Newsletter n. 8
1 luglio 2013

 

Comincio questa newsletter con un ringraziamento, rivolto a tutti coloro che mi seguono, mi rispondono e mi sollecitano. E' importante avere un riscontro periodico e denso sull'attività che si svolge. Scrivere queste mail serve a chi legge, ma posso assicurare che serve soprattutto a chi scrive, perché è una occasione di confronto che finora ho trovato estremamente utile (benché meno 'calda' del rapporto diretto faccia a faccia, per il quale rimando ai tanti appuntamenti sul territorio: il prossimo giovedì 4 luglio alle 20.30 a Forlimpopoli, nel fossato della rocca).

In questi giorni si fa un gran parlare di giustizia, in particolare delle vicende che riguardano una certa persona; mi spiace deludere le attese di qualcuno, ma non ne parlerò. Voglio dire qualcosa, invece, a proposito di quello che sta avvenendo nel mio ramo del parlamento, la Camera dei Deputati, e di cui mi sto occupando a livello locale.

Nei giorni scorsi è stata approvata la mozione per l'occupazione giovanile che avevo presentato assieme ad altri colleghi deputati, di tutti i partiti (anche i 5 stelle). Un primo passo importante, non esaustivo dei complesso dei problemi del mercato del lavoro (penso soprattutto ai 'non giovani' che hanno perso il proprio impiego, agli esodati). La mozione è stata approvata all'unanimità e ha contribuito a sostenere la richiesta del governo italiano in sede europea di impegnare fondi della UE per il rilancio dell'occupazione. Il consiglio dei ministri ha anche varato un pacchetto di provvedimenti sull'occupazione che avremo modo di approfondire nelle prossime settimane.

In Commissione Finanze abbiamo cominciato l'esame della Delega fiscale (per chi volesse darle un'occhiata e suggerire qualche intervento o correttivo, qui si può scaricare il testo), mentre nei prossimi giorni dovrebbe arrivare in discussione anche il "Decreto fare", che contiene molte misure importanti: qui puoi trovarne un riassunto, mentre qui puoi scaricare il testo completo (anche in questo caso, per chi volesse, sono graditi suggerimenti e/o pareri).

Ho partecipato a Roma a una serie di iniziative e incontri istituzionali. Tra questi anche una manifestazione organizzata dalla Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) per sostenere alcuni provvedimenti per favorire la mobilità sostenibile. Qui l'articolo e qui il video della campagna, contenenti anche miei interventi.
Inoltre entro luglio dovrebbe essere approvata la modificare dell'articolo 416 ter del codice penale (leggi qui cosa significa): un impegno che avevo sottoscritto con "Libera" (il movimento fondato da Don Ciotti) aderendo alla campagna "Riparte il futuro".

A Roma ho accompagnato nei giorni scorsi il sindaco di Forlì, Roberto Balzani, e il capogruppo dell'opposizione, Alessandro Rondoni, ad un incontro con il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi. Tema: il futuro dell'aeroporto di Forlì e la possibilità di attuare il piano che Enav sta elaborando per tentare un rilancio (doveroso, visti anche i disastri finanziari dell'aeroporto di Rimini). Questo assieme a molti altri 'fascicoli' che riguardano i comuni del comprensorio forlivese sono sul tavolo e continuerò a seguirli al meglio delle mie capacità.

A Forlì tanti incontri in queste settimane, nelle giornate che riesco a dedicare interamente al territorio. Mi ha colpito particolarmente una visita informale fatta all'ITC "Matteucci", dove ho avuto modo di incontrare alcuni insegnanti e toccare ancora una volta con mano la situazione insostenibile della scuola italiana. Mancano i soldi, ma sull'Istruzione non si può tagliare. Il ministro della Pubblica Istruzione, Maria Chiara Carrozza, ha cominciato ad invertire la rotta, ma non basta; spingeremo perché si abbia ancora più coraggio.

La sicurezza (e la percezione di sicurezza) è un tema molto sentito da tutti noi. Ne ho parlato in una recente visita in prefettura con il prefetto di Forlì-Cesena, Erminia Rosa Cesari, a cui ho sottoposto una serie di problemi che riguardano l'ambito forlivese. Tra questi un posto centrale lo occupa la crisi economica, che anche nella nostra provincia si fa sempre più dura, con un sistema del credito che fatica ad essere di supporto (sto incontrando gli istituti di credito per stimolarli su questo), perdita di imprese (come nel caso della Dometic, di cui mi sto occupando direttamente, e altri) e alcuni gravi crisi aziendali (come Querzoli e Gruppo Ferretti). Su questi temi ho incontrato anche tutte le organizzazioni economiche in una riunione alla Camera di commercio e ho sollecitato il ministero dello sviluppo economico, in particolare il sottosegretario De Vincenti. Una prima azione immediata deve essere quella semplificare una parte dell'enorme burocrazia che frena gli investimenti e la ripresa. Il Governo è al lavoro su questo, attendiamo con ansia provvedimenti concreti che il parlamento possa approvare rapidamente.

PARTITO DEMOCRATICO - Nei prossimi mesi ci sarà il congresso del Partito Democratico. Ancora non se ne conosce la data (a mio parere andava svolto entro la fine di luglio, soprattutto dopo quello che è successo sulla presidenza della Repubblica) ma è certo, si terrà entro l'anno. Per ora solo un auspicio: che sia un confronto basato su argomenti concreti e aderenti alla vita reale, non uno scontro tra candidati e relative bande. Se così fosse, sarebbe l'ennesima occasione persa e il definitivo prevalere della logica degli "ex" (ex democristiani, ex comunisti, ex Ds, ex Margherita, ex repubblicani, ex ecc.ecc.), dove conta di più il 'con chi stai' piuttosto che 'dove vuoi andare'.
Dal 5 al 21 luglio al Ronco si svolgerà la Festa Democratica Città di Forlì. Oltre ai tradizionali intrattenimenti musicali e gastronomici, ci saranno anche dibattiti politici di interesse. Tra questi ti segnalo il 15 luglio (ore 18.15, piazzale Berlinguer a Forlì) l'intervista con il segretario nazionale Guglielmo Epifani, cui si aggiungono altri eventi di cui ti darò informazione.

Sono stato fin troppo lungo, pur avendo sacrificato molte altre cose che volevo scrivere. Ti aspetto, se puoi, giovedì 4 luglio alle 20.30 a Forlimpopoli. Estendi l'invito a chi ritieni possa essere interessato, grazie!

A presto,

Marco