Newsletter n. 178
3 febbraio 2017

---

Newsletter che arriva da Tel Aviv, dove sono atterrato poco fa per trascorrere alcuni giorni in Israele per incontri istituzionali e politici. Di questo parleremo la prossima settimana; in questa, invece, voglio cominciare da sabato scorso, giorno in cui come sai ho presentato il mio bilancio sull'attività svolta nel 2016. E' un'abitudine che ho preso fin dal primo giorno del mio mandato parlamentare (cominciato il 15 marzo del 2013) quella di rendicontare e tracciare tutto il mio lavoro in parlamento e, soprattutto, fuori. Ho prodotto ogni anno un piccolo documento di sintesi che anche quest'anno è stato illustrato e consegnato in copia cartacea esclusivamente ai partecipanti all'evento. E' stata un'emozione e un orgoglio vedere centinaia di persone partecipare anche solo per un saluto, per testimoniare la propria vicinanza, per ascoltare le parole dei tanti che con la propria faccia e la propria voce hanno voluto rappresentare il lavoro fatto insieme durante l'anno appena trascorso. Un bel riconoscimento, per il quale sono profondamente grato a tutti coloro che hanno deciso di spendersi in prima persona. Non so come si concluderà questa mia esperienza parlamentare, ma so per certo che insieme abbiamo introdotto un metodo di lavoro diverso, più vicino al territorio e alle persone, anche a chi la pensa diversamente, da cui nessuno potrà tornare indietro. Insomma, in ogni caso non finisce qui. Grazie ancora a tutti per la partecipazione e qui sotto un po' di link per farsi un'idea di com'è andata.
> L'articolo su ForlìToday | Intervista a RomagnaWebTv 
> L'articolo pubblicato dal Corriere Romagna
> Il bilancio 2016 (pdf) 

DAMIANO ZOFFOLI - Anche il mio collega parlamentare europeo, Damiano Zoffoli, ha confezionato un sintetico bilancio sull'attività svolta. Un documento snello, di facile consultazione, per conoscere di cosa si è occupato e su quali temi si è concentrato. Damiano è il primo romagnolo a sedere al parlamento europeo e trovo giusto segnalare a chi segue questa newsletter l'esito del suo lavoro. Buona lettura. 
> Il bilancio di Damiano Zoffoli (pdf

CHI E PERCHE' HA UCCISO ALDO MORO - Venerdì sera 10 febbraio alle 21 a Forlimpopoli (Chiesa dei Servi, presso Casa Artusi - via Andrea Costa, 31) svolgeremo una importante assemblea pubblica in cui presenteremo i lavori della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla morte di Aldo Moro. Oltre a me interverrà Gero Grassi, promotore della Commissione d'inchiesta e tra i massimi esperti sul tema. Ti aspetto a Forlimpopoli, qui trovi il volantino.

I TEMI DELLA SETTIMANA

TERREMOTO - Lunedì sono stato a Norcia assieme ai rappresentanti di alcune associazioni del nostro territorio assieme ai quali abbiamo raccolto fondi per sostenere le popolazioni colpite (abbiamo aggiunto quelli raccolti sabato alla presentazione del mio bilancio in Sala San Luigi). E' stata l'occasione non solo per portare un aiuto concreto a piccole attività economiche che stanno provando a ripartire, ma anche per parlare con le persone che hanno vissuto in prima persona questa tragedia, capire le cose che non funzionano, i problemi da risolvere. Giovedì è uscito dal Consiglio dei ministri un importante decreto che fornisce risposte concrete a questi problemi. E' il terzo provvedimento che stanzia denaro e misure di vario tipo per aiutare i territori colpiti dal terremoto: risorse che le Regioni ora non devono perdere tempo a mettere a disposizione dei cittadini e delle imprese colpite, che hanno bisogno di rapidità e concretezza. 

RIFORMA DEL DIRITTO FALLIMENTARE - Abbiamo approvato in prima lettura il disegno di legge di riforma del diritto fallimentare. La legge prevede meccanismi di allerta per impedire alle crisi aziendali di diventare irreversibili, ampio spazio agli strumenti di composizione stragiudiziale per favorire le mediazioni fra debitori e creditori, sostituzione del termine 'fallimento' con l'espressione 'liquidazione giudiziale'. Il testo va ora al Senato per l'approvazione definitiva o per eventuali ulteriori modifiche.
> La sintesi del provvedimento
> Il dossier di approfondimento

SPIAGGE - Finalmente una risposta concreta all'industria turistica della riviera romagnola. Il Governo ha approvato in Consiglio dei ministri il disegno di legge sulle concessioni demaniali che, nel rispetto della normativa europea, favorisce lo sviluppo e l'innovazione dell'impresa turistico-ricreativa. Un comparto che in Romagna significa imprese, occupati, milioni di visitatori. Un grande passo. Ora lavoriamo per una rapida conclusione dell'iter in parlamento, non c'è più tempo da perdere.

FERROVIE TURISTICHEApprovata all'unanimità la proposta di legge per creare ferrovie turistiche sulle linee attualmente in disuso in aree di particolare pregio naturalistico o archeologico. L'obiettivo è valorizzare insieme ai tracciati ferroviari anche le stazioni di interesse storico e turistico attualmente abbandonate.
> Il dossier di approfondimento
> La sintesi del provvedimento 

TERMALISMO - Abbiamo presentato, assieme ad alcuni miei colleghi, una serie di interventi a sostegno del settore termale in Italia. E’ un argomento che riguarda molto da vicino il territorio romagnolo, al vertice come “densità” di stabilimenti. La proposta di legge che abbiamo presentato con Edoardo Fanucci come primo firmatario prevede investimenti per 20 milioni di euro annui per il triennio 2017-2019 per la riqualificazione, un unico regolamento di settore interregionale, un credito di imposta per la riqualificazione delle aziende termali e molto altro. Azioni concrete a tutela di un settore che produce occupazione, indotto ed economia vitale per i nostri territori.

TERME DI CASTROCARO, OPPORTUNITA' DI RILANCIO - Una speranza concreta, una prospettiva per un paese, i suoi abitanti, i lavoratori e l'intero territorio: l'avvio della privatizzazione del complesso termale di Castrocaro e Terra del Sole offre finalmente una soluzione definitiva ad un patrimonio che altrimenti sarebbe condannato ad una lenta agonia. Un'operazione delicata e lungimirante, che apre a nuovi investimenti e nuove politiche di promozione del territorio. Complimenti a Comune, Provincia, Regione, Terme spa e Gruppo Villa Maria per aver finalmente condotto in porto una manovra che non riguarda solo Castrocaro e Terra del Sole, ma tutto il territorio. Sono contento di essere stato tra i primi a crederci e sostenere questo percorso, che ora va completato in fretta per partire subito con l'attuazione del piano industriale.

SAN MAURO PASCOLI - Con il sindaco Luciana Garbuglia abbiamo incontrato il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, per discutere dei progetti di valorizzazione di tutto il complesso pascoliano che si trova a San Mauro. Una mole imponente di immobili che include la casa natale del Poeta (museo nazionale), una scuola materna adiacente alla casa, un vecchio ricovero per anziani e il parco circostante. Ci sono buone possibilità di avere un ruolo più attivo e diretto dello Stato, che da troppo tempo ha abbandonato questi luoghi così ricchi di storia e di opportunità. 

ACCADEMIA PASCOLIANA - A proposito di Pascoli, da domenica scorsa sono stato insignito del titolo di "accademico pascoliano" dall'Accademia che si occupa di tener viva la memoria, le opere e l'interesse sulla vita e gli scritti del grande poeta romagnolo. Lo considero un grandissimo onore, un privilegio che negli anni è stato riconosciuto a pochissimi parlamentari; ma si tratta anche di uno stimolo a proseguire l'impegno per la valorizzazione del patrimonio presente a San Mauro e più in generale della figura di Giovanni Pascoli.

FORLI', PARTE IL PROGETTO SULLA SICUREZZA - Il Consiglio comunale di Forlì ha varato le linee di indirizzo per il progetto “Forlì Sicura” con un piano triennale di investimenti pari a 1,3 milioni che andranno a concretizzare le misure volte alla sicurezza. E' un progetto che merita di essere seguito e sostenuto: come soluzione prevede la dotazione  di sistemi di video-sorveglianza all’avanguardia, lo sviluppo di un percorso di sicurezza partecipata e un investimento sulla sicurezza stradale. E' la dimostrazione che anche gli enti locali, pur avendo competenze ridotte, possono mettere in atto azioni concrete per promuovere la sicurezza. 

TURISMO: PUNTARE SUL PRODOTTO ROMAGNA - Sono stati pubblicati questa settimana i dati sull'affluenza turistica nel 2016 in Emilia-Romagna ed hanno mostrato numeri molto positivi. I numeri positivi vanno dal segno più dalla riviera (+2,4% gli arrivi e +1,4% le presenze) alle città d’arte, protagoniste di un vero boom (4% gli arrivi e +8,2% le presenze), fino all’Appennino in forte crescita (+2,6% gli arrivi e +4,5% le presenze). Penso che sia giunto il momento di puntare più decisamente sul "prodotto-Romagna" che, come dimostrano questi dati, più rivelarsi la carta vincente per differenziare l'offerta e consentirci di essere competitivi non solo e non tanto in termini di prezzi e servizi, ma anche per la diversità e la qualità dell'offerta. 
> Dati turismo, una mia dichiarazione

RIFIUTI E SOCIETA' IN HOUSE - E' un ottimo risultato il via libera di Atersir (l'Autorità regionale per i servizi pubblici) al progetto per la società 'in house' di raccolta dei rifiuti voluto da 13 Comuni del Forlivese. Un passo che ora pone il territorio forlivese di fronte a grandi responsabilità: correre speditamente per realizzare nei tempi previsti e con la necessaria cura la nuova società pubblica; individuare dirigenti di capacità e spessore riconosciuti per guidare il progetto, senza far prevalere altre logiche; dimostrare di essere in grado di corrispondere alle altissime aspettative che si sono generate attorno a questa idea, mai come oggi vicina a concretizzarsi. Un traguardo non definitivo, ma cruciale per un percorso che abbiamo cominciato nel precedente Consiglio comunale di Forlì assieme alla giunta guidata da Roberto Balzani (assessore Alberto Bellini) e che oggi trova un primo compimento grazie al lavoro svolto dal Consiglio comunale e dalla giunta guidata da Davide Drei (assessore Nevio Zaccarelli), grazie alla determinazione degli altri Comuni coinvolti, trasversali territorialmente e politicamente. Una menzione speciale anche per i consiglieri regionali Valentina Ravaioli e Paolo Zoffoli che hanno curato il rapporto tra il territorio e la Regione in questa difficile partita. La sfida entra nel vivo e questo sforzo merita di essere sostenuto.

LEGGE ELETTORALE - A leggere i giornali o a sentire i telegiornali, sembra che non si faccia altro che parlare di legge elettorale. In realtà non è affatto così, ma si sa che il circo mediatico concentra l'attenzione su ciò che ritiene più interessante tralasciando il resto. Tuttavia su questo argomento, che ho seguito da molto vicino in questi anni essendo componente della Commissione Affari costituzionali, si sono lette molte inesattezze dopo la sentenza della Corte sul cosiddetto "Italicum". In questo articolo cerco pacatamente di spiegare un po' di cose.
> Legge elettorale, cosa significa la decisione della Corte 

VITALIZI - Torna d'attualità la discussione relativa al fatto che ci sarebbe chi spinge per non andare ad elezioni anticipate perchè altrimenti si perderebbe il diritto al vitalizio. Una discussione tornata d'attualità anche per responsabilità di Matteo Renzi. Anche per lui, ripropongo qui un mio articolo dell'11 dicembre scorso (pubblicato principalmente su Facebook) in cui spiego come funziona il meccanismo delle pensioni dei parlamentari. Lo faccio principalmente per amore di verità e per rispetto nei confronti del mio lavoro e di me stesso.
> La verità su vitalizi e pensioni

Per questa settimana è tutto, alla prossima! Shalom!

Marco