Newsletter n. 238
23 giugno 2018

Oltre 100mila persone hanno visitato la mostra “L’Eterno e il tempo, tra Michelangelo e Caravaggio” che si chiude oggi a Forlì. Un’esposizione dalla bellezza straordinaria, a partire dall’allestimento della chiesa di San Giacomo per la prima volta utilizzata a questo scopo. Il successo di pubblico conferma che le grandi mostre a Forlì - rese possibile dalla virtuosa collaborazione tra Comune e Fondazione - vanno confermate; ciò su cui c’è bisogno di lavorare di più, semmai, è potenziare l’investimento per “spalmare” la ricaduta di questi eventi su tutto l’entroterra.
Serve allora un progetto più ampio di quello espositivo. Senza un’offerta capillare, organizzata in un unico itinerario e commercializzata nei mercati di settore da professionisti appositamente dedicati, diventa difficile cogliere l’enorme potenziale di questi eventi.
Le grandi mostre sono il fiore all’occhiello di una città che negli ultimi anni si è affermata in Italia come città d’arte e di cultura, ma che è caratterizzata anche da un fermento di associazioni, operatori, artisti, appassionati, giovani e meno giovani, enti pubblici e privati che su tutto il comprensorio Forlivese sono attivi durante tutto l’anno in ogni settore. Se questo Governo confermerà il riconoscimento annuale (e non è detto visti gli annunciati tagli alla cultura), Forlì e il suo comprensorio dovrebbero candidarsi a Capitale italiana della cultura nei prossimi anni.
Non so se riusciremmo a vincere il titolo, ma certamente sarebbe uno sforzo ben speso perché la candidatura impone l’elaborazione di un progetto unitario di ciò che si vuol fare sulle politiche culturali e su tutte le azioni ad essere connesse. Una sorta di piano strategico per la città e il territorio di domani, che è quel che più di ogni altra cosa ci serve oggi. 
Se non ci prova una città di provincia che da oltre un decennio riesce a organizzare mostre da oltre 100mila visitatori; con eventi di richiamo internazionale; un campus universitario d’eccellenza e corsi di laurea tra i migliori del Paese; un comprensorio che va dalla montagna fino a pochi km dal mare; giacimenti storici che hanno segnato la storia del Novecento; paesaggi naturalistici unici e riconosciuto dall’Unesco; prodotti eno-gastronomici di impareggiabile qualità; se non ci prova - dicevo - un territorio con tutto questo e molto altro, chi deve provarci? 
Con un po’ di orgoglio, ambizione e spirito unitario, si può fare.

---

AGRICOLTURA, CON PAOLO DE CASTRO - Lunedì sera alle 20.30 alla Fiera di Forlì parleremo di agricoltura con uno dei massimi esperti del settore a livello europeo: l'eurodeputato Paolo De Castro. Sarà un'occasione per parlare delle politiche regionali, nazionali e regionali. L'incontro è aperto a tutti, ti aspetto! Qui il volantino

---

I temi della settimana

IN COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI - Si sono finalmente insediate, dopo quasi 4 mesi, le commissioni parlamentari. Anche in questa legislatura farò parte della “Affari costituzionali, presidenza del consiglio e interni”. È senza dubbio la commissione più importante, assieme alla Bilancio. Considero un ‘onore nell’onore’ essere un membro del parlamento e componente di questa commissione. Come ho spiegato in questo post, avrei potuto fare un'altra scelta che avrebbe comportato un ruolo più importante, ma ho scelto di stare dove posso essere più utile.
> La sezione del sito Camera dedicata alla Commissione

LA LEZIONE DI FAENZA“Io sottoscritto, in riferimento alla situazione delle persone migranti, pretendo il rispetto dell’articolo 2 della Costituzione, che recita: la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. Chiedo che questo mio messaggio sia recapitato al presidente della Repubblica, al presidente del Consiglio, al ministro degli Interni e al ministro dell’Istruzione”. E' l'appello che un gruppo di studenti del liceo "Torricelli-Ballardini" ha rivolto alle massime istituzioni dello Stato contestualmente alla riconsegna del compito svolto per la prima prova dell'esame di maturità. Una lezione per tanti che "maturi" dovrebbero esserlo da tempo, ma in realtà non pare lo siano granchè; un raggio di luce e di speranza sul futuro; la conferma che i nostri ragazzi sono meglio di come troppo spesso vengono dipinti.
> Il mio post su Facebook

AEROPORTO FORLI' - Nei prossimi giorni si saprà qual è la risposta di Enac all'offerta che è stata fatta da parte degli imprenditori che hanno costituito la cordata per la gestione dello scalo. La credibilità delle persone coinvolte, la tenacia con cui abbiamo insistito per avere quel bando (in solitudine), la disponibilità che Enac ha sempre mostrato anche nei momenti più difficili, fanno ben sperare. Se le cose andranno come auspichiamo in tanti, continueremo ad esserci per sostenere quest'impresa, rispettosi della natura totalmente privata dalla società.  

AUTONOMIA EMILIA-ROMAGNA - Passo in avanti verso la maggiore autonomia dell'Emilia-Romagna. A Roma si è tenuto in incontro operativo tra il presidente Stefano Bonaccini, l'assessore Emma Petitti e il ministro Erika Stefani per procedere sull'assegnazione di maggiore autonomia su competenze strategiche come lavoro, istruzione, salute, ambiente e territorio, rapporti internazionali e con l’Unione europea. Ha fatto bene la nostra Regione a chiedere di procedere di pari passo con Lombardia e Veneto, indipendentemente dalle diverse appartenenze partitiche, perchè si tratta di un processo che, una volta completato, porterà benefici a tutti.
> Il sito specifico della Regione
> Scheda di approfondimento
> La mia interrogazione

ROCCA SAN CASCIANO -  Via libera al trasferimento del distaccamento della Polizia Stradale di Rocca San Casciano all'ex caserma dei Vigili del Fuoco. Una notizia importante per non abbassare i livelli di sicurezza in tutta la vallata e più in generale nel comprensorio. Senza l’enorme lavoro fatto negli ultimi anni (qui un solo, piccolo esempio) assieme all’Amministrazione e a tutti gli enti coinvolti, a cominciare dal prefetto, non saremmo mai riusciti a togliere quello di Rocca dall’elenco dei presidi di polizia stradale da chiudere. 
> Un articolo di qualche mese fa

AUTONOMIA EMILIA-ROMAGNA - Ho presentato assieme al collega Andrea Rossi e ad altri parlamentari emiliano-romagnoli un’interrogazione per sollecitare il Governo a dare piena attuazione al percorso per l’autonomia della Regione Emilia-Romagna, intrapreso dal presidente Stefano Bonaccini, per ottenere “forme e condizioni particolari di autonomia” sulla base delle intese sottoscritte. Un atto dovuto visto che la neo ministra Erika Stefani nelle sue prime dichiarazioni si è rivolta solo (guarda caso) a Lombardia e Veneto dimenticando la nostra Regione. Che dal completamento di questo percorso potrebbe ottenere maggiori investimenti, risorse, opportunità per tutti.
> Qui il sito speciale dedicato alla richiesta di autonomia

CON TECHNE AL FIANCO DEGLI 'ULTIMI' - Una febbre che mi trascino da giorni, mi ha impedito di essere al ventennale di Techne e mi è dispiaciuto moltissimo perché è una di quelle realtà che rende orgogliosi appartenere alla nostra terra, che è un piacere seguire e sostenere. Sempre a fianco degli ultimi, capaci di coinvolgere la rete associativa di tutto il territorio, di realizzare progetti che attraverso il lavoro offrano un'occasione di riscatto a chi è meno fortunato. Felice di essere stato al fianco di questa organizzazione nell'ultima parte di questi 20 anni; lieto di poterci continuare ad essere nei prossimi!
> Il sito di Techne

PORTO DELLA ROMAGNA - A Ravenna si è insediata una nuova multinazionale del settore portuale, grazie alla posizione e alle potenzialità dello scalo marittimo. Sempre più deve essere il porto della Romagna. 
> Il mio articolo su Ravenna porto della Romagna

18APP - Dietro front del nuovo ministro dei beni culturali, Alberto Bonisoli, sul superamento di 18App: il bonus di 500 euro per tutti i 18enni verrà rifinanziato sia nel 2019 che nel 2019. Una prima vittoria dell’opposizione. 
> Qui un mio articolo

CAPORALATO - C'è chi sta pensando di cancellare la legge sul caporalato. Penso che sia giusto correggere ciò che non funziona bene, ma non ci possiamo permettere di tornare indietro sulla tutela di chi viene sfruttato a prezzi infami senza alcun diritto. 
> Il mio articolo sulla legge sul caporalato

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Marco

---

Per una comunicazione più rapida e per ricevere aggiornamenti direttamente sul tuo telefonino, possiamo rimanere in contatto anche tramite WhatsApp. Come fare? Semplicissimo. Aggiungi alla lista di contatti il numero: +39 349 1965449;  invia un messaggio WhatsApp con testo: NEWS ON. 
E' attivo anche il canale Telegram, aggiornato ogni giorno dal lunedì al venerdì, a cui puoi agganciarti da questo link.