Newsletter n. 185
25 marzo 2017

---

Nella foto le firme degli stati europei sulla Dichiarazione di Roma

"Agendo singolarmente saremmo tagliati fuori dalle dinamiche mondiali. Restare uniti è la migliore opportunità che abbiamo di influenzarle e di difendere i nostri interessi e valori comuni": è una frase, per me la più significativa, del documento firmato oggi a Roma dai 27 stati membri dell'Unione europea (manca il Regno Unito) in occasione dell'anniversario della firma dei Trattati di Roma. Una giornata di grande impatto emotivo per i tanti che credono nell'ideale europeo: personalmente l'ho abbracciato completamente dopo un'esperienza di studio a Ventotene, nel 2002, quando a seguito della vittoria in un concorso ebbi l'occasione di vivere alcuni giorni assieme ad altri ragazzi di tutta Europa. 
In contemporanea alle celebrazioni di Roma (dove alla "March for Europe" sono presenti molti romagnoli che abbraccio tutti con affetto), a Londra è andata in scena una grande manifestazione del popolo britannico contrario all'uscita dall'Unione europea della Gran Bretagna, sancita con un referendum che ha diviso in due il Paese e soprattutto aperto una faglia pericolosa per la tenuta di tutto il progetto europeo. L'occasione di Roma deve servire a ridare all'Europa lo slancio che arrivò nel 1957 dalla nostra capitale; oggi come allora si proveniva da un fatto di grande rilevanza, il fallimento della Comunità europea di difesa (oggi è la Brexit). Oggi come allora bisogna ritrovare il coraggio di guardare oltre gli egoismi nazionali. Scolpendo nella mente le parole di Francois Mitterand che oggi suonano un monito per tutti, anche per casa nostra: "Il nazionalismo è la guerra".
Infine una considerazione banale, ma piena di sincerità: quanto orgoglio vedere i riflettori di tutti il mondo accesi sulla nostra bellissima capitale, la città più affascinante del mondo. 
> Il testo ufficiale del documento firmato dai capi di Stato e di governo
> Lo speciale sui Trattati di Roma sul sito del Governo

MAGISTRATI IN POLITICA - Sono intervenuto in aula alla Camera in apertura della discussione generale sulla legge di cui sono relatore che riguarda candidabilità, eleggibilità e ricollocamento dei magistrati in occasione di elezioni politiche e amministrative, oltre che l'assunzione di incarichi di governo nazionale e negli enti territoriali. Un argomento molto delicato perchè riguarda l'equilibrio fra i tre poteri dello Stato: un equilibrio che ha bisogno di essere rafforzato a maggior garanzia dei cittadini e dei magistrati stessi. In questi 10 minuti di intervento cerco di spiegare in parole semplice una materia che semplice non è.
> Il video del mio intervento alla Camera 
> Il testo del provvedimento in esame

TERREMOTO - Nuove misure a sostegno delle popolazioni e delle imprese colpite dal terremoto di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Le abbiamo approvate con il via libera al nuovo decreto emanato nei giorni scorsi. Risposte concrete a molti bisogni: la scelta di destinare le risorse dell'8X1000 al risarcimento del danno indiretto, le semplificazioni sullo smaltimento delle macerie, iter più veloci per la realizzazione delle casette, aiuti agli agricoltori e agli allevatori, rafforzamento del personale degli enti locali travolti dal sisma.
> Tutte le norme approvate 
> Il dossier di approfondimento 

ANNIVERSARIO DEI TRATTATI - Parlamento riunito in seduta comune e solenne mercoledì assieme al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per ricordare l'anniversario dei Trattati di Roma, base fondamentale per decenni di crescita e pace in Europa. Oggi più di ieri serve una maggior unità tra i paesi europei; oggi più di ieri dobbiamo rilanciare il progetto che il 25 marzo del 1957 qui a Roma diede vita a quei trattati fondamentali. 
> Il testo dell'intervento del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella 
> Il video del discorso tenuto a Montecitorio 

RISARCIMENTO DANNO PATRIMONIALE - Il risarcimento del danno non patrimoniale avverrà con valutazione equitativa del giudice sulla base delle tabelle elaborate dallOsservatorio sulla giustizia civile di Milano. È questa la principale novità contenuta nella pdl sul risarcimento del danno non patrimoniale, approvata in prima lettura dall’aula della Camera.
> La sintesi del provvedimento 
> Il dossier di approfondimento 

GUIDE FISCALI: LE RISTRUTTURAZIONI - In molti mi hanno chiesto se fosse disponibile per capire meglio come orientarsi tra le tante pieghe delle norme e delle modalità per poter sfruttare i benefici fiscali per chi decide di compiere lavori di ristrutturazioni. Ecco qui allora la guida aggiornata a tutte le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni, comprese quindi le novità per il 2017. Siccome sono temi che ho seguito come membro della Commissione Finanze, trovo giusto segnalarti questa guida. La guida contiene anche le importanti novità riguardanti gli interventi sull'anti-sismica.
> Bonus fiscali ristrutturazioni e anti-sismica, la guida aggiornata

GUIDE FISCALI: BONUS MOBILIÈ prorogato fino al 31 dicembre 2017 anche il bonus per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici destinati ad arredare un immobile ristrutturato. La detrazione del 50% spetta sulle spese sostenute, dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2017, per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici.
> La guida e tutte le informazioni

GUIDE FISCALI: AGEVOLAZIONI DISABILITrovo utile riproporre anche la guida che è stata elaborata dall'Agenzia delle Entrate sulla base delle norme che abbiamo varato in Commissione Finanze che riguardano il fisco applicato alle persone con disabilità.
> La guida fiscale per le persone con disabilità

BONUS MUSICA, COME OTTENERLO - Una delle novità che siamo riusciti ad approvare con la legge di bilancio 2017 è stato il potenziamento del bonus per l'acquisto di strumenti musicali. Sono state rese disponibili tutte le informazioni utile per capire come ottenerlo. Qui il comunicato stampa di spiegazione dell'Agenzia delle Entrate

AEROPORTO - Enac ha revocato la procedura di aggiudicazione di concessione che Air Romagna aveva conseguito per la gestione dell'aeroporto di Forlì. Un passo doveroso dopo oltre due anni di impegni disattesi, illusioni ai limiti della presa in giro come il collegamento Forlì-Washington promesso dall'amministratore unico della società, l'americano Robert Halcombe. Ora occorre lavorare in maniera compatta per ottenere un nuovo bando per la gestione dello scalo: sarà un modo per dare un'ultima chance all'aeroporto, per verificare l'effettiva volontà dei diversi privati che si dicono seriamente interessati (se solo lo fossero stati, concretamente, anche tre anni fa, non si sarebbe arrivati a questo punto), per provare a fare del "Ridolfi" ciò che apparirebbe come naturale, ovvero la seconda pista dell'aeroporto di Bologna.

PARKINSON - Sono intervenuto al convegno nazionale dell'Associazione italiana parkinsoniani, che riunisce e rappresenta i malati di Parkinson e le loro famiglie. Il convegno si è tenuto a Cervia, dopo ho preso la parola soprattutto per assumere degli impegni a sostenere le loro ragioni nelle sedi opportune e a portare avanti alcuni provvedimenti molto importanti come la proposta di legge sui "caregiver", ossia “colui che si prende cura” e si riferisce naturalmente a tutti i familiari che assistono un loro congiunto ammalato e/o disabile. 

ANFFAS - Sabato pomeriggio ho partecipato anche alla inaugurazione di una residenza per persone con disabilità gestita da Anffas a Forlì e finanziata dalla Fondazione Cassa dei Risparmi. Un progetto molto importante per assicurare autonomia, libertà e dignità alla vita delle persone con disabilità. Una bellissima iniziativa. 

CONGRESSO PD - Tra le molte cose c'è seguo, mi sto impegnando anche nella fase congressuale che sta attraversando il partito a cui appartengo. E' fuori moda discutere e confrontarsi, magari anche votare tra opzioni diverse; fuori moda perchè viene dipinto come "spaccatura" se c'è un margine risicato o "plebiscito" se c'è una netta affermazione di un candidato. La fatica della democrazia, invece, è questa: confrontarsi, discutere, votare e poi, dal giorno dopo e indipendentemente da chi ha vinto, continuare a lavorare tutti insieme. Io ho sempre vissuto così ogni congresso (dal 2007, anno di nascita del Pd, prima non facevo parte di alcun partito), incluso questo. Ripropongo il testo della mozione che sostengo, quella di Matteo Renzi e Maurizio Martina, perchè nella precedente newsletter il link non era funzionante. 
> Il testo della mozione Renzi-Martina

PENSIONI PARLAMENTARI - Questa settimana ha circolato molto un video fatto dal mio omonimo Luigi Di Maio in cui si dice scandalizzato perchè il parlamento avrebbe rifiutato di abolire i vitalizi e una serie di altre bugie. So che è più facile trasformare una bugia in verità che raccontare le cose come stanno, ma non voglio rassegnarmi a questo modo di fare e allora voglio spiegare cosa si è fatto in pochissime parole: si è fatto il più grande taglio ai vitalizi degli ex parlamentari che sia mai stato realizzato, 2,5 milioni di euro per i prossimi tre anni (e sarà rinnovato: non si può fare per oltre tre anni perchè c'è una sentenza della Corte costituzionale che lo impedisce). La proposta dei 5 stelle era irrealizzabile e soprattutto non interveniva sui vitalizi degli ex parlamentari (per quelli in carica, incluso il sottoscritto, sono già stati eliminati). Qui il mio post su Facebook in cui cerco di spiegare come stanno realmente le cose. 

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco