Newsletter n. 217
24 novembre 2017

Una recente inchiesta condotta da BuzzFeed, ha dimostrato che ci sarebbe un’azienda, la Web365, che in Italia controlla da sola circa 60 siti e diverse pagine Facebook. Strumenti di informazione e comunicazione che vengono utilizzati prevalentemente per diffondere notizie false, con tanto di titoli sensazionalistici allo scopo di ottenere quanti più click e, di conseguenza, il maggior ricavo pubblicitario possibile.
La diffusione attraverso siti e social network delle cosiddette “bufale” o “fake news”, va a colpire, anche nel privato, chi ogni giorno fa il proprio lavoro al servizio della collettività. Si è arrivati persino a prendere la foto di un funerale di Stato e trasformarla in quella di un fantomatico funerale di Totò Riina per dire che i politici presenti erano andati a rendere omaggio al capo della mafia. È solo l’ultima di una lunga serie di notizie create ad arte al solo scopo di offendere, diffamare ed ottenere un pugno di euro in più nelle proprie tasche (e magari anche un po' di voti...).
Questa battaglia dovrà essere certamente combattuta a livello europeo e globale, con apposite norme che riescano a coniugare la libertà di espressione con il diritto ad una informazione corretta ed equilibrata; ma è compito anche di ognuno di noi respingere questo modo di fare, prestare attenzione, cercare di non fermarsi ai titoli sensazionalistici e, anzi, approfondire le notizie.
Nel mio piccolo, cerco ogni giorno di smontare le bufale diffuse in rete, condividendo su Facebook attraverso la rubrica “#fatticoncreti”, tutti i provvedimenti che il Parlamento ha approvato negli ultimi anni, rispondendo con numeri e dati oggettivi a quanti dicono che in questi anni in Italia non sia cambiato niente. Rendiamolo virale la verità, non le bufale. E qualcosa mi dice che nei prossimi mesi, di bufale, ne proveranno a mettere in circolazione parecchie... 
> L'inchiesta di BuzzFeed (in inglese)
> Il decalogo del Ministero contro le 'bufale'

---

Nuova collega alla Camera! Giovedì ho accolto alla Camera una nuova collega, l'amica Veronica Zanetti. Veronica era candidata nel 2013 nelle liste del Partito Democratica per la Camera dei Deputati dopo essersi classificata al terzo posto alle primarie per il parlamento che - grazie all'aiuto di tante persone - avevo vinto con 3932 voti di preferenza. Sarà un piacere concludere con lei questa esperienza parlamentare. Avanti, insieme.

Collegi elettorali. Sono stati approvati dal Consiglio dei ministri i nuovi collegi elettorali in vista delle prossime elezioni. Entro il 12 dicembre in Commissione Affari costituzionali dovremo fornire un parere e poi saranno definitivamente in vigore. Sono stati disegnati tenendo conto di parametri demografici piuttosto rigidi. Quelli che più ci interessano da vicino sono quelli uninominali per la Camera, in particolare quello Forlì-Faenza e quello Forli-Cesena. Il numero 16 (verde fluorescente) è quello che mi riguarda più da vicino ed è composto dai comuni di Forlimpopoli, Bertinoro, Meldola, Forlì, Tredozio, Modigliana, Faenza, Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Riolo Terme, Solarolo, Bagnara di Romagna, Cotignola. Maggiori informazioni nelle prossime settimane.
(Quella qui riportata è una cartina fatta "in casa", non ufficiale e da considerare come bozza)

---

I TEMI DELLA SETTIMANA

REDDITO DI INCLUSIONE - Dal 1° dicembre sarà possibile fare richiesta all’INPS per ottenere il ReI (Reddito di Inclusione), che a decorrere dal 1° gennaio 2018 interverrà su una platea di circa 660 mila famiglie in difficoltà, 560 mila delle quali con figli minori a carico.  Potranno beneficiare di questa misura, che oltre ad un assegno mensile di 485€ (5.824,80 l'anno) prevede anche un progetto personalizzato di reinserimento lavorativo per la persona in difficoltà, i nuclei familiari con un Isee inferiore ai 6000 euro. Fatti concreti per dare una mano a chi più di altri ha sofferto il prezzo della crisi. 
> La circolazione esplicativa dell'Inps
> Il modulo per l'invio della domanda

CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE - Ogni anno il 25 novembre si celebra in Italia e nel mondo la “Giornata contro la violenza sulle donne”, un'occasione per fare luce su una problematica sociale molto presente. Solo nel 2017, si è registrata una vittima ogni tre giorni e negli ultimi dieci anni, le donne uccise sono state 1.740, di cui il 71,9% (1.251) all’interno della propria famiglia: numeri impressionanti, che rendono chiara la portata di una emergenza a cui abbiamo iniziato a far fronte in Parlamento con l’approvazione della legge contro il femminicidio. Ma la battaglia dovrà andare avanti fino a quando non si metterà la parola fine a questa emergenza sociale. 
> L'attuazione della convenzione di Istanbul
> Democrazia paritaria e sistemi elettorali
> Il quadro normativo in Europa 
> Le donne condizioni di crescita economica: alcuni dati 

COLLETTA ALIMENTARE - Sabato si terrà in tutta Italia la XXI edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare (GNCA), promossa dalla Fondazione Banco Alimentare. Centoquarantacinquemila volontari in quasi 13 mila supermercati, inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a 8.035 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano più di 1.585.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 135.000 bambini fino a 5 anni. Ovviamente anche nel nostro territorio è possibile donare e ti invito a farlo recandoti in uno di questi punti vendita. A Forlì le donazioni andranno a favore dell'Emporio della Solidarietà, una realtà che ogni giorno aiuta chi ha più bisogno (e in cui abbiamo portato per la prima volta anche un politico nazionale...). Sulla raccolta alimentare e il contrasto allo spreco, abbiamo approvato una importante legge che sta dando risultati significativi: proseguiamo su questa strada. 
> Il sito di Banco Alimentare
> Tutti i punti vendita della Colletta sul territorio 

ETILOMETRI FUORI USOHo presentato un’interrogazione al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, per chiedere chiarimenti sull’utilizzo degli etilometri da parte della Polizia Stradale. La metà dei dispositivi per il test alcolemico, infatti, non solo è ferma negli appositi centri del Ministero per la loro revisione o riparazione, ma la sede di Roma che si occupa di queste mansioni risulta essere fuori servizio da oltre un anno. Con ovvie ripercussioni sul lavoro della Polizia sui territori, dove svolge ogni giorno un ruolo di notevole rilevanza per la sicurezza degli utenti sulle nostre strade. In una legislatura particolarmente sensibile a questi temi, non potevamo non occuparci di un problema peraltro segnalato proprio da Forlì e dagli amici di ASAPS Italia che ringrazio per l'impegno quotidiano sul fronte della prevenzione e dell'informazione.
> Comunicato stampa
> Testo dell'interrogazione 

TERRA DEL SOLE - Una rotatoria per impedire “le svolte dalla strada statale 67 sulla via Ladino e l’attraversamento della statale 67, consentendo esclusivamente le immissioni e le uscite in direzione via Ladino”, e l’installazione di nuovi autovelox, “per garantire il rispetto dei limiti di velocità imposti in corrispondenza dell'incrocio”: sono queste, in sintesi, le soluzioni che il viceministro dei trasporti, Riccardo Nencini, ha presentato venerdì scorso in risposta all’interrogazione che avevo depositato alla Camera lo scorso mese di settembre. Una soluzione che sono certo verrà accolta positivamente dai cittadini, dalle associazioni e dall’amministrazione comunale, nella speranza che i lavori per la messa in sicurezza dell’incrocio possano partire quanto prima.
> La mia interrogazione e la risposta 

STUDENTI ALLA CAMERA - Giovedì scorso una cinquantina di ragazzi del liceo “Righi” sono arrivati a Montecitorio da Bagno di Romagna accompagnati dagli insegnanti e capeggiati dal sindaco Marco Baccini. Una "invasione" pacifica del palazzo per conoscere da vicino le nostre istituzioni.

A CONFRONTO CON LE IMPRESE - Legge di bilancio 2018, decreto fiscale, investimenti per il territorio: molti gli argomenti affrontati nell’incontro con i Giovani Confindustria Forlì-Cesena. Molti gli spunti di lavoro su cui impegnarsi nelle prossime settimane e per il futuro, partendo dal tanto che si è fatto per sostenere il nostro mondo produttivo.
> Foto e post su Facebook
> La newsletter speciale dedicata alla legge di bilancio 2018

ITALIANI ALL'ESTERO - Mercoledì mattina sono stato alla Farnesina, sede del nostro Ministero degli Esteri, per rappresentare la Camera dei Deputati nella seduta del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero. Un organismo importante, che assicura collegamento stabile tra le istituzioni nazionali e le comunità italiane all'estero.
> Foto e post su Facebook

SALAROLI E FEDELTA' - Lunedì sono stato da Salaroli Home per una giornata speciale: la premiazione dei lavoratori più "fedeli", quelli che da 10, 20 e oltre 30 anni operano al servizio di un'azienda che dal 1974 è attiva nel settore dell'arredo. Ringrazio Davide e Giancarlo Salaroli per l’invito: la loro impresa è riuscita a superare anni difficilissimi per il settore con investimenti su nuovi prodotti, senza ricorrere ad ammortizzatori sociali, licenziamenti o delocalizzazioni. Dimostrando ancora una volta che il capitale umano è il valore più prezioso per qualsiasi tipo di attività.
> Foto e post su Facebook

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco

---