scalo-merci-villa-selva-300x199.jpg

A cura dell’ufficio stampa

Le possibilità di sviluppo dello scalo merci ferroviario di Villa Selva sono state al centro di un incontro avvenuto venerdì scorso presso la sede del Gruppo Ferrovie dello Stato tra il deputato Marco Di Maio, il sottosegretario ai Trasporti Umberto Del Basso De Caro e l’amministratore delegato di RFI (la società del Gruppo FS che gestisce l’infrastruttura ferroviaria) Maurizio Gentile. Nel corso del colloquio si sono affrontati alcuni aspetti legati al possibile ampliamento dello scalo e al coinvolgimento di privati interessati alla gestione e all’utilizzo dell’infrastruttura. Si è ribadita, inoltre, la centralità di Villa Selva nella rete dei trasporti merce della Regione.

“La disponibilità di Rfi per valutare lo sviluppo dello scalo merci di Villa Selva è importante – commenta Marco Di Maio – soprattutto in riferimento alla possibilità di fare della logistica una delle ragioni di attrazione per nuovi investimenti sul territorio. Questa infrastruttura va inquadrata non tanto in un’ottica forlivese, ma quantomeno di dimensione romagnola, offrendo (se funzionante a pieno regime) opportunità di trasporto delle merci efficienti, a prezzi competitivi e a bassissimo impatto ambientale. Serve l’impegno di tutte le istituzioni locali per far sì che lo scalo merci ferroviario venga sviluppato al pieno delle sue capacità. In quest’ottica determinante sarà l’apporto e la posizione della Regione”.