Newsletter n. 182
3 marzo 2017

---

Quello della "Wellness valley", è uno dei progetti più affascinanti sul campo di gioco della Romagna. Fare della Romagna la terra del benessere psicofisico è un obiettivo straordinario e possibile qui più che altrove perchè ci sono le attività economiche (Technogym in primis); c'è un tessuto sociale di grandissima qualità (la rete del volontariato, della cooperazione sociale, nel no-profit sono una vera eccellenza); esistono eventi ed energie di grande impatto (lo dimostra ogni anno di più la Settimana del Buon Vivere, per fare un esempio); abbiamo un tasso di pratica dell'attività sportiva più alto che altrove ed eventi di enorme richiamo (basti pensare alla "Nove Colli").

Insomma la Romagna è già terra del benessere, ma non può adagiarsi sugli allori e deve evolvere il proprio modello e trasformarlo anche in maggiori opportunità economiche. Lunedì ho partecipato, all'interno di Technogym, al workshop organizzato su questo tema dalla Wellness Foundation e concluso da un intervento (modesto) del ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda. Ho trovato conferma del nostro grande potenziale, ma non ho trovato risposta ad un interrogativo a cui le istituzioni locali devono rispondere. Nerio Alessandri e Technogym hanno aperto un varco, ma dopo alcuni passi compiuti c'è bisogno di fare il salto di qualità.

C'è la disponibilità a superare i campanili e lavorare insieme, a mettere insieme le energie, a rinunciare ad un pezzettino della propria "sovranità" per costruire un progetto più grande e positivo per tutti? Io ci sono e di questi argomenti con Alessandri abbiamo parlato in occasione di un incontro avuto con lui e il ministro Pinotti e torneremo a parlarne con il ministro dello Sport, Luca Lotti; non è un problema di singole volontà, ma di costruire una volontà collettiva che diventi patrimonio di tutti. Proviamoci, ma sul serio e non solo nelle dichiarazioni pubbliche. 
> Un video che spiega cos'è la Wellness Valley
> Il sito del progetto 

I TEMI DELLA SETTIMANA

RESPONSABILITA' MEDICA - Abbiamo approvato in via definitiva la legge sul rischio clinico. Il testo della proposta di legge contiene modifiche nelle disposizioni penali e civili in materia di responsabilità professionale dei medici, oltre a novità che riguardano le norme sull’osservatorio per la sicurezza e la trasparenza dei dati, linee guida e obblighi di assicurazione. Attesa da molto tempo, darà maggior sicurezza di cura ai cittadini e più chiarezza sulle responsabilità dei professionisti sanitari.
> La sintesi del provvedimento
> Il dossier di approfondimento

BONUS ADEGUAMENTO SISMICO - Sono state emanate le linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni che permetteranno di attivare il cosiddetto “Sismabonus” cioè gli incentivi fiscali per gli interventi di adeguamento alle tecnologie antisismiche degli edifici. Si tratta di detrazioni importanti di cui abbiamo parlato anche nel corso di un convegno organizzato da Confedilizia a Forlì venerdì scorso (qui il video del mio intervento). Dal 1° marzo e fino al 2021 si potrà così accedere agli importanti incentivi fiscali, fino ad un massimo di credito di imposta dell'85 per cento, in relazione alle classi di rischio sismico dell'edificio considerato
> Il testo delle linee guida 
> In sintesi ecco di cosa si tratta 

TUTELA PER FIGLI ORFANI PER CRIMINI DOMESTICI - A proposito di diritti: abbiamo appena approvato alla Camera la proposta di legge a tutela dei figli rimasti orfani a seguito di un crimine domestico. Contrastare le violenze familiari è un dovere al pari di garantire giuste e maggiori tutele a chi viene privato dell'affetto di un genitore o di una persona cara che se ne prendeva cura. Una buona legge, sulla quale almeno questa volta c'è stato il consenso di tutte le forze politiche.
> Il dossier di approfondimento

TESTAMENTO BIOLOGICO - Dal 13 marzo la Camera affronterà in aula l'esame della legge sul testamento biologico. Oggi si è concluso l'iter nella commissione competente, la Affari sociali. Un argomento delicato, che tocca nel profondo ciascuno di noi, sul quale altre volte in passato il parlamento ha provato ad intervenire senza riuscirci. Il tema è stato riportato nel dibattito pubblico dal caso di dj Fabo, su cui alle legittime opinioni di tanti si sono montate le solite strumentalizzazioni politiche di bassissima lega. Rispetto chi ha convinzioni assolute su argomenti così profondi, delicati, intimi: io non ne ho, ma ho la certezza che il vuoto legislativo che c'è in Italia vada colmato. Abbiamo la responsabilità di provarci, fino in fondo.

GIORNATA PER LE VITTIME DI MAFIA - Con il voto unanime della Camera, abbiamo approvato definitivamente l'istituzione di una Giornata contro la mafia e la memoria delle vittime degli assassini e delle stragi mafiose. Sarà il 21 marzo. La memoria delle vittime di crimini legati alla mafia è importante quanto quella della nostra storia, per vincere la battaglia contro la criminalità che è da giocare soprattutto sul piano culturale e pedagogico. Questa giornata sarà un'occasione, certo non l'unica nel corso dell'anno, per attuare a scadenza fissa una serie di iniziative e campagne di sensibilizzazione che sono fondamentali per creare gli anticorpi che servono per difenderci dalle infiltrazioni.

AL CINEMA A 2 EURO - Al cinema a 2 euro per altri tre mesi. Il ministero dei beni culturali ha accolto la richiesta che abbiamo avanzato in tanti di prorogare "Cinema2day", l'iniziativa lanciata nei mesi scorsi assieme alle associazioni del settore che offre film a 2 euro ogni secondo mercoledì del mese. Una buona notizia per tutti.

UNIVERSITA' IN ROMAGNA, SI PUO' FARE DI PIU' - La presenza dell'Università in Romagna è un fatto importante, una delle grandi conquiste storiche della nostra terra come lo è stata, altro grande esempio, la diga di Ridracoli. Siamo a mio parere ad un punto di svolta, favorito dalla lungimiranza dell'attuale rettore, Francesco Ubertini, e dal fatto che dopo il cospicuo investimento sui muri ora siamo pronti ad un altrettanto cospicuo investimento sulla didattica: per Forlì e per tutta la Romagna. Qui ho raccolto alcune considerazioni sul tema.
> Università in Romagna

CONGRESSO PD - Sta cominciando ad entrare nel vivo la macchina organizzativa del congresso del Partito Democratico con cui verrà rinnovato il vertice nazionale. Vivrà, come sempre, in due fasi: una tra i soli iscritti al partito e un'altra aperta a tutti gli elettori con le primarie del prossimo 30 aprile. Nel nostro territorio si stanno organizzando i rappresentanti delle tre mozioni in campo (Matteo Renzi, Andrea Orlando, Michele Emiliano). Mi fa piacere segnalarti i primi appuntamenti organizzativi predisposti da entrambi i Comitati. Quello della mozione Orlando è in programma per martedì sera 7 marzo alle 20.30 presso la sede del PD a Forlì (viale Matteotti, 21/b); mentre per chi sostiene la candidatura di Matteo Renzi ci troveremo domani, sabato 4 marzo alle ore 15 a Vecchiazzano nella sala del circolo Arci in via Castel Latino, 51. 

Per questa settimana è tutto, alla prossima!