Ho incontrato nei giorni scorsi il responsabile di Confcommercio Forlì e quello di Federalberghi per discutere della situazione del comparto termale (particolarmente importante nella provincia di Forlì-Cesena, che conta su ben 3 stabilimenti termali: Castrocaro, Fratta e Bagno di Romagna). Una situazione non rosea dovuta al crollo delle contribuzioni pubbliche sulle spese termali e anche da una carenza di investimenti privati e pubblici nel settore. Mi sono assunto l’impegno di proseguire nel lavoro fatto in parlamento per sostenere il settore, pur consapevole delle difficoltà a trovare risorse anche in questo campo. Intanto ti segnalo il testo di una mozione di cui sono stato promotore assieme ad altri colleghi in quanto componente dell’intergruppo parlamentare sul termalismo. Un testo in cui sono racchiuse tutte le azioni che a nostro parere il Governo dovrebbe portare avanti su questo tema.
> Il comunicato stampa