Newsletter n. 173
16 dicembre 2016

---

In Italia le prime notizie in questi giorni sono altre; ma il mondo, e dunque anche noi, non può chiudere gli occhi di fronte al dramma che si sta consumando in Siria. Intanto perchè si tratta di esseri umani e poi perchè in ogni caso avrà ripercussioni anche sull'andamento delle cose in Occidente (e non solo). La foto qui sopra è stata scattata ad Aleppo e ritrae  alcuni fedeli al governo siriano esultano mentre gli abitanti della città abbandonano il quartiere di Bustan al Qasr, ad Aleppo, il 13 dicembre 2016. Molte delle organizzazioni non governative presenti sul territorio denunciano esecuzioni sommarie, processi improvvisati, giustiziati, rastrellamenti. In questi giorni si doveva evacuare la parte est della città siriana, per ora ancora in mano ai ribelli. La Siria è un teatro di guerra in cui sono coinvolte molte potenze dell'area mediorientale e non solo.
Un servizio in meno sul gossip politico e un approfondimento in più su quello che accade in quelle zone, farebbe bene ai giornali, ai telegiornali e soprattutto alla nostra opinione pubblica che nella stragrande maggioranza dei casi ignora non solo cosa stia succedendo, ma anche dove si trovi Aleppo. 

GOVERNO GENTILONI
Come sai, dopo le dimissioni di Matteo Renzi si è formalmente aperta una crisi di Governo che si è conclusa con la nomina da parte del presidente della Repubblica di un nuovo Presidente del Consiglio, il mio collega Paolo Gentiloni. Nel dibattito sul voto di fiducia al nuovo Governo sono intervenuto per motivare le ragioni del mio sostegno e quelle del mio gruppo parlamentare. Cliccando qui o sull'immagine potrai visualizzare il video del mio intervento. 

TERREMOTO - Abbiamo approvato in via definitiva il decreto Terremoto, che garantisce interventi sul territorio in piena trasparenza con lo scopo di mantenere viva l’integrità del tessuto umano e produttivo delle aree colpite dai terremoti di agosto ed ottobre 2016.  Via libera dunque al finanziamento per la ricostruzione sia delle prime che seconde case nell’area del cratere con contributi fino al 100% delle spese, a specifiche misure a sostegno dei settori zootecnico, agricolo, agroindustriale e turistico, alla possibilità di delocalizzare attività commerciali in strutture all’interno dei comuni, ai finanziamenti agevolati a tasso zero per le nuove imprese, all’introduzione della busta paga “pesante” (consegnata al lordo delle trattenute) e alla sospensione per i pagamenti di acqua, luce, gas, bollette telefoniche, canone Rai e pagamenti assicurativi.
> La sintesi del provvedimento
> Il dossier di approfondimento

"MADE IN", ETICHETTA OBBLIGATORIA - E' arrivato finalmente il decreto che introduce in etichetta l'indicazione obbligatoria dell'origine per i prodotti lattiero caseari in Italia, che recepisce i pareri che abbiamo espresso in parlamento nelle commissioni Agricoltura di Camera e Senato. Con questo nuovo sistema, una vera e propria sperimentazione in Italia, sarà possibile indicare con chiarezza al consumatore la provenienza delle materie prime di molti prodotti come latte UHT, burro, yogurt, mozzarella, formaggi e latticini. Il provvedimento si applica al latte vaccino, ovicaprino, bufalino e di altra origine animale.
> Maggiori informazioni

REDDITO DI SOLIDARIETÀ’ - Via libera della Regione Emilia-Romagna al Reddito di solidarietà: si tratta di un contributo fino a un massimo di 400 euro al mese per un anno; potrà essere richiesto da nuclei famigliari, anche unipersonali, con ISEE pari o inferiore a 3.000 euro, purché si accetti di partecipare a progetti di impegno sociale o di inserimento lavorativo. Un intervento estremamente importante per contrastare la povertà e che è reso possibile anche dal lavoro che abbiamo svolto a livello parlamentare, che ha consentito di far arrivare in Emilia-Romagna 37 milioni di euro per il Sostegno all’inclusione attiva (Sia) a cui sono stati aggiunti 35 milioni di euro di risorse regionali.
> Maggiori informazioni: il comunicato della Regione 

IMBALLAGGI E SPRECOAssieme alla mia collega Maria Chiara Gadda, sono intervenuto alla Camera alla presentazione del nuovo packaging anti spreco brevettato dal Consorzio Bestack insieme all’Università di Bologna, in particolare dal Dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari di Cesena). Sono particolarmente contento che sia Bestack a portare avanti questo progetto, perché si tratta di un consorzio che nasce a Forlì ed è un’eccellenza nazionale del settore agroalimentare. Grazie all’impulso dato con la nostra legge contro lo spreco alimentare, si stanno innestando meccanismi virtuosi non solo di comportamento e ricaduta sociale; ma anche sotto il profilo economico e dell’innovazione tecnologica.
> Un resoconto della conferenza stampa | Un altro articolo
> Il dossier della legge contro gli sprechi alimentari  

CAR SHARING FORLI' - E' stato lanciato ufficialmente venerdì mattina il nuovo servizio di car-sharing, che diventa forse una delle prime città di medie dimensioni in Italia ad avere un servizio di questo tipo: sicuramente la prima in Europa ad avere un car-sharing con auto ibride. Ne sono particolarmente orgoglioso perchè si tratta di un progetto che nella primavera del 2016 proposti personalmente alla Toyota: e che oggi, dopo sei mesi, diventa realtà grazie alla capacità dell'Amministrazione comunale e di Forlì Mobilità Integrata che da sole hanno condotto la trattativa con il privato. 
> Tutte le istruzioni sul servizio
> Il sito di Forlì Mobilità Integrata

VITALIZI, PENSIONI, ELEZIONI: LA VERITA’ - Molte persone in questi giorni hanno cercato di capire quanto ci sia di vero sull’ipotesi che nell’ipotesi di nuove elezioni prima di settembre i parlamentari in carica perdano il diritto al vitalizio. In questo lungo post su Facebook ho cercato di spiegare meglio di cosa si tratta. Se avrai la pazienza di leggerlo forse potrai capirci un po' di più, andando oltre le bufale e le informazioni sbagliate. 
> Il mio post su Facebook

Buon fine settimana e alla prossima! 

Marco