Newsletter n. 277
21 aprile 2019

Buona Pasqua a tutti amici! Che possano essere giorni di riposo, riflessione e serenità capaci di favorire il risorgere della speranza nell'Italia, nell'Europa e in ciascuno di noi. Ne abbiamo bisogno. 
Alcuni brevi aggiornamenti qui sotto, perchè sostanzialmente non ci fermiamo mai, nemmeno a Pasqua! :) 

---

I TEMI DELLA SETTIMANA

DEF, IL GOVERNO CONFERMA: AUMENTANO LE TASSE - Nell'uovo di Pasqua degli italiani il Governo mette una cosa che a fine anno avevamo già previsto: l'aumento delle tasse, indiscriminato per tutti. Con l'approvazione del Documento di economia e finanza (DEF), a cui ci siamo ovviamente opposti, si sancisce nero su bianco un aumento nel 2020 dell’Iva agevolata dal 10% al 13% nel 2020 e dell’Iva ordinaria dal 22% al 25,2% nel 2020 e al 26,5% nel 2021. Una mazzata per i consumi, per le persone e le imprese. 
> Il mio commento
> Il testo del DEF
> Approfondimento: cosa non va nel documento del Governo

AGRICOLTURA, ROMAGNA ANCORA UNA VOLTA DIMENTICATA - Abbiamo discusso ed esaminato il decreto sulle emergenze nel settore agricolo. Un testo sul quale alla fine ci siamo astenuti perchè sono state recepite diverse modifiche a cui abbiamo lavorato, ma ancora insufficienti per poter votare a favore. Ad esempio, in maniera vergognosa, ancora una volta il Governo ha voltato le spalle ai nostri agricoltori, "dimenticati" nelle norme di salvaguardia per le gelate. Non potranno essere risarciti, a differenza delle aziende agricole di altri territori che potranno accedere ai fondi nazionali. Un'ingiustizia inaccettabile. 
> Il video del mio intervento

DECRETO SICUREZZAAbbiamo chiesto al governo quanti sono i nuovi irregolari creati dal decreto impropriamente detto sicurezza, quante le persone che a causa della politica miope di Lega e 5stelle si trovano, da un giorno all'altro, per strada. Un esercito di invisibili, persone a cui non è stato rinnovato il permesso di soggiorno per motivi umanitari a seguito delle nuove norme, una situazione che ovviamente non può che generare disagio e maggiore insicurezza. Ma il ministro Salvini, ancora una volta, si è mostrato reticente alla verità preferendo nascondersi dietro la solita stantia propaganda.
> IL VIDEO DEL MIO INTERVENTO
> Scheda del 'question-time'

CEFALEA MALATTIA CRONICA - Abbiamo cercato per anni di portare all'attenzione del Parlamento il riconoscimento della cefalea primaria cronica come malattia sociale. Non stiamo parlando del banale mal di testa, bensì di una malattia invalidante, che secondo l'Oms è all'ottavo posto per patologie invalidanti. È stato calcolato che ne soffre il 15 per cento degli europei. E in Italia la cefalea primaria cronica non era neanche nell'elenco nosologico delle malattie. Finalmente con questo provvedimento riconosciamo l'emicrania cronica, la cefalea cronica quotidiana, la cefalea a grappolo cronica, la cefalea nevralgiforme unilaterale, l'emicrania parossistica cronica e l'emicrania continua.

E45, NIENTE ANCHE SULLO "SBLOCCA-CANTIERI" - È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto “sblocca-cantieri”, a lungo atteso. È un provvedimento all’interno del quale avrebbero dovuto esserci anche interventi per far fronte all’emergenza generata dalla chiusura della E45, come promesso da esponenti del Governo e della maggioranza. Purtroppo non c’è nulla. 
> Leggi tutto

---

INFORMAZIONE DI SERVIZIO

AUSTRALIA - Dal 26 aprile al 4 maggio sarò per alcuni giorni in Australia per un viaggio di lavoro in programma da molti mesi. Non parteciperò, dunque, alle celebrazioni del 25 aprile e 1° maggio, ma lo farò idealmente da qualche migliaio di km di distanza. Un viaggio impegnativo, che con una delegazione di altri tre deputati abbiamo organizzato per incontrare le comunità italiane, le imprese che stanno investendo in quella parte del mondo e quelle che sono alla ricerca di opportunità in Italia. Saremo a Sydney, Canberra, Melbourne, Adelaide e Darwin. Tra i gruppi che incontreremo, CNH, Salini, de Longhi, Barilla, Mazar, a PWC, Prysmian, Serafino Wines, Maserati, Ferrari, Crestor, Enel greenpower, importatori vari nel settore agroalimentare e molto altro. Chi fosse interessato per ragioni di lavoro o studio o altri motivi, mi contatti personalmente. Cerchiamo di incrociare domanda e offerta. ;)

Un caro saluto e ancora buona Pasqua!

Marco

Per una comunicazione più rapida e per ricevere aggiornamenti direttamente sul tuo telefonino, possiamo rimanere in contatto anche tramite WhatsApp. Come fare? Semplicissimo. Aggiungi alla lista di contatti il numero: +39 349 1965449;  invia un messaggio WhatsApp con testo: NEWS ON. 
E' attivo anche il canale Telegram, aggiornato ogni giorno dal lunedì al venerdì, a cui puoi agganciarti da questo link.

---