Ci siamo,  ultimi quattro giorni prima delle elezioni di domenica 4 marzo (si vota dalle 7 alle 23, serve recarsi al proprio seggio muniti di documento e tessera elettorale: qui tutte le info tecniche). Si chiude non solo la campagna elettorale, ma la mia legislatura, cinque anni di impegno in parlamento e - soprattutto - sul territorio per conoscere, capire, approfondire e servire la nostra terra. Questo strumento, quello delle newsletter (ben 224, quasi ogni settimana: puoi rileggerle tutte in questa pagina), è quello che più ho utilizzato per mantenere il legame con le tantissime persone che hanno avuto la pazienza di seguirmi. Un metodo di lavoro che, se rieletto, voglio proseguire. Volutamente ne ho rallentato l'utilizzo in campagna elettorale; ma ora ti scrivo perchè per proseguire questo cammino ho bisogno del tuo aiuto. 

Senza perdere altro tempo vengo subito al punto. Sai che sono candidato alla Camera, nel collegio uninominale di Forlì-Faenza che include 14 Comuni (Forlì, Bertinoro, Forlimpopoli, Meldola, Tredozio, Modigliana, Faenza, Brisighella, Castel Bolognese, Riolo Terme, Casola Valsenio, Solarolo, Cotignola e Bagnara). Sarò eletto solo se prenderò un voto in più dei miei avversari, non ho paracaduti, altre candidature o listini bloccati a proteggermi.

Ecco le azioni che possiamo/dobbiamo mettere in campo in questi giorni: 

- Spiegare il funzionamento della legge elettorale: pochi sanno che oltre a votare partiti nazionali, questa volta si sceglie anche direttamente il rappresentante del proprio territorio che avrà il compito di rappresentare quella comunità in parlamento. Quindi si può votare facendo una croce o su un simbolo (e automaticamente si voterà anche per il candidato uninominale) oppure sul nome del candidato uninominale. Nel concreto: chi vota PD (come farò io) voterà direttamente anche per il candidato di quel collegio, cioè il sottoscritto; chi non si riconosce nel Pd o in una delle liste alleate (Civica popolare, Insieme, +Europa) potrà scegliere di votare facendo una croce solo sul nome della persona, ovvero su Marco Di Maio.
> Scarica il fac-simile della scheda elettorale con l'indicazione di voto

- Diffondere materiale e informazioni. Ho deciso di aprire un punto di incontro in piazza Saffi, 6 a Forlì, con l'obiettivo (non facile e comunque dipende dal risultato) di mantenerlo attivo anche dopo le elezioni. Lì puoi trovare ogni tipo di materiale, dal fac-simile al santino. Il Comitato è aperto ogni giorno dalle 9 alle 20 e lo sarà ininterrottamente per tutta la giornata di domenica. 

- Condividere e sostenere sui social network le cose che pubblico: qui mi trovi su Facebook, qui su Twtitter, qui su Instagram

- Facendo circolare su WhatsApp appelli al voto, informazioni e quanto può essere utile per convincere le persone. Un materiale che puoi diffondere, ad esempio, è questo. Per rimanere aggiornati direttamente, manda un messaggio a questo numero: 349.1965449

- Contribuire alle spese della campagna elettorale. Ho aperto un conto corrente ad hoc, che è intestato al mio mandatario elettorale (come prevede la legge). Le coordinate le trovi qui. 

- Telefonare a tutte le persone che conosci o inviando un sms che inviti al voto di domenica e indichi come votare. Se ti serve materiale digitale da allegare e informazioni da spendere su ciò che ho fatto in questi anni, qui trovi tutto.

Di tutti i dati che negli ultimi tempi i sondaggi hanno diffuso, ce n'è uno più interessante degli altri: la quantità enorme di elettori indecisi. Cerchiamo di convincerli spiegando loro l'importanza del voto anche per il proprio territorio, invitiamoli ad esaminare i nomi dei candidati che ogni lista presenta all'uninominale, chiediamogli se ne conoscono qualcuno e sanno di cosa si sono occupati. Io ci sto provando, casa per casa, quartiere per quartiere.

In questa campagna, come per la gran parte del mio mandato, ho scelto di parlare di fatti, di proposte, di cose concrete, lasciando volentieri ad altri polemiche e scaramucce tipiche di un vecchio modo di fare politica.
Alcuni esempi: qui alcuni articoli usciti su ForlìToday, Carlino, Corriere. Qui una mia intervista su Settesere, settimanale del Faentino. Qui alcune "card" in cui riassumo i risultati principali raggiunti in questi anni. Qui alcuni video che parlano di: Romagna, finanziamenti per Forlì, Edilizia scolastica. 

E' una scelta diversa da altri candidati di altri partiti che sul territorio hanno passato il proprio tempo ad attaccare, denigrare e insultare sottraendosi però al confronto diretto e posizionandosi nella comoda posizione di capolista in cui non si rischia nulla. Comprensibile per chi non è mai riuscito a farsi eleggere nè in Comune, nè in Provincia nè in consiglio regionale dove è previsto il voto diretto dei cittadini. Pazienza. 

La nostra storia, la mia storia è l'esatto opposto: sono stato rappresentante del mio quartiere, consigliere comunale, segretario di partito, parlamentare sempre passando attraverso un voto popolare (qui una mia breve biografia). E saranno le persone a scegliere se merito o meno di essere  rielett. Spieghiamo bene alle persone che il proprio voto incide anche sul territorio, che stavolta vale di più perchè può dare (o togliere) forza e rappresentanza alla nostra comunità. 

Grazie per quello che farai e abbi pazienza se prima di domenica ti disturberò di nuovo... :)

A presto!

Marco

P.S. Nella notte tra domenica e lunedì seguiremo tutto lo spoglio dalla sede del Comitato in piazza Saffi a Forlì assieme ai ragazzi che hanno lavorato in questi mesi e a tutti quelli che vogliono esserci. Sarà una lunga notte, se ti va ci vediamo lì!

---