Newsletter n. 32
7 febbraio 2014

Un nuovo aggiornamento settimanale, doveroso per non perdere il filo di ciò che si sta facendo in questi giorni tra Forlì e Roma. Cerco, come sempre, di riassumerlo in poche righe per evitare di essere prolisso e noioso. Per ogni commento, per segnalarmi altre persone a cui vuoi far arrivare queste newsletter o per qualsiasi altra cosa puoi scrivermi a comunicazione@marcodimaio.info

DESTINAZIONE ITALIA
- A dimostrazione che il lavoro parlamentare può servire davvero a migliorare i provvedimenti, grazie alle ore spese in Commissione Finanze assieme ai colleghi della Attività Produttive anche nel corso dell'ultimo fine settimana siamo riusciti a cambiare molte parti del decreto "Destinazione Italia". Ho cercato di spiegare nel mio intervento in aula alla Camera (che puoi vedere qui) quali sono alcune delle principali novità che siamo riusciti a introdurre, soprattutto a favore delle piccole e medie imprese e per favorire il loro accesso al credito. Molto altro rimane da fare, ma alcune cose significative sono state fatte. Ho seguito in prima persona il lavoro di questo decreto, essendo anche nel "Comitato dei nove" che esamina gli emendamenti in aula e avendo seguito per la Commissione Finanze alcuni aspetti specifici dell'argomento. Contiamo di approvarlo in tempi brevissimi, forse già oggi (venerdì). Nella prossima newsletter il riassunto di tutti i provvedimenti previsti.

DECRETO CARCERI - Abbiamo approvato alla Camera il "decreto carceri", un provvedimento importante per adeguare l'Italia alle normative europee: il testo contiene un pacchetto di misure che contribuiranno a dare risposte alla drammatica emergenza dei penitenziari dove i detenuti vivono in condizioni disumane. Visto che circolano molte informazioni non vere sull'effettiva portata di questa legge (che per essere definitiva deve ora essere approvata dal Senato), qui puoi trovare una serie di domande e risposte che spero aiutino a chiarire meglio le idee e capire esattamente cosa prevede il decreti.

RC-AUTO - Avevo riferito nelle precedenti newsletter del lavoro che stavamo facendo per migliorare il "Destinazione Italia" sulla parte relativa alle assicurazioni Rc-auto. Siamo riusciti a ottenere l'eliminazione dei provvedimenti dal decreto con un emendamento che ho promosso assieme ad alcuni deputati, chiedendo al Governo di dedicare un apposito disegno di legge al tema, per approntare tutti gli accorgimenti necessari a ridurre le tariffe a carico dei consumatori senza vessare le imprese artigiane dell'autoriparazione, senza penalizzare i cittadini, senza rafforzare l'oligopolio di fatto che si è creato in questi anni a beneficio di pochissime compagnie assicurative. Il Governo ci ha dato ascolto, ha cancellato l'articolo 8 del decreto e ha emanato ieri un disegno di legge: che va corretto in moltissimi aspetti perchè è il testo base dell'articolo 8 del precedente decreto. Ci torneremo sopra, perchè in Italia si paga il doppio della media europea come tariffe Rc-auto e il triplo della Germania: non è ammissibile.

STORIA DELL'ARTE - Circola da qualche giorno la notizia falsa che alla Camera abbiamo cancellato storia dell'arte dagli insegnamenti scolastici e che la Commissione cultura si è opposta al suo re-inserimento. Tutto falso. Ricordo che la storia dell' arte è stata cancellata dalla ministra Gelmini con la sua ormai famosa, per gli effetti disastrosi prodotti sul sistema scolastico, riforma. O meglio, controriforma. La Commissione cultura della Camera non ha mai dato parere negativo. Ci stiamo battendo, invece, per introdurla nuovamente. Lo spiega bene in questo video la mia collega Simona Malpezzi, componente della Commissione Cultura.

BONUS LETTURA - Anche qui un'altra polpetta avvelenata 'venduta' ai mezzi di informazione: nel decreto "Destinazione Italia" è previsto un budget di 50 milioni di euro per incentivare la lettura dei libri. Tutto bene, se non che la cifra è troppo bassa per la platea di 29 milioni di persone a cui si rivolge (il risparmio sarebbe di 1,27 € a testa). Anche io ero caduto nel tranello della demagogia in Commissione, ma in realtà come stanno le cose? Abbiamo deciso di ridurre la platea ai 2,7 milioni di studenti che frequentano gli istituti superiori e riservato esclusivamente a loro il beneficio fiscale, che sarà si 19 euro su un acquisto massimo di 100 euro. Quello che il Governo dovrebbe fare è prevedere più soldi per questo tipo di intervento, ma poiché la risposta è negativa per ora, tanto vale fare una cosa che si un aiuto concreto almeno per una fetta importante (i nostri ragazzi che frequentano le scuole) della popolazione italiana. Qui un approfondimento preparato dal mio collega Marco Causi.

CRISI AZIENDALI
ACIS SANTA SOFIA - Sono molto contento di aver concorso al buon esito della richiesta di ottenimento della cassa integrazione straordinaria per i lavoratori del gruppo Acis di Santa Sofia, come sai in difficoltà per effetto della crisi. Spesso non si riesce a mandare in porto il risultato, ma ogni tanto sì e quando succede, almeno ogni tanto, è giusto condividerlo.

FERRETTI - Ho contattato l'ambasciata cinese in Italia per portare il problema dello stabilimento Ferretti a Forlì all'attenzione del rappresentante del governo cinese nel nostro Paese. Un atto dovuto viste le difficoltà incomprensibili che gli enti locali e i sindacati stanno incontrando nel cercare di contattare e incontrare la proprietà del colosso nautico, il Weichai Group, appunto cinese. Nel frattempo dai tavoli istituzionali non emergono notizie positive, ma continueremo a insistere con le istituzioni - ad ogni livello - per evitare che il polo nautico che si è insediato a Forlì in 25 anni di attività, venga smantellato.

ELECTROLUX - Anche su questo fronte si continua a lavorare in vista del prossimo vertice ministeriale del 17 febbraio. L'amministratore delegato del gruppo è stato ascoltato al Senato dalla Commissione Attività Produttive, mentre lunedì il ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, terrà un'informativa ufficiale in aula alla Camera per fare il punto della situazione. Nel frattempo è stato anche alla Camera per rispondere ad un'interrogazione, dove (spiace constatarlo) è stato evasivo e poco incisivo.

DIABETES MARATHON - Ti avevo annunciato nei giorni scorsi che sto collaborando attivamente all'organizzazione della prima "Diabetes Marathon", evento sportivo a scopo benefico che si snoderà per le vie della città di Forlì il prossimo aprile. E' stato pubblicato in questi giorni lo spot-video dell'iniziativa e mi fa piacere condividerlo: eccolo qui.

IMPEGNO CONTRO LO SPRECO - Ho partecipato mercoledì scorso alla prima Giornata nazionale contro lo spreco alimentare, voluta dal ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, non solo per sensibilizzare l'opinione pubblica ma anche per lanciare un Piano nazionale di prevenzione dello spreco. Sembra un argomento marginale, in realtà non lo è.

COLTIVIAMO LA LEGALITA' - Il Comune di Forlì prosegue nella sua battaglia di avanguardia contro le infiltrazioni mafiose, ottenendo anche risultati considerevoli. E' il caso di quanto avvenuto con il progetto per il recupero di un bene confiscato alla mafia, l'ex podere Limonetti, che sarà assegnato ad una cooperativa sociale per promuovere l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Qui un approfondimento.

OPENCAMERA - L'ultima serata di OpenCamera, venerdì 31 gennaio a Santa Maria Nuova, è stata molto densa e ricca di spunti di ogni genere. Oltre due ore serrate di domane e risposte moderate da Linda e Federica che non hanno risparmiato neppure i temi più spinosi, con molte persone presenti e l'impegno (che rispetterò) di tornare quanto prima. Vorrei qui ringraziare gli amici che mi hanno aiutato ad organizzarla, Gianluca e Filippo, ma anche tutte le persone che hanno partecipato. Molto presto fisseremo altre date per nuovi incontri.

Intanto buon fine settimana, a presto!

Marco