Il Consiglio dei Ministri ha approvato la nota di aggiornamento del Def, il Documento di economia e finanza che sostanzialmente rappresenta il documento di programmazione e previsione degli andamenti dell’economia per i prossimi mesi e anni. Il fatto più rilevante è che vengono riviste al rialzo, per la prima volta dal 2010, le stime di crescita del prodotto interno lordo: in aumento dello 0,9% nel 2015 e dell’1,6% nel 2016 (rispettivamente contro lo 0,7% e 1,4% stimato ad aprile). Per il 2016 è confermato l’inizio della riduzione del rapporto debito pubblico/PIL, per la prima volta dopo 8 anni di crescita costante. Siamo sulla strada giusta, ora bisogna consolidare questa tendenza e continuare a lavorare per stimolare la ripresa economica e sostenere i più bisognosi.
> Il contenuto in sintesi delle previsioni del Governo
> Il comunicato del Ministero dell’Economia

> Il testo completo della nota di aggiornamento del Def