Un pezzo di Romagna nello spazio. Lunedì è stato infatti lanciato in orbita il satellite ESEO (European Student Earth Orbiter), un progetto ideato dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) che ha visto coinvolte 10 Università in tutta Europa, tra cui l’Università di Bologna.

Un ruolo da protagonista ce l’ha il Campus di Forlì, trasformatosi per l’occasione in Centro di Controllo Missione da cui sono state seguite tutte le fasi di lancio del missile. Un vanto per il nostro Ateneo che ancora una volta vede confermate a livello europeo le capacità della struttura, dei docenti (in questo caso il prof. Paolo Tortora del Ciri) e degli studenti.

Non a caso tutto “Made in Romagna”, ideato e realizzato nelle sedi decentrate di UniBo: a riprova della assoluta qualità della didattica.