I fondi per la non autosufficienza e per i malati di SLA ci saranno e saranno aumentati: è l’impegno che il Governo si è assunto e che si tradurrà in atti concreti in questi giorni di lavoro sulla legge di stabilità. Ne ho discusso venerdì scorso a Forlì con Giuseppe Brescia, presidente della locale sezione di Aisla, condividendo la preoccupazione per la riduzione di fondi disponibili. Abbiamo sottoposto il caso al sottosegretario Graziano Delrio, ospite a Forlimpopoli la sera stessa, mentre con altri colleghi parlamentari abbiamo agito sul Governo. Non è stato difficile far comprendere che questa svista andava subito corretta e sono contento che stasera l’impegno sia stato ufficialmente sancito dal Governo. Conosco la battaglia contro la Sla da diverso tempo, tanto da aver collaborato con l’associazione in passato nell’organizzazione di un importante evento che abbiamo realizzato a Forlì con il coinvolgimento della cantance “Alice”. E più recentemente anche io avevo aderito alla campagna “Ice Bucket Challenge”, ma solo dopo aver fatto la mia personale donazione economica.

Il comunicato stampa del Governo
L’impegno assunto dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per le politiche sociali e la disabilità si concretizza oggi con la strutturazione del Fondo non autosufficienza nella legge di bilancio, la sua implementazione a 400 milioni, cifra più alta mai impegnata finora, e la decisione di un tavolo interministeriale per dare sostanza e azioni al fondo, per anni dimenticato.
I passi avanti in tema di non autosufficienza sono stati raggiunti oggi e definiti su input del Presidente dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, e dal Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti.

Il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, ha ricevuto infatti oggi a Palazzo Chigi i rappresentanti dell’associazione “Comitato 16 novembre” vicino ai malati di Sla; contemporaneamente, presso la sede di Via Veneto, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, ha ricevuto i rappresentanti delle associazioni FISH e FAND. Gli incontri erano stati sollecitati dalle Associazioni per discutere della dotazione del Fondo per le non autosufficienze e, più in generale, sulle politiche per la disabilità.
A seguito di questi incontri, il Sottosegretario Delrio ed il Ministro Poletti – dopo aver ribadito che con questa legge di stabilità il fondo per le non autosufficienze viene reso strutturale, e quindi nei prossimi anni non si dovrà ogni volta ripartire da zero come è finora avvenuto – hanno dichiarato l’impegno del governo ad incrementare lo stanziamento per il fondo stesso fino a 400 milioni di euro.
Si è inoltre convenuto di proseguire la collaborazione sulle politiche per la disabilità, a partire dalle linee di lavoro per l’attuazione del piano di azione biennale, discusse questa mattina nella riunione dell’Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, organismo che garantisce la partecipazione delle Organizzazioni rappresentative del mondo della disabilità nella definizione delle politiche del Governo in questo ambito.