ai temi legati alla prevenzione e contrasto del fenomeno della violenza sessuale e di genere, ha emanato un avviso rivolto a tutte le scuole nazionali di ogni ordine e grado. Le risorse programmate ammontano a 5 milioni di euro. Ciascun progetto potrà richiedere un finanziamento fino a 150.000,00 euro.  Le domande di partecipazione dovranno essere inviate a partire dal 14 novembre 2016 ed entro e non oltre le ore 23.59 del 5 dicembre 2016.
> Il testo integrale dell'avviso 

PIEVEACQUEDOTTO - Ci sono cose che possono sembrare piccole ma che, in realtà, sanno dare soddisfazioni. La riapertura della strada che porta alla chiesa e al cimitero di Pieveacquedotto, su cui mi avevano coinvolto alcuni cittadini e il Comitato di Quartiere un po' di tempo fa. Grazie all'intervento del Comune di Forlì e in particolare alla sensibilità dell'assessore Francesca Gardini, si è riusciti a risolvere positivamente la questione. 

GIOVANNI BATTISTA MORGAGNI - Avanza un altro progetto che abbiamo portato avanti, per primi e con molte diffidenze, cominciando oltre un anno fa. E' quello relativo alla valorizzazione della figura di Giovanni Battista Morgagni, uno dei forlivesi più illustri di ogni tempo. Dopo una serie di iniziative, sono cominciate anche le riprese della nuova docufiction. Avanti così.  

EDUCAZIONE STRADALE - Sabato mattina assieme a Matteo Montaguti, Daniele Carloni e tanti altri amici abbiamo dato avvio al progetto "IES: Insieme per l’educazione stradale" che coinvolge 42 classi e oltre mille ragazzi delle prime medie di tutti i 9 istituti comprensivi del territorio forlivese. Dimostrazioni pratiche, lezioni in classe, esperienze dirette e concrete per imparare a essere non solo bravi utenti della strada, ma anche cittadini più consapevoli.

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco