Newsletter n. 20
22 ottobre 2013

Molta carne al fuoco in questi giorni. Dunque senza troppi giri di parole, andiamo subito al sodo. Si leggono e si sentono moltissimi commenti sul testo approvato dal consiglio dei ministri che riguarda la nuova Legge di Stabilità (quella che un tempo era chiamata Finanziaria). Prima di tutto due precisazioni: si tratta di una bozza che prima di diventare legge deve passare al vaglio dei due rami del parlamento; il Senato e la Camera potranno (e lo faranno) apportare modifiche e integrazioni.

Detto questo, di seguito ti propongo una serie di link in cui puoi trovare utili approfondimenti:
- Il testo ufficiale della legge approvato dal consiglio dei ministri e depositato al Senato
- Slides esplicative e riassuntivi degli interventi previsti 
- Linee guida seguite per la predisposizione della manovra 
- Intervista di Lilli Gruber e Enrico Letta su LA7 a "Otto e mezzo"

FINANZIAMENTO AI PARTITI. E' stata approvata alla Camera (ora passa al Senato per l'approvazione definitiva) la legge per l'abolizione del Finanziamento pubblico ai partiti. E' un'altra legge importante, storica per certi punti di vista, che gradualmente andrà a cancellare le attuali modalità di rimborso elettorale e introdurre alcuni principi innovativi nelle modalità di finanziamento delle attività dei partiti e movimenti politici. Il testo dispone finanziamenti solo per reale volontà dei cittadini (attraverso il meccanismo del 2 per mille), strutture interne democratiche, bilanci trasparenti, un tetto alle donazioni, sostegno alla rappresentanza delle donne. Qui un utile approfondimento sui dettagli della legge.

DECRETO IMU. E' stato approvato alla Camera anche il famigerato "decreto Imu", che dispone l'abolizione della prima rata, ad eccezione per le case di pregio storico e artistico, ville e castelli. Tra i tanti interventi previsti, segnalo il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali per 500 milioni, e 600 milioni per risolvere il problema di un'ulteriore fascia degli esodati; il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione con un ulteriore stanziamento di 7 miliardi di euro. Ci sono poi una serie di incentivi per le abitazioni ecosostenibili e alcune azioni per agevolare l'accesso al credito per giovani coppie e lavoratori atipici. Qui uno 'speciale casa' dedicato agli interventi per l'abitazione e qui una sintetica scheda che riassume tutti gli interventi contenuti nel decreto.

NIENTE IMU PER LA CASA AI FIGLI. Dentro al 'Decreto Imu', grazie al lavoro fatto assieme ai colleghi che lavorano con me in Commissione Finanze, abbiamo fatto approvare (contro la volontà del Governo) un emendamento che equipara alla prima casa anche la seconda casa data in comodato gratuito ai parenti di primo grado (figli o genitori) che la utilizzano come abitazione principale. Saranno i Comuni a decidere le modalità con cui offrire ai propri cittadini questa opportunità. Mi auguro che il Senato mantenga questo intervento. 

LEGGE DIFFAMAZIONE. La scorsa settimana abbiamo approvato anche la nuova legge sulla diffamazione, che tra i tanti interventi prevede anche l'eliminazione del carcere per i giornalisti. Un fatto di civiltà. Qui un riassunto in otto punti di ciò che prevede la legge che abbiamo votato. 

 CREDITO ALLE IMPRESEVenerdì scorso ho partecipato ad un confronto con alcuni imprenditori locali organizzato da Dvr Capital, alla Camera di Commercio a Forlì. E' stato un bel dibattito, concentrato sui problemi delle piccole e medie imprese. Ne è scaturito anche un articolo sul quotidiano "Milano Finanza" che mi ha intervistato sulle proposte per agevolare l'accesso al credito per le imprese: qui puoi scaricare l'articolo completo.

AUSL ROMAGNA. Ho partecipato anche all'incontro organizzato dal sindaco di Forlì, Roberto Balzani, a proposito della futura fusione delle quattro aziende sanitarie romagnole (Forlì, Ravenna, Rimini, Cesena) in un'unica azienda sanitaria romagnola. Ne abbiamo parlato altre volte, ma ci tengo a ribadire che credo in questo progetto nella misura in cui esso riesce ad assicurare che serve per migliorare la qualità del servizio per tutti, per mantenere e accrescere se possibile le capacità del nostro ospedale, per valorizzare l'Irst di Meldola, per far sì che tutti i territori abbiano la stessa dignità e contino allo stesso modo nelle decisioni. Ne parlerò giovedì sera 24 ottobre a Faenza alle 20.45 (presso la sala Giovanni delle Fabbriche, via Laghi 81 a Faenza) ad un incontro organizzato da "Laboratorio Faenza" proprio per parlare di questo. Attendo tue considerazioni su questo tema, rispondendo a questa mail o scrivendo a comunicazione@marcodimaio.info. 

CONGRESSO PD. In questi giorni sono cominciati i congressi provinciali del Partito Democratico. Un appuntamento importante anche a Forlì. Ti sollecito a partecipare al congresso del tuo circolo, dove potrai concorrere all'elezione del nuovo segretario territoriale (possono votare coloro che si iscrivono anche al momento stesso del voto). Come annunciato nelle precedenti newsletter, ti confermo che io sosterrò la mozione "Pensiamo Democratico" e la candidata Valentina Ancarani (qui il suo curriculum), perchè è una proposta che parla alle persone e al territorio, che non è animata da rancori o sete di rivincite, perchè penso si debba proseguire sul percorso di rinnovamento unito a capacità e competenze che faticosamente abbiamo cercato di avviare in questi anni anche a Forlì. Sapendo che c'è ancora da lavorare, che va rafforzato, ma che indietro non si può tornare. Dunque avanti, insieme, con la forza dell'entusiasmo e della passione, oltre le divisioni interne, oltre i personalismi, oltre le correnti che hanno devastato il Partito democratico in questi anni. Con l'impegno, dal giorno dopo, a marciare uniti verso la meta.

Qui puoi trovare il calendario dei congressi di ogni singolo circolo sul territorio forlivese. 
Se hai bisogno di altre informazioni su questi o altri temi, puoi contattarmi scrivendo a comunicazione@marcodimaio.info

 A presto con altri aggiornamenti!

Marco