Quasi 900 persone stabilizzate in Romagna per effetti della riforma sulla scuola. Sono le proposte d assunzione inviate dal Ministero della Pubblica istruzione ad altrettanti insegnanti nell’ambito delle stabilizzazioni previste per la “fascia C” de #Labuonascuola, la legge di rilancio del sistema dell’educazione. Nel dettaglio, 303 assunzioni riguardano la provincia di Forlì-Cesena, 285 la provincia di Ravenna, 288 quella di Rimini. Personale in più che prima la scuola non aveva.

“Si conferma il grande investimento sull’educazione che abbiamo avviato con questa riforma – commenta il parlamentare romagnolo Marco Di Maio –, con i provvedimenti sull’edilizia scolastica e con succesive norme inserite anche in altri decreti che sbloccano fondi per investimenti nelle strutture. E non è finita qui perchè verrà a breve bandito un concorso per 63.700 ulteriori assunzioni, cui ne seguiranno altre 30mila individuate dai Gae (Graduatorie a esaurimento): a regime, saranno operate qualcosa come 180mila assunzioni/stabilizzazione”.

“La fase C – spiega il deputato romagnolo – segna il debutto dell’organico del potenziamento: ciò comporterà una media di 6/7 insegnanti in più per scuola che potranno essere utilizzati per ampliare l’offerta formativa, potenziare l’inclusione scolastica, contrastare la dispersione, aprire maggiormente gli istituti al territorio. Insomma, risorse in più che finora non erano disponibile. Un fatto nuovo per il nostro Paese, positivo per tutti: soprattutto per il futuro dei nostri ragazzi”.