Nuove regole per l’apertura dei siti culturali che vengono inseriti nell’elenco delle prestazioni essenziali che lo Stato deve garantire. Il decreto approvato equipara il patrimonio storico artistico italiano ai servizi essenziali come i trasporti e la sanità. Resta garantito il diritto dei lavoratori a scioperare e riunirsi in assemblea. Il decreto passa adesso al Senato.
> Il dossier di approfondimento