Newsletter n. 9
11 luglio 2013

Un rapido aggiornamento settimanale per tenere vivo il confronto su quanto sta avvenendo e segnalare un po' di cose. Prosegue il lavoro parlamentare e non solo in queste giornate in cui non mancano tensioni ed errori. Alla Camera è stato approvato il decreto-Ilva (qui un approfondimento), che dà una prima importante risposta allo stabilimento industriale più importante del Paese (come dimensioni e non solo), ma anche uno degli emblemi della difficoltà di coniugare crescita economica e sostenibilità ambientale. Una legge importante e che darà più respiro alla comunità di Taranto. Una questione che solo in apparenza non ci riguarda, perchè per il suo significato simbolico e la sua l'importanza per tutta l'economia del Paese la rendono centrale.

Una buona notizia arriva dalla Commissione Giustizia, che all'unanimità ha approvato la modifica dell'articolo 416/ter del codice penale. Ora il testo passerà all'esame dell'Aula alla Camera e quindi al Senato, poi sarà legge. E' una modifica che produce l’effetto di allargare l’applicazione della legge stessa sullo scambio elettorale politico-mafioso, introducendo anche "altre utilità" tra le modalità di corruzione (che non avviene solo attraverso il denaro). Questa modifica era uno degli impegni che assunti aderendo alla campagna "Riparte il futuro" lanciata da Don Ciotti, a cui avevo aderito.

Non voglio tornare sulla polemica (e sull'errore) di sospendere (anche se per poche ore anzichè per 3 giorni come aveva chiesto inizialmente un roboante Brunetta) i lavori del parlamento. Credo però la vicenda confermi che serve un cambio di passo al Governo e al Pd che lo sostiene. Così non si può andare avanti: prima la fiducia al Governo con 101 mal di pancia, poi il 'no' all'abolizione immediata del 'porcellum', poi i tentennamenti sul finanziamento pubblico e ora le minacce di far saltare tutto per il processo Mediaset. Tutto questo sopportato e votato per "senso di responsabilità" e perchè se ti esprimi in maniera contraria "indebolisci il governo". Ok, ma ora basta. Adesso si cambi passo, si lavori sulle cose concrete (come si sta cercando di fare), il PD faccia il PD e si esca dallo scacco continuo del Pdl. Anche da quello mediatico (perchè spesso la questione è anche un problema di scarsa comunicazione nostra).
Il senso di questo Governo, dalla maggioranza così anomala ed eterogenea, sta nelle sua capacità di realizzare le azioni per le quali è nato ed altri provvedimenti non più rinviabili per fare dell'Italia una democrazia compiuta e una nazione evoluta. Su questo punto consiglio due interviste che condivido entrambi: una di Matteo Renzi (leggi qui) e una di Guglielmo Epifani (leggi qui).

INVITI E INIZIATIVE LOCALI - Lo scorso 4 luglio a Forlimpopoli abbiamo svolto una bella serata di "OpenCamera", nel fossato della Rocca della città artusiana. Una splendida serata (qui trovi un riassunto), che cercheremo di ripetere in altro luogo prima della pausa estiva. Colgo questa occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato e che mi hanno aiutato ad organizzarla. Molti ci chiedono di organizzare qualcosa nel proprio comune o quartiere. Cercheremo di farlo dappertutto. Se anche tu sei interessato e vuoi dare una mano, puoi scrivere a comunicazione@marcodimaio.info

Ti segnalo (e ti invito a partecipare) alcuni eventi dei prossimi giorni e delle prossime settimane.
Il primo è per venerdì sera 12 luglio ore 21 alla Festa Democratica del Ronco, a Forlì, dove parteciperò ad un dibattito dal titolo "Cambiare il PD per cambiare il Paese" assieme a Roberto Speranza (capogruppo Pd alla Camera), Roberto Balzani (sindaco di Forlì) e Veronica Zanetti (capogruppo Pd in consiglio comunale a Forlì). Qui, invece, trovi tutti gli appuntamenti politici della Festa Democratica del Ronco.
Un altro incontro importante dei prossimi giorni, è quello di lunedì 15 luglio alle 18.30 sempre alla festa del Ronco con l'intervista a Guglielmo Epifani da parte del giornalista di SkyTg24, Marco Di Fonzo.

A fine luglio sul territorio forlivese si svolgerà una bella tre giorni di approfondimento, studio e confronto. E' una scuola di formazione estiva, di breve durata ma di intensi contenuti. L'appuntamento è a Portico di Romagna, dal 26 al 28 luglio, organizzato da "FutureDem", rete nazionale di giovani impegnati in politica. Io interverrò nella giornata finale, ma l'intero programma è interessante. Maggiori informazioni qui.

Tanti altri saranno gli appuntamenti e non mancherò di segnalarteli. A questo proposito, se conosci persone che sono interessate a ricevere le newsletter, le informazioni e gli inviti che periodicamente inviamo, puoi segnalarne i contatti rispondendo a questa mail o semplicemente diffondere l'invito ad iscriversi alla newsletter scrivendo a comunicazione@marcodimaio.info.

A presto!

Marco