Newsletter n. 227
30 marzo 2018

Prima di tutto tantissimi auguri di Buona Pasqua! Con l'auspicio che possano essere giorni di serenità, riflessione, riposo. Nel nostro appuntamento periodico con gli aggiornamenti sull'attività politica nazionale e locale, non posso non cominciare con un suggerimento per spendere qualche ora di queste giornate a scoprire il nostro territorio, uno dei tanti comuni del nostro entroterra che offrono perle spesso sconosciute eppure straordinariamente interessanti. Approfittiamo della lentezza di questo lungo weekend per conoscere meglio ciò che ci circonda, per esserne più consapevoli, per riscoprire storie, tradizioni, identità. Quello dell'immagine qui sopra, ad esempio, è il ponte della Brusia a Bocconi (Portico e San Benedetto) risalente al XIV secolo con una cascata mozzafiato. In primavera dà il meglio di sì.
Ecco una serie di segnalazioni sugli eventi pasquali in Romagna: qui nel Forlivese, qui nel Ravennate, qui nel Cesenate, qui nel Riminese

Ancora buona Pasqua a tutti e buona lettura!

Marco

 

P.S. Ti ricordo che per qualsiasi cosa puoi scrivermi rispondendo alle newsletter che ricevi oppure scrivendo a comunicazione@marcodimaio.info Non riesco a rispondere a tutti in tempi brevi, ma leggo tutto ciò che arriva con grandissima attenzione. 

---

E' stato bello ripartire insieme dopo le elezioni con l'intensità e l'affetto di tante e tanti che hanno partecipato agli incontri organizzati per fare il punto della situazione. Dopo il primo #OpenCamera, lunedì scorso in salone comunale a Forlì c'erano oltre 400 persone, desiderose di ascoltare, di esserci, di organizzarsi per cercare il riscatto dopo la sconfitta elettorale (pur nella soddisfazione per la nostra vittoria sul collegio): la nuova tappa di questo confronto è fissata per mercoledì sera 4 aprile alle 20, qui trovi il volantino. Se non c'eri, puoi trovare qui il video del mio intervento

CONTRASTO ALLA POVERTA' - Sono oltre 900.000 le persone che hanno beneficiato delle misure nazionali e regionali messe in campo negli ultimi mesi per superare il proprio stato di povertà. Di queste, 316.000 hanno ottenuto il cosiddetto REI (reddito di inclusione), raggiungendo quasi il 50% dei possibili beneficiari del provvedimento. Non so chi guiderà il prossimo Governo; ma quello che mi sento di chiedere è di non disperdere i risultati ottenuti in questi ultimi anni, continuando a finanziare le misure che - come questa - rappresentano un aiuto concreto e sostenibile a tutela delle famiglie. Altro che reddito di cittadinanza o altre promesse irrealizzabili. 

PRESIDENZE DELLE CAMERE - Sotto il profilo politico questa è stata la settimana in cui si è completato il lungo iter di insediamento del nuovo ufficio di presidenza della Camera e del Senato, dopo l'elezione dei due presidenti avvenuta sabato scorso (qui un mio video di commento). Giovedì pomeriggio si sono svolte le ultime votazioni per i componenti dell'ufficio di presidenza e quindi 4 vice presidenti, 8 segretari d'aula e 3 questori. E' successo un fatto grave per il funzionamento della democrazia. Su 16 componenti dell'ufficio di presidenza, uno solo è stato assegnato al Partito Democratico, che pure è il secondo gruppo parlamentare più consistente. In questo articolo spiego perchè la cosa è grave. A parti invertite si griderebbe al "colpo di stato" o giù di lì; mi sembrerebbe eccessivo - e lo dico anche in questo video -, ma trovo altrettanto eccessivo che la cosa non venga stigmatizzata da nessuno dei mezzi di informazione che seguono la politica nazionale. 

NUOVO CAPOGRUPPO - Abbiamo finalmente eletto i nuovi capigruppo del Partito Democratico, il mio gruppo parlamentare di appartenenza. Al Senato è stato scelto Andrea Marcucci, mentre alla Camera abbiamo scelto Graziano Delrio, ex ministro dei Trasporti ed eletto deputato dopo aver vinto il proprio collegio uninominale a Reggio Emilia (fatto che mi sta particolarmente a cuore visto che siamo in pochi ad aver vinto un collegio). A Graziano ho subito confermato la piena totale disponibilità a collaborare, come ho potuto fare negli anni precedenti assieme al suo predecessore, Ettore Rosato, che è stato eletto vice presidente della Camera. 
> Qui una mia dichiarazione sui nuovi capogruppo

GENERALI FORLI' - Ho accolto volentieri l'invito dell'Agenzia Generali di Forlì per la celebrazione di un anniversario che in pochi possono vantare: 180 anni di attività sul territorio. Un’occasione anche per rinnovare i locali, in cui lavorano 50 persone impegnate a gestire oltre 18.000 clienti. Un punto di riferimento per famiglie e imprese, un pezzo della storia economica del territorio.

ANFFAS FORLI' E LA DISABILITA' - Ho inviato un messaggio alle amiche e agli amici di Anffas Onlus Forlì che hanno ricordato i 60 anni di vita dalla propria fondazione con un evento in piazza Saffi. Un peccato non poter essere fisicamente con loro in in piazza; ma l'impegno portato avanti in questi anni sulla disabilità non si fermerà.

PREDAPPIO - In migliaia hanno affollato il centro di Predappio nel fine settimana scorso per le Giornate Fai di Primavera. Un’occasione importante che ha visto aprire le porte dell'Ex Casa del Fascio e dell'Ospitalità, con visite guidate anche a Palazzo Varano e nella chiesa di Sant’Antonio. I visitatori sono stati 520 nella giornata di sabato e ben 1100 in quella di domenica. E' la dimostrazione più bella del potenziale che il progetto che abbiamo sostenuto in questi anni per la valorizzazione di quell'edificio allo scopo di realizzarvi un centro di documentazione sulla storia del primo Novecento. Un progetto che va nella direzione giusta: combattere nostalgici e apologia, investendo sulla cultura, la conoscenza, l'approfondimento, la curiosità. Se quasi 2mila persone sono andate a Predappio per vedere un edificio fatiscente e vuoto, cosa potrebbe succedere quando sarà pienamente recuperato e capace di offrire un'occasione di riflessione sulla storia dei totalitarismi? Il futuro dipende solo da noi e continueremo a lavorare con la massima determinazione per realizzare questo progetto. 
> Il sito del Progetto Predappio

---

Per una comunicazione più rapida e per ricevere aggiornamenti direttamente sul tuo telefonino, possiamo rimanere in contatto anche tramite WhatsApp. Come fare? Semplicissimo. Aggiungi alla lista di contatti il numero: +39 349 1965449;  invia un messaggio WhatsApp con testo: NEWS ON. 
E' attivo (anche se non aggiornatissimo) il canale Telegram a cui puoi agganciarti da questo link.