Newsletter n. 200
20 luglio 2017

Duecento è un numero importante: soprattutto quando associato a un impegno di informazione, coinvolgimento e contatto costante nel tempo, nelle settimane, nei mesi, negli anni. Duecento sono le newsletter che, con quella di oggi, hanno raccontato il mio impegno in questa legislatura cominciata nella primavera del 2013; proseguiremo fino al termine di questa esperienza, nel 2018 o quando sarà perchè è dal rapporto con le persone, attraverso tutti gli strumenti, che può nascere qualcosa di buono, di utile, di costruttivo.
Ho colto questo traguardo (di cui vado orgoglioso, non lo nascondo) per organizzare un evento lunedì al Parco delle Terme di Fratta (qui una sintetica cronaca della serata): devo quindi un ringraziamento prima di tutto a chi mi ha aiutato a preparare tutto, dal volantino alle sedie, dai prodotti anti-zanzare fino alla realizzazione della presentazione; poi un grazie enorme alle centinaia di persone che hanno scelto di esserci, di venire a salutarmi, ad ascoltarmi.
Son passati 4 anni e 4 mesi dall'inizio del mio mandato; un lasso di tempo medio-lungo, nel corso del quale non è facile riuscire a mantenere vivo il legame con le persone, alimentarlo costantemente, coinvolgere. Ho cercato di farlo tenendo presenti tre parole d'ordine: ascoltare, fare, rendicontare.
La politica, per me, deve essere così e deve essere "tracciabile". Non sono abile a fare le polemiche e lascio volentieri questo compito ai tanti professionisti del genere che ci sono in giro. Finchè potremo continueremo a occuparci di questioni concrete e di un modo diverso di interpretare la politica attraverso il social network più efficace di tutti: quello del rapporto umano e diretto con persone, imprese, associazioni, organizzazioni.
> Breve resoconto della serata e FOTO 
> Un articolo su ForlìToday 

---

Invito"Infrastrutture e Viabilità in Romagna" è il titolo dell'incontro a cui parteciperò venerdì 28 luglio alle 18.30 al Ronco in piazza Berlinguer, 1. Assieme a me interverranno i sindaci Davide Drei (Forlì), Paolo Lucchi (Cesena), Mauro Grandini (Forlimpopoli) e Gabriele Fratto (Bertinoro), Valentina Ancarani (segretaria Pd forlivese). Saluti introduttivi di Dario Gaspari (segretario Circolo del Ronco) e Loretta Fiorentini (consigliera comunale Ronco).
> Il volantino

---

I TEMI DELLA SETTIMANA

LEGGE EUROPEAGiovedì mattina abbiamo approvato la "legge europea", ovvero quell'insieme di norme che riguardano l'appartenenza dell'Italia all'Unione europea. Il testo introduce, tra l'altro, una revisione delle agevolazioni sui costi elettrici per le industrie energivore. Il nuovo meccanismo, sul quale la Commissione Ue si è già espressa favorevolmente, entrerà in vigore dal 2018 a seguito dei criteri basati su valore aggiunto e internazionalizzazione che fisserà il ministero dello Sviluppo economico entro 30 giorni dall'approvazione definitiva della norma. Le risorse derivanti dal riordino complessivo del sistema delle agevolazioni sugli energivori e degli oneri da rinnovabili 'per gli anni 2018-2020 sono destinate, per un minimo del 50% alla riduzione diretta delle tariffe' a carico delle famiglie e delle imprese non energivore. Un'altra proposta di modifica votata dall'Aula apre la strada al negoziato con l'Ue per rivedere le norme sul trattamento fiscale relativo ai cosidetti 'gasivori'.
> Il dossier con tutte le norme approvate

CONTRO IL RADICALISMO ISLAMICO - Abbiamo approvato alla Camera una legge di contrasto al radicalismo islamico. Si inseriscono nell'ordinamento italiano strumenti capaci di contrastare sul nascere la radicalizzazione e la violenza di stampo jihadista. Si prevede, tra l'altro, l’istituzione di un centro nazionale sulla radicalizzazione, un Comitato per il monitoraggio dei fenomeni a rischio, azioni in ambito scolastico e interventi sul piano della formazione universitaria, della comunicazione istituzionale e della rieducazione dei detenuti. Bene così, ora il Senato approvi rapidamente il testo definitivo.
> La sintesi del provvedimento 
> Il dossier di approfondimento


APE SOCIALE, UN AIUTO CONCRETO PER 66MILA PERSONE - L'Inps ha comunicato che sono state 66.409 le domande di certificazione delle condizioni di accesso all’APE sociale e al pensionamento anticipato per i lavoratori precoci presentate entro la scadenza del 15 luglio, prevista per coloro che maturano i requisiti entro il 31 dicembre 2017. La tipologia di aventi diritto più rappresentata è quella dei lavoratori disoccupati con 34.530 domande, seguiti dagli addetti alle mansioni difficoltose (15.030).
> Ape sociale: cos'è e come si accede 

START-UP INNOVATIVE, LE MISURE FUNZIONANO - Sono complessivamente 1.432, per un totale di circa 477 milioni di euro (60 milioni di euro in più rispetto al trimestre scorso), distribuiti su 2.243 operazioni (416 hanno ricevuto più di un prestito) le startup che, al 30 giugno 2017, hanno ricevuto un prestito con garanzia del Fondo previsto dai provvedimenti adottati in parlamento. Grazie alle norme che abbiamo voluto, le startup innovative che intendono ottenere un prestito bancario possono richiedere l’intervento del Fondo di Garanzia per le Pmi gratuitamente, seguendo una procedura semplificata che esclude qualsiasi valutazione di merito creditizio ulteriore rispetto a quella già effettuata dall’istituto, per operazioni di garanzia fino a 2,5 milioni di euro.
> Il rapporto periodico sulle start-up innovative 
> Guida per l'accesso al Fondo  

NESSUNA TRIVELLAZIONE A FORLI'-CESENA - Si torna a parlare dell'ipotesi di trivellazioni sul territorio provinciale di Forlì-Cesena. L'avevo già fatto in aprile, quando ottenni una risposta dal Ministero dello Sviluppo economico ad una mia interrogazione, e lo rifaccio ora: non ci sono i permessi non solo per fare trivellazioni, ma nemmeno per compiere i sondaggi esplorativi. Per poter fare queste "indagini" serviranno altre autorizzazioni, la valutazione di impatto ambientale e l'intesa della Regione. ll ministero, poi, ha garantito che nell'eventuale procedura di autorizzazione da parte delle autorità nazionali competenti, saranno tenute nella dovuta considerazione i rilievi delle istituzioni locali e dei cittadini. Non si agitino le legittime preoccupazioni delle persone per ottenere visibilità e, dall'altra parte, si compia ogni sforzo a livello locale e regionale per trasmettere la massima chiarezza e trasparenza delle informazioni. 
> La risposta integrale del Ministero 

DALLA ROMAGNA PER LE ZONE COLPITE DAL SISMA - Le buone notizie fanno meno rumore, ma sono altrettanto importanti. Sabato non ho potuto partecipare ad una 'piccola' spedizione a Preci, in Umbria, nel cuore delle zone colpite dal terremoto. Eravamo già stati da quelle parti in gennaio e successivamente assieme ad un gruppo di persone e associazioni con le quali abbiamo raccolto una cifra importante. Una somma che abbiamo destinato, dopo aver fatto i dovuti sopralluoghi e conosciuto le persone,  al recupero di alcune attività economiche. Questo è il risultato: non c'è altro da aggiungere, se non l'orgoglio di appartenere a una comunità dal cuore grande e concreto. Grazie a tutti, avanti con i prossimi progetti!
> Il post con foto e dettaglio dell'operazione

MEDAGLIA D'ORO ALLA BRIGATA EBRAICA - Sono particolarmente orgoglioso di aver concorso al conferimento della medaglia d'oro alla Brigata Ebraica, attraverso una proposta di legge approvata definitivamente dal parlamento di cui ero firmatario e sostenitore. Il contributo dato dalla Brigata ebraica alla Liberazione in molte aree della Romagna e del Paese meritava un riconoscimento che fino ad oggi era stato negato, sulla base di pregiudizi ideologici e religiosi senza senso. Ci attiveremo anche sul nostro territorio per celebrare adeguatamente questo risultato. 
> Illustrazione della legge

IL FUTURO DELL'APPENNINO - Difendere la residenzialità (generando opportunità lavorative e prevedendo incentivi per le attività economiche), promuovere il territorio in maniera unitaria, costruire i servizi necessari a portare e trattenere turisti: sono tre dei principali filoni su cui, a mio parere, devono muoversi le politiche a sostegno del nostro Appennino. Ne abbiamo parlato a San Benedetto in Alpe, in un incontro pubblico nello scenario suggestivo dell'abbazia millenaria che siamo riusciti a riaprire dopo un intenso lavoro assieme al sindaco alla comunità sanbenedettina.
> Il mio post su Facebook 

FORLI', DISAGI CON LE POSTE - Il nuovo sistema di recapito delle raccomandate ha fatto emergere negli ultimi tempi una serie di disagi sul territorio forlivese, legati principalmente agli orari solo mattutini, ai tempi più dilatati rispetto al passato, al cambio organizzativo che certo non agevola gli utenti. Mi sono attivato, sollecitato da diversi interlocutori, nei confronti dei vertici di Poste Italiane per segnalare le problematiche legate a questa diversa organizzazione: senza alcun intento punitivo, ma semplicemente perchè a volte anche le cose fatte in buona fede possono rivelarsi inefficaci e allora è giusto correggere e individuare altre soluzioni.

SIDAC, NUOVA PROSPETTIVA PER 108 LAVORATORI - E' una buona notizia l'acquisizione della Sidac, azienda leader nel settore dell'etichettatura e impacchettamento di prodotti alimentari, da parte di un gruppo di imprenditori e investitori italiani (affiancati dal fondo francese Indigo Capital) guidati da Orienta Partners. Sidac è una storica impresa forlivese, attiva da quasi 90 anni (erede della Orsi-Mangelli) in cui sono impiegate 108 persone con un fatturato annuo di 27 milioni. L'arrivo di nuovi investitori (che tutta la proprietà da Acmar, purtroppo in concordato preventivo) dà una prospettiva più solida all'azienda. In bocca al lupo alla nuova società e a tutti i lavoratori che con il proprio impegno hanno consentito a Sidac di arrivare fin qui e di essere nelle condizioni di poter progettare un futuro di crescita.
> Il mio post su Facebook

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco

---