Dopo l’accordo sottoscritto tra i sindacati e la Regione sugli aiuti per i lavoratori che hanno subito un danno a seguito della chiusura del viadotto Puleto, adesso è il Governo che deve fare il passo successivo, emanando il decreto di ripartizione delle risorse fra le Regioni interessate. Una cifra pari a 10 milioni di euro che verranno suddivisi tra Emilia-Romagna, Toscana e Umbria.

Non si deve perdere tempo. Ce n’è già voluto troppo per stanziare quei soldi: ho presentato una interrogazione al premier Conte per sollecitarlo, con spirito collaborativo, a fare presto. Ulteriori esitazioni o lungaggini non farebbero altro che ricadere ulteriormente su cittadini e imprese che hanno già subito gravissime ripercussioni sul piano economico e lavorativo.