Il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, ha finalmente fissato l’incontro sul futuro dell’aeroporto di Forlì, con enti locali, Enac, Enav e Regione. “Un fatto positivo che il ministro Lupi abbia risposto positivamente alle nostre ripetute richieste di incontro, svolte attraverso lettere, interrogazioni e contatti informali”, commenta il deputato forlivese Marco Di Maio, primo firmatario di una interrogazione parlamentare sottoscritta anche dall’altro deputato forlivese Bruno Molea.

Nei giorni scorsi Marco Di Maio, sulla base delle sollecitazioni delle forze sindacali e degli enti locali, aveva sollecitato con una lettera l’incontro che poi è stato convocato per il 19 novembre. Richiesta rinforzata con una seconda lettera inviata a seguito delle petizione firmata da oltre mille forlivesi per la salvezza dell’aeroporto “Ridolfi”.

“L’incontro deve per chiarire definitivamente le intenzioni dei soggetti coinvolti circa il futuro dello scalo forlivese – aggiunge Marco Di Maio -, anche in vista della definizione del Piano nazionale aeroporti che lo stesso Lupi ha dichiarato presentato entro fine novembre e di come quel piano potrà, o meno, favorire una positiva soluzione della situazione in cui versa il ‘Ridolfi'”.