C’è chi va al cinema e chi al concerto di Tiziano Ferro, è andato fortissimo il musical Grease e a Natale i musei delle grandi città. Ma moltissimi preferiscono usarli per i libri (il 78%). Ecco come è stato utilizzato nel primo anno il bonus cultura per i diciottenni. Si chiama 18App e adesso vogliono copiarlo anche all’estero. Un investimento ben fatto, che guarda al nostro bene più prezioso: i nostri ragazzi.

> Scarica il Dossier

Aiutiamo i giovani a crescere
L’obiettivo è promuovere la cultura, stimolando nelle giovani generazioni una maggiore consapevolezza che aiuti a sviluppare una propria coscienza critica, per analizzare il mondo che ci circonda e gli eventi che lo muovono.

350 mila adesioni al Bonus Cultura
L’iniziativa si rivolge a chi ha compiuto 18 anni nel 2016 ed è stata rinnovata anche per chi diventa maggiorenne nell’anno 2017. Permette di ottenere 500€ da spendere in cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza. Su una platea potenziale di circa 574 mila ragazzi, sono circa 350 mila i giovani che hanno aderito al Bonus Cultura.

Come fare: www.18app.italia.it