Newsletter n. 191
17 maggio 2017

---

Nella foto, il centro storico di Bagno di Romagna

Quanto fermento, quanta emozione, quanto orgoglio nell'attesa per la doppia tappa romagnola del Giro d'Italia. Oggi pomeriggio la corsa rosa arriverà a Bagno di Romagna, domattina ripartirà da Forlì: una festa straordinaria, un impatto di immagine unico, un'occasione di promozione del territorio senza eguali. Complimenti al sindaco di Bagno, Marco Baccini, ai suoi collaboratori, ai volontari e a tutti coloro che hanno reso possibile portare un evento di questa portata in un piccolo comune del nostro territorio. E complimenti anche a Forlì e alla sua Amministrazione, che ormai ha un legame speciale con la corsa rosa, di cui (anche da ex ciclista) sono orgoglioso. 
Purtroppo non potrò esserci: sono bloccato qui a Roma dagli impegni parlamentari per l'approvazione finale della legge sul cyber-bullismo, per i lavori della Commissione sulla legge elettorale, sulla manovra di bilancio e molto altro. Il mio cuore, però, sarà sulle nostre strade, assieme agli appassionati assiepati sul Fumaiolo, con la folla al traguardo di Bagno, con la gente che domattina sarà in piazza Saffi a salutare i campioni delle due ruote, tra cui il nostro Matteo Montaguti.
Il ciclismo è una grande festa di popolo e la Romagna saprà confermarsi, anche questa volta, come la sua casa naturale.

I TEMI DELLA SETTIMANA

CYBER-BULLISMOIl bullismo può far scivolare chi ne è vittima in un vortice da cui non si esce più, soprattutto quando avviene in rete, sui social network, sui vari canali di comunicazione. Finalmente dopo quattro passaggi parlamentari oggi approviamo in via definitiva la legge contro il cyber-bullismo, una pratica silenziosa e spesso non visibile, che però ha registrato anche casi drammatici in cui la vergogna e il disagio provocati dalla pubblicazione di video in rete, da foto indesiderate, da sberleffi più o meno espliciti, hanno rovinato vite e famiglie.
> La sintesi del provvedimento
> Il dossier di approfondimento


LAVORATORI AUTONOMI - Abbiamo approvato definitivamente la legge sul lavoro autonomo. Di cosa si tratta? Di un insieme di norme volte a sostenere i 2 milioni di lavoratori autonomi (moltissimi in Romagna) fino ad oggi ai margini della legislazione del nostro Paese. Una legge che introduce i congedi parentali per i lavoratori iscritti alla Gestione separata dell’Inps (per un massimo di 6 mesi entro i primi 3 anni di vita del bambino), ‘paletti’ per arginare i ritardi dei pagamenti, la possibilità di detrarre le spese per la formazione fino a 10.000 euro annui, l’indennità di disoccupazione per i collaboratori coordinati e continuativi, una più chiara disciplina del ‘lavoro agile’, ovvero mediante l’utilizzo degli strumenti tecnologici. Conquiste importanti per tanti lavoratori del nostro territorio e del nostro Paese.
> La sintesi del provvedimento
> Il dossier di approfondimento

VITALIZI - La proposta di legge che abbiamo promosso con Matteo Richetti sulla riforma del sistema previdenziale dei membri del Parlamento e dei consiglieri regionali (ricalcolando gli assegni agli "ex" sulla base dei contributi versati e tenendo conto che per gli eletti in questa legislatura, come il sottoscritto, sono già stati aboliti) verrà finalmente votata in aula alla Camera a partire dal 31 maggio. Strada ancora in salita, ma la direzione imboccata è quella giusta.
> Il testo della nostra proposta di legge

LEGGE ELETTORALE - In Commissione Affari costituzionali (di cui sono componente) stiamo esaminando la nuova legge elettorale. La proposta che stiamo portando avanti, non senza difficoltà, va in direzione di un sistema maggioritario, ovvero che assicuri la possibilità per chi vincerà le elezioni di provare a formare un Governo. Se venisse approvata (il percorso è ancora in salita) prevederà: piccoli collegi uninominali (significa che si vota il candidato al parlamento presentato da una lista o coalizione in quel territorio), soglia di sbarramento nazionale al 5%, possibilità di coalizioni, una quota di parlamentari eletti in quota proporzionale per garantire rappresentatività. Riteniamo questa proposta molto migliore del sistema che avremmo oggi, di fatto puramente proporzionale come la garanzia di non riuscire a formare un Governo (come ad esempio sta succedendo in Olanda). Nuovi aggiornamenti nelle prossime newsletter. 

ALLA CILS A CESENA - Oltre 420 dipendenti, attività in molti ambiti dei servizi e una grande capacità di inserimento lavorativo dei disabili. Da oltre 40 anni la Cils è un punto di riferimento sul territorio, emblema di inclusione sociale e qualità. Mi ha fatto molto piacere accogliere l'invito del presidente Giuliano Galassi e di tutti i soci a partecipare, domenica scorsa, alla loro assemblea annuale, a Cesena.
> Foto e post su FB 

PREVENZIONE E SALUTE, BINOMIO VINCENTE - Con particolare piacere sono intervenuto all’inaugurazione del nuovo Centro Medico di prevenzione e promozione della salute realizzato dal Gruppo Medoc. Pubblico e privato devono investire sempre di più sulla prevenzione, che è una delle più importanti politiche che si possano attuare in un Paese come il nostro, in cui il 70% della spesa sanitaria è destinata alla cura e assistenza di persone con malattie croniche.
> Foto e post su FB 

RITORNO A SCUOLA - Con tanta emozione stamattina sono tornato nella mia scuola, l'ITIS "Marconi" di Forli. Un incontro con gli studenti assieme a Damiano Zoffoli per parlare di Europa e giovani. Un'occasione anche per visitare aule, laboratori e risvegliare un fiume di ricordi!
> Foto e post su FB 

INNOVAZIONE DIGITALE IN SANITA' - L’innovazione digitale in sanità è un terreno ancora poco praticato nel nostro Paese. Eppure ci sono grandi potenzialità. Ne ho parlato stamattina all’ospedale “Morgagni-Pierantoni” di Forlì nell’ambito del convegno organizzato dall'Associazione Italiana di telemedicina e Informatica Medica.
> Foto e post su FB 

LEGGE SUL "DOPO DI NOI" A CESENATICO - Giovedì sera grazie all'invito di Confartigianato Cesena, sono a Cesenatico assieme alla collega Elena Carnevali per parlare di una legge che è una grande conquista di civiltà: quella sul "dopo di noi", per assicurare tutela, protezione, dignità alle persone diversamente abili anche quando rimarranno senza l'assistenza dei propri cari.
> Foto e post su FB 

RECUPERO CREDITI - Sono intervenuto a Roma all'assemblea annuale delle aziende di recupero crediti, dove ho illustrato la mia proposta di legge di riordino del settore che ancora oggi è basato su una norma datata 1931. Incoraggiante che le associazioni dei consumatori abbiano ribadito il proprio sostegno a questa iniziativa.
> Foto e post su FB 

SCUOLA DI POLITICA - Duecento ragazzi da tutta Italia, selezionati con un bando, impegnati in otto giornate di alta formazione, una "scuola di politica" per formare e trasmettere sapere a chi domani sarà chiamato a rappresentarci e gestire la cosa pubblica: i giovani. E' la scuola "Pier Paolo Pasolini" (qui maggiori informazioni), un progetto che abbiamo definitivamente messo a punto con l'ultima riunione del Consiglio di indirizzo della Fondazione EYU, di cui sono componente.

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco