Ho presentato un’interrogazione al Ministero della Giustizia per verificare la possibilità di un aumento del personale penitenziario in forze alla Casa Circondariale di Forlì. A fronte di un organico che conta 100 agenti di polizia penitenziaria e 130 detenuti, sembra opportuno valutare l’arrivo di altri 15 agenti. È una richiesta legittima, che non nasce certo da un bisogno, ma fa i conti con una realtà molto complessa che ancora una volta la direttrice del carcere, Palma Mercurio, ha riportato alla ribalta.

Alle donne e agli uomini della polizia penitenziaria in servizio a Forlì, oltre che alla direttrice, va reso un profondo ringraziamento per l’impegno profuso quotidianamente per assicurare l’efficacia e il funzionamento della struttura di via della Rocca. In attesa che al più presto si possano completare (finalmente) i lavori per la realizzazione del nuovo carcere.

Categorie

Iscriviti alla Newsletter