Newsletter n. 34
19 febbraio 2014

Ore e giorni frenetici a Roma,  non solo per l'attesa che nasca il nuovo Governo guidato da Matteo Renzi, ma anche per i tanti "dossier" su cui stiamo lavorando. Fortunamente questa settimana ci riserva alcune buone notizie che riguardano l'economia locale e che ripagano, almeno in parte, l'intenso impegno che cerco di mettere per svolgere al meglio il mio ruolo. Come sempre, ricordo che chi vuole contattarmi per qualsiasi cosa, può scrivermi a comunicazione@marcodimaio.info. Non sempre riesco a rispondere a tutti, ma leggo ogni cosa che arriva.

PROSSIMI INCONTRI
- Prima di venire alle cose concrete, colgo l'occasione per segnalarti un doppio appuntamento di OpenCamera: venerdì sera 21 febbraio alle ore 20.45 a Santa Sofia (parleremo di lavoro e riforme) e sabato mattina 22 febbraio alle 10.30 a Forlì, presso il Villaggio Mafalda (via Dragoni, 75/M Forlì) in cui parleremo delle sfide del nuovo Governo e del prosismo sindaco di Forlì. Interverrà anche Davide Drei, candidato sindaco alle primarie del 2 marzo prossimo. Domenica pomeriggio, invece, sarò a Portico di Romagna, alle ore 16 (sala "Iris Versari").
ATTENZIONE: poichè è stato deciso di svolgere la "seduta fiume" per approvare il decreto sull'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, non sono in grado di prevedere il calendario dei lavori parlamentari dei prossimi giorni. Dipende da quanto durerà l'ostruzionismo che il Movimento 5 stelle per impedire l'approvazione del decreto. Dunque gli appuntamenti di cui sopra potrebbero subire delle variazioni.

FERRETTI - Veneniamo alle buone notizie. Il tavolo istituzionale che si è riunito martedì qui a Roma, al ministero dello Sviluppo Economico, per affrontare il nodo della permanenza del gruppo Ferretti a Forlì si è chiuso con l'impegno dell'azienda a mantenere la propria produzione sul territorio forlivese! Un risultato per il quale si è lavorato alacremente ad ogni livello, coinvolgendo Comune, Provincia, Regione e istituzioni nazionali. Avevo interessato del problema il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Claudio De Vincenti, qualche settimana fa e nei giorni scorsi avevo preso contatti anche con l'ambasciata cinese (il gruppo Weichai proprietario di Ferretti, è cinese). Al di là di tutto il lavoro fatto però (molto spesso invisibile) quel che conta è il risultato. Dimostrazione concreta che il lavoro di squadra premia e deve continuare, sia su Ferretti che sugli altre di crisi aziendali.

AEROPORTO - Un'altra nota positiva arriva a proposito della vicenda dell'aeroporto di Forlì, la cui unica possibile speranza di salvezza riguarda la possibilità di trovare un investitore privato che lo prenda in gestione. Per fare questo occorre che Enac emetta il bando di privatizzazione. Proprio oggi (mercoledì) nel corso di un colloquio con il direttore generale di Enac, Alessio Quaranta, mi è stato confermato che il bando è pronto, è stato firmato e verrà pubblicato entro dieci giorni sulla "Gazzetta ufficiale". Vigiliamo con attenzione, ma se confermata anche questa è una buona notizia.

ELECTROLUX - Prosegue anche il monitoraggio della trattativa con il gruppo Electrolux per il mantenimento degli stabilimenti in Italia (obiettivo ormai garantito) senza pesare sui salari dei lavoratori (risultato, questo, meno scontato ma da perseguire con tutta la forza possibile sostenendo le ragioni dei lavoratori). L'incontro previsto per i giorni scorsi con il Governo, è saltato in attesa della nomina del nuovo ministro dello Sviluppo Economico; ma nel frattempo occorre porre subito in cima alle priorità del nuovo presidente del Consiglio la necessità di sciogliere questo nodo cercando - come chiesto più volte - di trovare un accordo direttamente con gli svedesi proprietari dell'azienda.

APPROVATO MILLE-PROROGHE - Abbiamo approvato lunedì in tarda serata il decreto "Milleproroghe", provvedimento dal nome orribile ma che contiene alcune norme importanti. Tra queste cito la prororoga all'entrata in vigore del Sistri, slittata al 1° gennaio 2015 anzichè al 3 marzo (è ormai il decimo rinvio, sarebbe ora di eliminare questo sistema non funzionante e gravoso per le imprese, sostituendolo con uno più efficiente); la proroga degli sfratti; alcune semplificazioni significative. Qui puoi trovarne un riassunto estremamente sintetico.

A FIANCO DELLE IMPRESE - Ho incontrato martedì mattina in piazza del Popolo a Roma i tanti artigiani e commercianti forlivesi che hanno partecipato alla grande manifestazione di "Rete Imprese Italia" a sostegno della piccola a media impresa (70mila persone presenti, molte centinaia da Forlì). L'esasperazione dei piccoli imprenditori non ha spento la loro speranza in un futuro migliore; ho raccolto da loro moltissime sollecitazioni a proseguire nell'impegno profuso fin qui e l'incitazione a sostenere l'esperienza del Governo Renzi (pur con molte riserve per come ci si è arrivati: del resto tutti avremmo preferito che si arrivasse a questo punto attraverso le elezioni). Con i piccoli imprenditori forlivesi ho parlato anche di alcune questioni che riguardano Forlì, in particolare dei problemi del centro storico e della crisi che sta attraversando il nostro comparto produttivo. Alcune risposte sono arrivate con le modifiche che abbiamo apportato al "Destinazione Italia" approvato la settimana scorsa: per rinfrescare la memoria, qui trovi una sintesi dei provvedimenti.

FINANZIAMENTO PUBBLICO - E' ripresa mercoledì, invece, la discussione e l'esame in aula alla Camera del decreto per l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti. E' stato già annunciato l'ostruzionismo ad oltranza del Movimento 5 stelle, per cui per poter approvare il testo abbiamo deciso di proporre le sedute notturne senza sosta. Andremo avanti 24 ore su 24 (ovviamente facendo qualche turno) finchè non avremo approvato il testo. Qui puoi scaricare la norma, integrata con le correzioni apportate dal Senato.

CONSULTAZIONI - In questi giorni impazza su tutti i mezzi di informazione la cronaca sullo svolgimento delle consultazioni per la formazione del nuovo Governo. Non chiedermi del "Toto-ministri" perchè non saprei risponderti (se non dicendo che considero piuttosto stravaganti molti nomi che sono usciti pubblicamente); posso dirti, invece, quali saranno i tempi: questa sera (mercoledì) termineranno le consultazioni poi Renzi informerà del loro esito il presidente della Repubblica; giovedì e venerdì sarà messo a punto il programma del nuovo Esecutivo; sabato sarà presentata la squadra dei ministri e lunedì il parlamento voterà la fiducia al nuovo Governo.  A proposito del cambio di Governo, trovi qui una mia intervista uscita sul "Carlino" di Forlì.
GRILLO-RENZI - Ho assistito all'incontro tra il premier Matteo Renzi e il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo; il quale è stato costretto a partecipare all'incontro venendo clamorosamente smentito dalla sua base (e che non se lo aspettasse lo dimostra che la sera prima è andato a Sanremo). Una irritazione che si è vista tutta durante l'incontro, che Grillo ha concluso dopo pochi minuti senza neppure ascoltare le proposte del futuro presidente del consiglio. Commento limitandomi a dire che per Grillo questa è una grande occasione sprecata di rispondere alla domanda di cambiamento posta dagli oltre 8 milioni di elettori che l'hanno votato. Ci proveremo noi. Qui puoi vedere il video dell'incontro.

Sperando di poterci vedere ai prossimi incontri di OpenCamera, un carissimo saluto. A presto!

Marco