Prorogata la detrazione al 65% per la riqualificazione energetica “ecobonus” (co. 3)
È prorogata al 31 dicembre 2018 la detrazione al 65 per cento per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica degli edifici (c.d. ecobonus), che viene ridotta al 50 per cento per finestre e infissi, schermature solari, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di classe A. Non spetta, invece, la detrazione qualora vengano installate caldaie con efficienza inferiore alla classe A. La detrazione spetta nella misura del 65 per cento per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con: 1) caldaie con efficienza pari alla classe A se contestualmente sono installati sistemi di termoregolazione evoluti (classi V, VI o VIII); 2) impianti ibridi costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione; 3) generatori d’aria calda a condensazione.

Super bonus fino per riqualificazione energetica e misure antisismiche (co. 3)
Si prevede una nuova ipotesi di detrazione maggiorata per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica1. La detrazione è dell’80% in caso di passaggio ad una classe di rischio inferiore e dell’85% in caso di passaggio di due classi di rischio. La detrazione è ripartita in dieci quote annuali e si applica su un ammontare delle spese non superiore a 136mila euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari del condominio.

Prorogate detrazioni per ristrutturazioni, “bonus mobili”,”sisma bonus” (co. 3)
È prorogata la detrazione al 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia, nonché per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici di classe non inferiore ad A+. Tali detrazioni, incluso il sisma bonus, sono fruibili anche dagli IACP.

Nuova detrazione al 36% per la sistemazione di aree verdi private (co. 4-7)
Per il solo 2018, si introduce una detrazione del 36% per interventi di sistemazione a verde di aree scoperte private, realizzazione di impianti di irrigazione, pozzi, coperture a verde e giardini pensili.

Detrazione al 65% per acquisto di micro-cogeneratori (co. 3-7)
È introdotto un nuovo tipo di spesa agevolabile con la detrazione al 65%: l’acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, a specifiche condizioni e con valore massimo della detrazione di 100.000 euro.

Cedolare secca (co. 8)
È prorogata per il 2018 e 2019 la cedolare secca al 10% per i contratti a canone concordato.

Categorie

Iscriviti alla Newsletter