L’annuncio dato nei giorni scorsi a Forlì dalla giunta regionale dell’Emilia-Romagna per bocca dell’assessore all’ambiente Paola Gazzolo raccoglie tutte le richieste principali fatte dal territorio: esclusione di rifiuti speciali per l’inceneritore di Hera, non aumento delle sue potenzialità, la garanzia che Forli non sarà chiamata ad accogliere rifiuti da fuori regione anche nel caso di emergenze, l’impegno a lavorare per lo spegnimento. Queste azioni assieme a una legge regionale sull’economia circolare tra le più avanzate d’Italia e d’Europa, sono un risultato tutt’altro che scontato frutto della perseveranza dell’Amministrazione comunale attuale e di quella precedente, nonché di un lavoro di squadra svolto da tutti i rappresentanti locali delle istituzioni con la disponibilità – in netta discontinuità col passato – della Regione.
> Il resoconto della conferenza stampa della Regione