Il 10 febbraio è il “Giorno del Ricordo” che va alle vittime delle foibe e all’esodo degli italiani nel secondo dopoguerra. Forlì commemora le vittime con una cerimonia che si svolgerà alle ore 10.00 in Via Martiri delle Foibe, durante la quale sarà deposta una corona d’alloro e saranno resi gli onori di picchetto del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile Trieste.

La vicenda del confine orientale è complessa sono oltre trecentomila gli italiani abitanti dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia che furono costretti ad abbandonare quelle terre. Decine di migliaia persero la vita nelle Foibe o nei campi di concentramento del maresciallo Tito.

Un orrore contro l’umanità che ci deve far riflettere in modo che in futuro non si ripetano altri simili atti. Una vicenda che non può essere dimenticata e che ci deve portare a costruire una società più giusta, più unita e più solidale nel segno della tolleranza e nel rispetto delle diversità.