Quello di Forlì è il primo aeroporto Covid-free d’Italia, grazie a una virtuosa collaborazione tra la società di gestione e il gruppo Beghelli. Attraverso una innovativa tecnologia realizzata dall’impresa bolognese, tutti gli spazi dell’aeroporto sono continuamente sanificati.

Nessun altro scalo in Italia al momento è in grado di garantirlo.

Complimenti a chi ha svolto questo investimento, agli imprenditori Giuseppe Silvestrini, Ettore Sansavini e a tutti i soci. Una soluzione “promossa” anche da due amici con cui ho condiviso molti impegni negli ultimi mesi, Claudio Vicini e Venerino Poletti: due mdici di fama internazionale.

È l’ulteriore dimostrazione che battersi per consentire la riapertura dell’aeroporto – spesso in solitaria e altrettanto spesso con lo scetticismo e la contrarietà di tanti che oggi se ne compiacciono – ne valeva la pena.