Tax credit per le imprese culturali e creative (com. 35-bis – 35-quinquies)
Si istituisce un credito di imposta del 30 per cento dei costi sostenuti per attività di sviluppo, produzione e promozione di prodotti e servizi culturali e creativi.

Assunzioni al MIBACT (co. 182-183)
Si autorizza il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) a nuove assunzioni a tempo indeterminato, fino ad un massimo di 200 unità, scorrendo le graduatorie di un concorso già espletato nonché a mantenere in servizio anche per l’anno 2018 il personale già assunto a tempo determinato in attuazione di precedenti disposizioni.

Piano per l’arte contemporanea (co. 185-bis)
Si stanziano 6 milioni di euro aggiuntivi per il triennio 2018/2020 per il Piano per l’arte contemporanea che lo Stato utilizzerà per arricchire il proprio patrimonio attraverso acquisti, committenze, concorsi e premi.
Personale Soprintendente speciale per le aree terremotate (co. 187 e 188)
Si prevede l’assunzione a tempo indeterminato del personale di supporto reclutato per il potenziamento dell’Ufficio del Soprintendente speciale per le aree del centro Italia colpite dagli eventi sismici a far data dal 24 agosto 2016.

Restauro beni privati (co. 188-bis)
Si reintroduce, dal 2019, la possibilità per il Ministero dei beni culturali di concorrere alla spesa sostenuta dal proprietario, possessore o detentore di un bene culturale per interventi di restauro, nel limite di 10 milioni per il 2019 e di 20 milioni a decorrere dal 2020.

Pompei (co. 185)
Si prorogano dal 31 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019 lo svolgimento delle funzioni del Direttore generale di progetto del Grande Progetto Pompei, nonché le attività dell’Unità “Grande Pompei”, del Vice Direttore generale vicario e della struttura di supporto. Si stanziano, inoltre, 500mila euro a decorrere dal 2018 per avviare la selezione per l’assunzione al Mibact di archeologi, architetti e ingegneri che hanno lavorato per almeno trentasei mesi al progetto Grande Pompei.

Matera, Capitale europea della cultura 2019 (co. 327-bis)
Si stanziano 20 milioni di euro nel 2018 ed 10 milioni nel 2019 per interventi urgenti nella città di Matera, Capitale europea della cultura per il 2019, finalizzati a migliorare l’accoglienza, l’accessibilità dei visitatori, il sistema di sicurezza della mobilità e il decoro urbano, nonché per l’attuazione del programma culturale da parte della Fondazione Matera-Basilicata 2019.

Possibilità di includere i beni demaniali pertinenziali negli accordi di valorizzazione culturale (co. 215-bis)
Si introduce la possibilità per gli accordi di valorizzazione che hanno ad oggetto i beni culturali che, in quanto tali, sono soggetti a “vincolo”, di includere anche beni demaniali pertinenziali, anche non assoggettati a “vincolo”, e anche appartenenti al demanio marittimo.

Sicurezza nei musei e luoghi di cultura (co. 173)
Al fine di rafforzare la sicurezza nei musei e negli altri istituti e luoghi di cultura dello Stato, si incrementa il contingente di personale dell’Arma dei Carabinieri preposto alla tutela del patrimonio culturale, attualmente costituito da 88 unità, di ulteriori 40 unità.

Fondi ai piccoli Comuni per la tutela dei beni culturali (co. 477)
Si prevede l’assegnazione ai piccoli Comuni (popolazione residente fino a 5.000 abitanti) di un contributo, pari complessivamente a 10 milioni di euro annui a decorrere dal 2018 (e non superiore a 500.000 euro annui per ciascun ente), da destinare a varie finalità, fra le quali la tutela dei beni culturali.

Rifinanziata la card cultura (sezione II)
Viene rifinanziata, con 290 milioni di euro, la c.d. “card cultura” ai giovani, residenti in Italia, che compiono 18 anni nel 2018, nonché nel 2019.

Proroga del credito d’imposta per l’acquisto di uno strumento musicale nuovo (co. 352-bis)
Prorogata di un anno la disposizione della legge di bilancio 2017 che ha introdotto un credito d’imposta del 65 per cento, per un massimo di 2.500 euro, per l’acquisto di uno strumento musicale nuovo.

Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah (tab. 13 stato previsione MIbact e co. 356)
Stanziati 1.250 mila euro nel triennio 2018-2020 per le spese di funzionamento del Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah. Si autorizza, altresì, a decorrere dal 2018 la spesa di 1,5 milioni di euro annui a favore della Fondazione Graziadio Isaia Ascoli per la formazione e la trasmissione della cultura ebraica, al fine di sostenerne le finalità istituzionali.

Luoghi di memoria della lotta al nazifascismo, della Resistenza e della Liberazione (co. 203-bis)
Si stanziano 1 milione di euro nel 2018 e 2,5 milioni di euro a decorrere dal 2019 per la tutela e la promozione del patrimonio morale, culturale e storico dei luoghi di memoria della lotta al nazifascismo, della Resistenza e della Liberazione.
Scuola del patrimonio (tab. 13 stato previsione MIbact)
Stanziati 2 milioni di euro per il 2020 finalizzati al finanziamento della Scuola del patrimonio del Mibact.

Scuole di eccellenza nazionali dell’altissima formazione musicale (co. 213-bis)
Si incrementa, per il 2018, 1 milione di euro l’autorizzazione di spesa per interventi a favore di enti ed istituzioni culturali destinandolo all’erogazione di contributi alle “Scuole di eccellenza nazionale operanti nell’ambito dell’altissima formazione musicale, di rilevante interesse culturale”, al fine di garantire il proseguimento della loro attività.

1 mln a biblioteche scolastiche (co. 192 e 193)
Passano da 3 a 4 milioni gli stanziamenti per il Fondo per la promozione del libro e della lettura destinando il milione aggiuntivo alle biblioteche scolastiche.

Fondazioni lirico-sinfoniche (co. 196-bis)
Si incrementa da 10 a 15 milioni il contributo 2018 in favore delle Fondazioni lirico-sinfoniche.  Inoltre si proroga di un anno, all’esercizio finanziario 2019, il termine entro il quale le Fondazioni lirico-sinfoniche che hanno presentato il piano di risanamento devono raggiungere il tendenziale equilibrio patrimoniale e finanziario. Di conseguenza viene spostato di un anno il termine entro il quale le Fondazioni lirico-sinfoniche inadempienti saranno poste in liquidazione coatta amministrativa.

IVA agevolata (co. 209)
Si estende l’aliquota IVA al 10% anche ai contratti di scrittura conclusi mediante intermediari per spettacoli teatrali, concerti, attività circensi e spettacolo viaggiante.

Tax credit per le librerie (co. 193-195)
Si prevede che, dal 2018, le librerie (anche quelle che vendono libri usati) potranno godere di un credito d’imposta per un importo non superiore a 20.000 euro, limitato a 10.000 euro per le librerie così dette “non indipendenti”. Il credito è riconosciuto nel limite massimo di 4 milioni di euro per l’anno 2018 e di 5 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2019 ed è parametrato agli importi pagati dagli esercenti quali IMU, TASI e TARI con riferimento ai locali dove si svolge l’attività dì vendita di libri al dettaglio, nonché alle eventuali spese di locazione o ad altre spese, e anche in relazione all’assenza di librerie nel territorio comunale.

Iniziativa Wi.Fi Unione europea (co. 598-bis)
Via libera al Fondo del ministero dello Sviluppo economico, con 3 milioni all’anno per il triennio 2018-2020, per l’attuazione degli obiettivo del piano della commissione europea WiFi4Eu. Il piano Ue è finalizzato alla promozione di connessioni wi-fi gratuite per i cittadini e i visitatori in spazi pubblici quali parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari in tutta.

Categorie

Iscriviti alla Newsletter