taiwan-1-300x225.jpg

Questa sera ho incontrato a Roma il signor Nelson Chang (titolare di un gruppo industriale taiwanese tra i più importanti dell’Asia e del mondo), assieme ai suoi manager Emile Sheng e Marco Casarola. Hanno completato da pochi giorni l’imponente di ristrutturazione di un vecchio edificio trasformandolo da scempio urbanistico ad uno dei più qualificati hotel di Roma. Ai lavori di realizzazione e costruzione hanno partecipato 257 persone (imprese e manifatture tutte italiane).

In hotel lavorano 150 persone assunte ed altre 30 lo saranno da agosto. Un investimento importante di cui avevamo parlato qualche tempo fa a Taipei dove sono stato per la legge sui rapporti economici tra Taiwan e Italia. Un progetto che oggi diventa realtà. Perché il signor Chang ha investito svariati milioni di euro in Italia? Per la nostra storia, la nostra cultura, la nostra bellezza. Abbiamo un patrimonio che nessuno può delocalizzare e ce l’abbiamo solo noi. Usiamolo e crediamoci di più: le condizioni per trasformalo in opportunità concrete, come si vede, ci sono.