A cura dell’ufficio stampa
Irst, “Un’altra gemma che impreziosisce ulteriormente la nostra sanità”. Così il deputato forlivese Marco Di Maio definisce l’attivazione della Risonanza Magnetica 3 Tesla donata da Fondazioni bancarie e Istituto oncologico romagnolo, avvenuta lunedì mattina all’Irst di Meldola. “Questo strumento è fondamentale non solo per la diagnosi, la cura e la ricerca contro i tumori – aggiunge il giovane parlamentare, che ha partecipato al momento inaugurale – ma anche per rafforzare la qualità dell’offerta sanitaria romagnola e forlivese”.

“E’ unorgoglio per chiunque viva in questo territorio poter contare su una struttura come l’Irst – aggiunge il parlamentare -, che oltre all’eccellenza oncologica dà lavoro direttamente a quasi 450 persone (cui va aggiunto l’indotto). Sosteniamo questa qualità e quella del nostro ospedale. Insieme, senza contrapposizioni, per non subire le sfide del futuro ma guidarle da protagonisti. Sulla sanità non si scherza e la qualità dei nostri presidi e delle nostre professionalità (a partire dall’ospedale ‘Morgagni-Pierantoni’) vanno valorizzare e promosse ad ogni livello, soprattutto nel contesto della nuova Ausl Romagna”.