Newsletter n. 206
7 settembre 2017

Nelle ultime settimane Rimini è stata funestata da episodi di violenza inaudita a danno di persone inermi. L'impegno degli inquirenti e delle forze dell'ordine ha consentito di assicurare alla giustizia tutti i presunti responsabili e bisogna ringraziare chi ogni giorno con il proprio lavoro e anche correndo dei rischi, tenta di rafforzare la sicurezza e combatte contro la criminalità. Reati come quelli commessi a Rimini devono trovare nella giustizia un'adeguata risposta, pur sapendo che nulla mai potrà pienamente risarcire le vittime per il dramma vissuto.

Quello che mi ha molto colpito è l'inaudita violenza di chi ha poi usato questa vicenda (come quella della bimba morta di malaria, che secondo gli sciacalli della politica sarebbe deceduta per colpa degli immigrati, cosa non vera come dimostra la scienza) per dare sfogo ad una violenza altrettanto cieca non solo contro gli arrestati - il che si può anche comprendere -, ma anche contro gli avvocati che li difendono.

So che può essere più facile star zitti su un tema così delicato, ma una cosa voglio dirla: spero che gli autori di quelle violenze subiscano le pene più dure che il nostro ordinamento prevede (le leggi, al riguardo non mancano), ma trovo sbagliato che nessuno ricordi che in uno stato di diritto come il nostro ogni imputato, anche il peggior criminale, ha diritto ad un processo regolare e all'assistenza di un avvocato. Una categoria forse non popolare (come del resto quella politici), ma nella stragrande maggioranza composta di persone perbene e indispensabile per il funzionamento della giustizia in Italia. Chi fa combaciare nell'avvocato difensore il responsabile del reato, non ha capito nulla di cosa siano la democrazia, la Repubblica, la Costituzione, la Giustizia.

Non si tratta di buonismo, anzi: personalmente penso che per quanto dura di fronte a reati del genere la pena non sia mai del tutto sufficiente. Tuttavia non si può permettere, nemmeno al peggior criminale, di farci cadere alla tentazione di uscire dai confini della nostra Costituzione, spina dorsale della Repubblica e pilastro per una corretta convivenza civile. Spero che l'autorità giudiziaria completi presto il proprio percorso e attribuisca ai colpevoli le pene più severe possibili: non solo per rispetto delle vittime, ma per un bisogno di giustizia che in molti sentono non sempre corrisposto. 

P.S. Il fatto che siano state delle donne della polizia (foto sopra)a trascinare in carcere uno degli arrestati per le violenze di Rimini, ha un sapore di riscatto e di solidità delle nostre istituzioni senza pari. Quando le immagini sono più forti delle parole. 

Intervista al 'Carlino'. Settembre per la politica segna, come per altri ambienti, la ripresa a pieno regime di tutte le attività. Con l'occasione il "Carlino" mi ha fatto alcune domande su Forlì, sui progetti di sviluppo, sulla sanità. A questo link puoi leggere il testo dell'intervista pubblicata. Fammi sapere la tua opinione, se ti va, scrivendo a comunicazione@marcodimaio.info o rispondendo a questa mail. 
> La mia intervista al "Carlino"

Festa nazionale a Imola. Inizia a Imola la Festa nazionale del Partito Democratico. Al di là delle posizioni politiche, penso sia un appuntamento che merita attenzione se non altro per la qualità dei dibattiti che sono previsti dal 9 al 24 settembre (quando Matteo Renzi alle 17 chiuderà la rassegna). Visto che è a pochi chilometri da casa nostra, vale la pena farci un salto. A questa pagina il programma completo dell'evento 

Restiamo in contatto: WA e Telegram. Per una comunicazione più rapida e per ricevere aggiornamenti direttamente sul tuo telefonino, possiamo rimanere in contatto anche tramite WhatsApp. Come fare? Semplicissimo. Aggiungi alla lista di contatti il numero: +39 349 1965449;  invia un messaggio WhatsApp con testo: NEWS ON. 
E' attivo il canale Telegram a cui puoi agganciarti da questo link.

---

I TEMI DELLA SETTIMANA

REDDITO DI INCLUSIONE - Entra in vigore il reddito di inclusione. Uno strumento a cui abbiamo lavorato a lungo in questi mesi per dotare l’Italia, per la prima volta, di una concreta misura di contrasto alla povertà e al disagio sociale.  A partire dal 1°gennaio 2018, oltre 500mila famiglie (di cui almeno 420 mila con figli minorenni a carico) che percepiscono un reddito inferiore alla soglia di povertà, otterranno mensilmente, fino a 18 mesi, un assegno che va dai 190 fino ai 485 euro.
> Una scheda sul provvedimento 

ANTICIPO PENSIONISTICO - Firmato il decreto attuativo dell’Anticipo pensionistico volontario, la cosiddetta ''APE''. Con l’entrata in vigore di questa misura, i lavoratori che hanno compiuto 63 anni di età (e con 20 di contributi), possono lasciare in anticipo il proprio lavoro. Una misura che, nel 2017, permetterà a 300.000 persone di vedere garantita la propria, spesso agognata, uscita dal mercato del lavoro dopo decenni di fatiche e sacrifici. È questa la strada giusta da intraprendere: un mercato del lavoro più snello, attrattivo, che agevoli il ricambio generazionale a favore dei più giovani.
> Alcune slide di sintesi su come funziona il provvedimento  
> La pagina dedicata con tutte le info sul sito INPS  

UNIVERSITA', BOLOGNA TRA LE MIGLIORI AL MONDO -La nostra Università di Bologna è la migliore in Italia (dopo le scuole superiori Sant’Anna e Normale di Pisa, per l'appunto sono scuole superiori), tra le migliori al mondo. Il punteggio complessivo dell’Ateneo passa da 47,6 dello scorso anno a 50,6 di quest’anno. E in particolare per la didattica l’Ateneo bolognese si colloca nell’1% degli atenei al mondo, conquistando la 140esima posizione. Lo certifica la rivista inglese Times Higher Education (THE). Si continui a puntare sulla crescita dell'Ateneo, a partire dalle sedi decentrate della Romagna che, numeri alla mano, contribuiscono in maniera determinante al successo di UniBo. Potenziare la presenza dell'Ateneo in Romagna deve essere obiettivo non solo dei romagnoli, ma di tutto il corpo universitario bolognese.
> La notizia sul sito UniBo 

A VENEZIA, PER IL FESTIVAL DEL CINEMA - E' stato un grandissimo onore poter partecipare all'apertura della mostra internazionale del cinema a Venezia, che in questi giorni è la capitale globale della cultura, dello spettacolo e dell'arte. Uno di quegli eventi che contribuiscono a fare grande l'Italia nel mondo. Sono rimasto solo poche ore, ma è stata un'esperienza intensa soprattutto per la possibilità di venire a contatto con realtà culturali di pregio internazionale e assistere in anteprima, assieme all'attore Matt Damon, ad un film che consiglio a tutti, "Downsizing". E' la storia di una scoperta che rivoluziona il mondo, affrontando gli effetti devastanti dei cambiamenti climatici e del consumo di risorse rimpicciolendo gli uomini a un'altezza massima di 12 cm. Un film ironico e che fa riflettere.

INCENDI, L'IMPEGNO DEL TERRITORIO E DEI VOLONTARI - Diversi incendi negli ultimi tempi hanno colpito il nostro Appennino tosco-romagnolo. L'intervento tempestivo degli operatori di sicurezza, ha sempre evitato che potessero produrre danni particolarmente ingenti. Ritengo doveroso ringraziare professionisti e volontari che in questi giorni sul campo (spesso assieme agli amministratori locali) e dal cielo con i Canadair, hanno difeso e tutelato il nostro territorio dai roghi.

SPORT, A FIANCO DELLE NOSTRE SQUADRE - Nei giorni scorsi ho rinnovato tutti gli abbonamenti alle principali squadre della città (Forlì calco, Pallacanestro 2.015, Tigers Basket). Un piccolo gesto, ma molto concreto per sostenere lo sport locale. Lo faccio da diversi anni ed è stato davvero un piacere rinnovare questa abitudine. Grazie agli amici della Pallacanestro Forlì 2.015 per questo scatto.  #ForzaForlì!

IMPIANTI SPORTIVI: OPPORTUNITA' PER IL TERRITORIO - C'è una grossa opportunità per promuovere lo sport nei nostri Comuni: è il bando che abbiamo messo a disposizione a livello nazionale con un apposito stanziamento di 200 milioni di euro per la realizzazione, riqualificazione, sistemazione di impianti sportivi. Ho scritto a tutti i sindaci del territorio per sensibilizzarli su questa opportunità, che merita di non essere lasciata andare.
> Il mio post su Facebook

A FORLIMPOPOLI CON ORFINI - Assieme a Matteo Orfini lunedì abbiamo incontrato centinaia di persone alla Festa di Forlimpopoli, dando vita ad un confronto che ha spaziato da tematiche nazionali a questioni più locali. Una bella occasione di incontro, di dialogo, di comunità.
> Foto e post della serata 

TERRA DEL SOLE E LE RIEVOCAZIONI STORICHE - Anche quest'anno ho partecipato al Palio di Santa Reparata, un evento che da 54 anni tiene viva una tradizione rinascimentale di grande suggestione. Sostenere le nostre rievocazioni storiche è un obiettivo che ci sta a cuore: con Marco Donati stiamo portando avanti un'apposita proposta di legge per valorizzare i territori e le associazioni che promuovono questi eventi.
> Post e foto su Facebook 

BERTINORO CAPITALE DELL'OSPITALITA' - La Festa dell'Ospitalità è una delle icone della Romagna, ma in particolare di Bertinoro. Domenica si è rinnovato il rito, che riprende una usanza del 1200 quando le famiglie di Bertinoro fecero innalzare una colonna nella piazza centrale del borgo, incastonandovi, ciascuna, un anello. Il forestiero, fissando le briglia del cavallo alla colonna, era subito invitato ad essere ospite della famiglia alla quale corrispondeva l'anello utilizzato. Il mio "cavallo" è stato imbrigliato nell'anello della famiglia di Mirko Capuano e degli amici di Cà Bevilacqua: un posto meraviglioso. Bertinoro con questo evento, con il museo interreligioso (unico al mondo) e con il carattere dei romagnoli può e deve ritagliarsi uno spazio ancora più importanti nel panorama nazionale e internazionale.

TREDOZIO E L'IMPORTANZA DEI GEMELLAGGI - Dal 2006 un legame profondo unisce il territorio dell'Acquacheta con il comune Hofbieber (Assia, Germania). Un rapporto di amicizia che è molto più di un gemellaggio: sono grato ai promotori del patto di gemellaggio per avermi voluto invitare alla celebrazione di questa unione qui a Tredozio. Un'occasione per parlare dello sviluppo del progetto "Foreste Sacre" che accomuna il nostro Parco e quello tedesco della Rhön, legati dal comune riconoscimento Unesco e dalla straordinaria bellezza dei luoghi.
> Post e foto su Facebook

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco

---